Manfredonia
Fatti avvenuti il 23 dicembre 2013

Manfredonia, morì cadendo da impalcatura: udienza a gennaio 2016

L'uomo sarebbe deceduto durante il trasporto in ospedale


Di:

Foggia/Manfredonia. SI svolgerà il 15 gennaio 2016, presso la Sezione penale del Tribunale di Foggia, dinanzi al Giudice dr. Antonio Palumbo, il processo correlato al decesso di S.T., 58enne (classe 1955) di Manfredonia, vittima di un incidente sul lavoro avvenuto la mattina del 23 dicembre 2013, nella frazione Montagna del Comune di Manfredonia. Da raccolta dati, l’uomo era impegnato presso un cantiere edile – in qualità di operaio alle dipendenze di una ditta di costruzioni del territorio – per la realizzazione di alloggi di civile abitazione (villette residenziali). In base alle indicazioni fornite dalla Procura, Pm Paola De Martino, la mattina dei fatti, l’uomo “stava effettuando la movimentazione della carriola (piena di malta/cemento) sul varco del piano di calpestio del secondo impalcato del ponteggio (..)” per poi “precipitare al suolo riportando imponenti lesioni”. Secondo la ricostruzione del PM, il ponteggio – sul quale era impegnato l’operaio il giorno dei fatti – non sarebbe risultato a norma.

L’uomo sarebbe deceduto durante il trasporto in ospedale.

Per i fatti indicati, è stata rinviata a giudizio una privata tanto in qualità di legale rappresentante della ditta di costruzioni impegnata nel suddetto cantiere edile, quanto come datore di lavoro dell’operaio deceduto.

Si ricorda come, la mattina dei fatti, le indagini e gli accertamenti furono affidati ai Carabinieri del Comando Compagnia di Manfredonia, di concerto con funzionari dello Spesal (Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro) del Dipartimento di prevenzione dell’ASL/Fg.

I familiari della vittima, difesi dall’avvocato Francesco Le Noci del Foro di Foggia, si sono costituiti parte civile nel procedimento. “A distanza di circa due anni – dice a Stato Quotidiano.it l’Avv. Le Noci – i parenti dell’uomo, profondamente addolorati e commossi per la tragedia accaduta, restano fiduciosi attraverso il processo di veder ricostruita l’esatta dinamica dei fatti e di accertare eventuali responsabilità di terzi”.

g.defilippo@statoquotidiano.it

Manfredonia, morì cadendo da impalcatura: udienza a gennaio 2016 ultima modifica: 2015-12-18T19:24:10+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Saverio

    Dal 2013? Mi vergogno di essere italiano chi sbaglia deve pagare subito e l’Italia…. continuate a votare sempre chi ci ha rovinato e sarà sempre peggio


  • sole

    Bravo concordo con Saverio letteralmente una vergogna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi