Foggia
Nota congiunta sindacati

“Biblioteca provinciale di Foggia, un presidio da tutelare”

"L’economia della cultura e della conoscenza deve coniugarsi al rispetto dei diritti dei lavoratori e delle lavoratrici e dei cittadini utenti"


Di:

Foggia. ”Le ultime scelte del governo stanno condannando i servizi pubblici essenziali. Pur di attaccare il sistema del pubblico impiego si eliminano servizi dichiarati indispensabili per i cittadini quale quello della cultura. L’economia della cultura e della conoscenza deve coniugarsi al rispetto dei diritti dei lavoratori e delle lavoratrici e dei cittadini utenti. La Legge n. 56 del 7 aprile 2014 (“Legge Del Rio”) non prevede tra le funzioni fondamentali delle Province la cultura, rientrante tra quelle trasferite o delegate dalle Regioni. La Regione Puglia ad oggi non ha ancora messo in atto alcun provvedimento per stabilire quale Ente dovrà farsi carico della struttura e dei suoi servizi. Intanto i dipendenti della Biblioteca sono stati messi in mobilità, ed entro il mese di febbraio 2016 dovranno scegliere presso quale Ente essere trasferiti, svuotando di fatto la Biblioteca, e destinandola alla chiusura.

Le OO.SS. FP-CGIL – CISL-FP – UIL FPL, unitamente ai cittadini si mobilitano il 19 e 20 c.m. presso l’isola pedonale di Foggia per sensibilizzare e porre all’attenzione generale la necessità irrinunciabile di difendere un presidio di cultura, ricerca e memoria storica. La nostra biblioteca custode di 350.000 documenti (libri moderni e antichi, periodici, locandine cinematografiche, DVD, CD musicali, dischi in vinile, manoscritti e altro ancora), 225.000 prestiti dal 2002, 11.670 i prestiti interbibliotecari e intersistemici, oltre 25.000 iscritti, 62 biblioteche coordinate a livello provinciale svolge un ruolo di formazione ed informazione, prevenzione sociale e aggregazione.

I sindacati chiedono alla regione di assumere una posizione netta e chiara a difesa di questa istituzione e dei lavoratori e delle lavoratrici affinché questo enorme capitale di saperi non venga disperso. FP Cgil, Cisl FP e Uil FPL sosterranno tutte le iniziative democratiche che seguiranno quelle da esse programmate.

(FP CGIL CISL FPS UIL FPL
f.to Mario La Vecchia f.to Giovanni Dalessandro f.to Luigi Giorgione)

“Biblioteca provinciale di Foggia, un presidio da tutelare” ultima modifica: 2015-12-18T14:01:58+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    Visite guidate e punti informativi
    Visite guidate a ciclo continuo lunedì 21 dicembre
    Gazebo informativi all’Isola pedonale di Foggia mercoledì 23 dicembre

    Tutti i bibliotecari della Biblioteca Provinciale di Foggia “La Magna Capitana”, lunedì 21 dicembre 2015, per l’intera giornata, saranno, come sempre del resto, a disposizione della cittadinanza per illustrare servizi e patrimonio della struttura di viale Michelangelo.
    Le visite guidate al pubblico si intensificheranno a ciclo continuo, in occasione dell’incontro promosso dall’Associazione Amici della Biblioteca e dalla Fondazione Banca del Monte di Foggia, in programma proprio lunedì 21 dicembre, con inizio alle ore 10.30, nell’Auditorium della Biblioteca, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla fase di altissima criticità che sta attraversando l’istituzione culturale, in un quadro ancora incerto dell’immediato futuro, a seguito della legge di riordino delle Province.
    Al primo posto tra le biblioteche provinciali italiane, per estensione, dotazione librario-documentale e numero di affluenza, seconda nel Mezzogiorno solo alla Biblioteca Nazionale di Napoli, nella classifica delle Biblioteche di pubblica lettura, la “Magna Capitana” vanta un patrimonio di tutto rispetto che non può essere disperso: 350mila documenti (fra libri moderni e antichi, periodici, locandine cinematografiche, dvd, cd musicali, dischi in vinile, manoscritti e altro ancora), 225mila prestiti dal 2002, 11.670 prestiti interbibliotecari e intersistemici, oltre 25mila iscritti, 62 biblioteche coordinate a livello provinciale, Premio nazionale città del libro nel 2009, Premio Andersen come riconoscimento speciale alla Biblioteca dei ragazzi nel 2011.
    “Ringrazio la Fondazione Banca del Monte di Foggia, in primis il suo presidente, il professor Saverio Russo, per aver provveduto ad erogare i fondi necessari al rinnovo del canone annuo del software che consente di gestire il catalogo unico dei documenti e che permette alla Biblioteca di dialogare con il Sistema Bibliotecario Nazionale e di mettere in rete i cataloghi delle biblioteche comunali e universitarie” ha dichiarato il Direttore della Biblioteca Franco Mercurio.
    Sempre per accendere i riflettori sul destino incerto della Biblioteca, i sindacati confederali allestiranno un gazebo all’isola pedonale, mercoledì 23 dicembre, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 21.00. Con spirito volontaristico, i bibliotecari saranno a disposizione dei cittadini per spiegare l’attuale situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi