Regione-TerritorioStato prima
Studenti, operai, liberi professionisti e un padre, con il figlio piccolo ancora nel passeggino, erano i clienti abituali della banda degli invisibili

Spaccio droga Torino, bimbo assiste buco

Con loro c’era anche un altro tossicodipendente che, senza porsi alcuno scrupolo, si è “bucato” davanti al piccolo


Di:

Studenti, operai, liberi professionisti e un padre, con il figlio piccolo ancora nel passeggino, erano i clienti abituali della banda degli invisibili, che amministrava e governava lo spaccio della droga in Piazza della Repubblica. Ieri sera si è conclusa un’indagine, iniziata nel mese di giugno scorso, dei carabinieri della Compagnia Torino Oltre Dora, che ha permesso di individuare 19 persone, tutte africane, coinvolte nell’inchiesta. In particolare: 14 arresti e 5 misure cautelari del divieto dimora. Sono state sequestrate quasi 500 dosi, tra eroina e cocaina.

Un padre si inietta la droga davanti a suo figlio. I militari hanno documentato che alcuni studenti hanno acquistato la droga dal pusher di fiducia, per poi consumarla subito in strada. La scena più sgradevole per gli investigatori è stata la volta in cui un padre si è iniettato l’eroina nelle vene del braccio davanti al figlio, di pochi mesi, seduto nel passeggino (foto allegata). Con loro c’era anche un altro tossicodipendente che, senza porsi alcuno scrupolo, si è “bucato” davanti al piccolo.

Spaccio droga Torino, bimbo assiste buco ultima modifica: 2015-12-18T11:48:50+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi