Economia
Nota stampa

Banca Etruria, Codacons: Procura procede per truffa

"Ancora una volta una nostra denuncia va a segno"


Di:

Esprime soddisfazione il Codacons dopo le indiscrezioni sull’apertura di una indagine per truffa da parte della Procura di Arezzo relativa al caso di Banca Etruria. Proprio grazie ad un esposto del Codacons, infatti, la magistratura aretina avrebbe deciso di fare chiarezza sulla vendita di azioni ed obbligazione di Banca Etruria, e proprio il reato di truffa, per il quale procederebbe la Procura, era quello ipotizzato dall’associazione dei consumatori che più di tutti si sta battendo in questo delicato momento per difendere gli interessi dei risparmiatori. “Ancora una volta una nostra denuncia va a segno – afferma il presidente Carlo Rienzi – a dimostrazione che la pesante offensiva legale avviata dal Codacons a tutela degli investitori inizia a dare frutti. Ora grazie a questa indagine sarà possibile verificare le responsabilità di chi ha provocato la rovina di migliaia di risparmiatori, soggetti che il Codacons chiamerà a rispondere con i propri beni personali per tutti i danni prodotti ai cittadini” – conclude Rienzi.
Redazione Stato Quotidiano.it

Banca Etruria, Codacons: Procura procede per truffa ultima modifica: 2015-12-18T22:07:55+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi