Regione-Territorio
A cura dei militari del Comando Provinciale Carabinieri di Milano

I Carabinieri arrestano i “Signori della truffa”

L'indagine, condotta dall'Aliquota Carabinieri della Sezione di Polizia Giudiziaria di Milano, ha consentito di rintracciare, in territorio elvetico, 960 mila euro provento dell’attività delittuosa


Di:

Milano. Nelle prime ore di questa mattina, i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Milano hanno dato esecuzione a tre ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Milano, nei confronti di altrettanti pregiudicati italiani, autori di elaborate truffe, perpetrate in concorso che sono stati raggiunti presso le rispettive abitazioni, a Monza, Robbio Lomellina (PV) e Valsolda (CO). L’indagine, condotta dall’Aliquota Carabinieri della Sezione di Polizia Giudiziaria di Milano, ha consentito di rintracciare, in territorio elvetico, 960 mila euro provento dell’attività delittuosa e di documentare la responsabilità dei tre spregiudicati malviventi in relazione a due casi: il primo è quello di un giovane e facoltoso paraplegico che ha sborsato un milione di euro dietro la promessa del totale recupero dell’uso delle gambe con un intervento chirurgico rivoluzionario; il secondo ha visto un imprenditore, operante nel campo delle tecnologie ambientali, versare somma di 400 mila euro, con la promessa di sviluppare un sistema innovativo di produzione di energia elettrica e di distruzione dei rifiuti.

Redazione Stato Quotidiano.it

I Carabinieri arrestano i “Signori della truffa” ultima modifica: 2015-12-18T11:59:59+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi