Cronaca
Programmazione a partire dal 2016, per dieci anni, della capacità di traffico ferroviario sulle linee ferroviarie della Puglia

Puglia, accordo quadro tra Regione e RFI per servizi e infrastrutture

L’Accordo Quadro è lo strumento tecnico che consentirà a Regione Puglia di prenotare capacità di traffico per la rete ferroviaria regionale


Di:

Foggia. Programmazione a partire dal 2016, per dieci anni, della capacità di traffico ferroviario sulle linee ferroviarie della Puglia: a regime 8 milioni treni chilometro/anno. Integrare nelle principali stazioni della rete regionale i servizi di trasporto delle imprese ferroviarie operative. Sviluppare la connessione fra l’infrastruttura gestita da Rete Ferroviaria Italiana e i network ferroviari dei Gestori regionali. Potenziare le informazioni ai clienti, per una programmazione del viaggio migliore con tutti gli operatori di trasporto.

Sviluppare l’offerta commerciale di traffico in relazione agli investimenti tecnologici e infrastrutturali programmati per lo sviluppo della rete ferroviaria pugliese. Sono gli obiettivi strategici dell’Accordo Quadro che sarà siglato da Regione Puglia e Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane). L’Accordo prevede interventi per sviluppare a regime nuove offerte di servizi:
direttrice Adriatica, linee Foggia – Bari e Bari – Lecce: treni cadenzati ogni 60 minuti, potenziati nelle ore di punta; treni cadenzati ogni 30 minuti fra Barletta e Fasano, ogni 15 minuti nell’area metropolitana di Bari, da Molfetta a Monopoli;
– linea Bari – Taranto: velocizzazione dei collegamenti;
– miglioramento a Bari, Foggia, Barletta, Brindisi, Lecce e Taranto dell’interscambio modale (ferro/ferro) sviluppando l’“orologio” dell’orario ferroviario funzionale
alla sinergia fra i vari operatori ferroviari, per collegare tutto il territorio pugliese con le principali città e gli hub di servizio regionale.

L’Accordo Quadro è lo strumento tecnico che consentirà a Regione Puglia di prenotare capacità di traffico per la rete ferroviaria regionale, di programmare nel medio/lungo
periodo l’uso dell’infrastruttura ferroviaria in funzione del Piano Regionale dei Trasporti e del Piano Triennale dei Servizi. Inoltre, potrà essere concretizzata l’interoperabilità
ferroviaria con gli altri Gestori (Ferrovie Sud Est, Ferrotramviaria, Ferrovie Appulo Lucane e Ferrovie del Gargano). Per RFI l’accordo è lo strumento base per pianificare gli interventi di potenziamento infrastrutturale e tecnologico. Interventi che, a lavori ultimati, incrementeranno gli standard di regolarità e puntualità del traffico ferroviario, miglioreranno l’accessibilità e
la qualità delle stazioni ferroviarie e potenzieranno i sistemi di informazione e comunicazione ai viaggiatori. La Puglia è la prima regione del Sud Italia a sottoscrivere l’Accordo Quadro con Rete Ferroviaria Italiana

Puglia, accordo quadro tra Regione e RFI per servizi e infrastrutture ultima modifica: 2015-12-18T15:03:48+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi