Cultura
Conservato nella Cattedrale di Lucera

FAI: raccolta fondi per restaurare un dipinto del Vaccaro

Per tutta la mattinata di domenica, il gruppo di Lucera del Fondo, allestirà un banchetto davanti alla Cattedrale del centro svevo


Di:

Foggia 18 dicembre 2015. Tornano a Lucera le iniziative del FAI-Fondo Ambiente Italiano. Per tutta la mattinata di domenica, il gruppo di Lucera del Fondo, allestirà un banchetto davanti alla Cattedrale del centro svevo con l’obiettivo di raccogliere attraverso le offerte libere dei cittadini la cifra necessaria al restauro della tela seicentesca attribuita al Vaccaro, raffigurante per alcuni la “Sacra Famiglia” e per altri San Gioacchino e Sant’Anna” e custodita nella Basilica lucerina. L’intervento rientra nell’iniziativa lanciata quest’anno dal Capo Delegazione provinciale di Foggia, Nico Palatella, e intitolata “Se ci tieni lo FAI”: una serie di “sondaggi” promossi in diversi centri della Capitanata per identificare piccoli beni culturali che hanno bisogno di restauri e organizzare momenti di raccolta fondi per portarli a termine. Proprio grazie a questo progetto, due settimane fa, a San Paolo di Civitate è stata restituita alla popolazione, perfettamente recuperata, la statua di San Nicola. A Lucera, grazie ai questionari fatti compilare nelle scorse settimane dal delegato FAI di Lucera Giuseppe Toziano, le indicazioni risultanti hanno portato alla scelta del prezioso dipinto del Vaccaro, situato nell’altare del Giannini, al fianco di Santa Maria Patrona, dove s’inginocchiò San Giovanni Paolo II, durante la visita a Lucera, nel 1987.

Occorreranno circa duemila euro per l’intervento e, se non si riuscirà a raggiungere la cifra necessaria già domenica, si proseguirà anche in seguito, con altri eventi per sollecitare la generosità dei lucerini.

FAI: raccolta fondi per restaurare un dipinto del Vaccaro ultima modifica: 2015-12-18T22:29:11+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi