Manfredonia
Dalle ore 9 alle ore 23 in Piazza Duomo a Manfredonia

“Chi difende Manfredonia?”, sit – in in Piazza Duomo: “Siete tutti invitati”

L'Amministrazione comunale e la cittadinanza sono invitati a partecipare


Di:

Manfredonia. IN programma domenica 20 dicembre 2015, dalle ore 9 alle ore 23 in Piazza Duomo a Manfredonia, il sit – in del neonato comitato spontaneo ‘Chi difende Manfredonia?’. L’Amministrazione comunale e la cittadinanza sono invitati a partecipare. “E’ in atto un grande e inutile atto di colonizzazione da parte di una multinazionale petrolifera, la Q8, (Kuwait Petroleum) tramite una società napoletana, Energas. Il più grande deposito costiero di GPL (in inglese LPG) d’Europa con capienza da 60.000.000 di litri è in attesa di approvazione del tavolo tecnico ministeriale al MISE. Il deposito (secondo gli autori del testo,ndr) presenta molte lacune in termini di sicurezza“.
Redazione Stato Quotidiano.it

“Chi difende Manfredonia?”, sit – in in Piazza Duomo: “Siete tutti invitati” ultima modifica: 2015-12-18T10:00:27+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
11

Commenti

  • Provo a mettere ordine nelle motivazioni del no
    1) La nave che trasporta il gpl potrebbe affondare e per i prossimi 212 anni dire addio alla pesca della quale si ciba la nostra città; la mia risposta il gpl è un’elemento naturale che a contatto con l’aria, attraverso un riversamento, è assolutamente innocuo per l’ambiente si disperderebbe in meno di 30 minuti con una percentuale bassa di comburente da non renderlo infiammabile, piuttosto pensiamo al fatto che in questi giorni al porto stanno scaricando urea e li in caso di incidente trattandosi di un prodotto chimico si che potremmo dire addio alla pesca.
    2) Si è detto che per scaricare e permettere il trasporto dal porto alla località del deposito si sarebbe utilizzata l’acqua del mare per effettuare il raffreddamento; bene il gpl non va raffreddato evidentemente si fa confusione sulla cosa confondendo il gpl e il metano due cose diverse
    3) il lavori per la tubazione; faccio una premessa per questa questione le informazioni le ho trovate attraverso i progetti del deposito di chioggia e pomezia da me non verificati ma non credo possano essere diversi, vengo al dunque si tratta di un oleodotto da inserire ad un metro sotto il fondale non danneggia ne i pescatori ne il territorio il lavoro verrebbe eseguito da un robot sottomarino sofisticato
    4) la località dove verrebbe costruito il deposito è oggi preda di eternit da bonifica fai da te, e sopratutto da pneumatici che ogni tanto vengono anche smaltiti ovviamente accendendo il tutto
    5) ho seguito un consiglio comunale dove veniva citata la potenza di un megatone in caso di esplosione; non oso esprimermi non vorrei offendere nessuno ma abbiamo idea di cosa sia un megatone di potenza? sappiamo che hiroshima ha sprigionato 23 kt cio’è kilotone vale a dire sarebbe ben 5 volte superiore ad una bomba atomica di allora a voi i commenti
    6) i diretti impiegati per impianti simili sarebbero 24 secondo le informazioni dichiarate; in altri posti per impianti simili serrebbero almeno 60/65 dipendenti
    7) per ultimo ma no per importanza il molo 5 sta cadendo a pezzi facendo riversare in mare detriti anche di eternit con danni irreparabili Energas è pronto a ripararlo e renderlo funzionante considerato che non ha mai funzionato a voi le conclusioni.


  • Il vaccaro di San Spiriticchio

    @ lavoratore silac vai vendere le mozzarelle di bufala al 100% da un’altra parte.

  • Cittadini questa è la madre di tutte le battaglie,partecipiamo tutti al sito in domenica 20Dicembre ,facciamo sentire a Q8 energas il nostro NO a un impianto catastrofico sul nostro amato territorio


  • Bond

  • tu fai il vaccaro con l’eternith


  • Cittadino con famiglia *no energas*

    Sig. Umbriamo in quale sito bisogna recarsi? Anche se fosse quella di Santo spiriticchio non ci sono problemi. Grazie


  • Cittadino con famiglia *no energas*

    gentile lavoratore Silac? Che vuol dire eternith? E come scrivere mozzarellah piuttosto che caciocavalloh? Non ha senso. Boh…


  • Osservatore

    Si usa il nome della silac impropriamente…cambia nick altrimenti fai perdere molti clienti alla ditta.

  • troppo ridicoli credo che sia utile un’informazione sensata e reale con i no a prescindere non si va da nessuna parte


  • enrica

    Faccio notare a tutti che con il nick name OPERAIO SILAC si riporta lo stesso identico intervento di LAUREATO DISOCCUPATO del 17 dic. (articolo: Chi difende Manfredonia ?). VORREI SAPERE CHI SI NASCONDE DIETRO QUESTI PROPAGANDISTI AL SOLDO DELL’ENERGAS E QUANTI PANETTONI HANNO RICEVUTO!!!

  • Sono buoni I PANETTONI? SI.MA DI CERTO NON LO E’ UN ESPLOSIONE SENZA POSSIBILITA’ DI FUGA.COME DIRE CHE DEI TOPI AFFONDANO CON LA NAVE SE QUESTA SI SPEZZA IN DUE.SENZA DIMENTICARE DEL TRAGITTO CHE PERCORRERANNO I VAGONI CARICHI DEL GAS.MA QUALE PROPAGANDA DEL CAISER SI STA A FARE? VERGOGNATEVI ,MANGIARE SULLA TESTA DEI MANFREDONIANI SENZA PENSARE CHE VI SONO ANCHE DEI BAMBINI A RIMETTERCI LA VITA.CHE SCHIFO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi