FoggiaSport

Calcio, Foggia: tre punti d’oro a Lamezia

Di:

Foggia, ottima vittoria a Lamezia (ST - Ufficio stampa Foggia calcio)

Foggia – IL Foggia batte la Vigor Lamezia, conquista la prima vittoria del 2014, e porta a casa tre punti importantissimi per il prosieguo della stagione. Su un terreno pesante la formazione rossonera, pur non rinunciando alla manovra, gioca più di spada che di fioretto, crea molto, sciupa altrettanto, segna, poi soffre, ma alla fine vince. Foggia schierato con il consueto 3-4-3, Padalino preferisce Filosa a Loiacono in difesa, a centrocampo Sicurella sostituisce lo squalificato Quinto, mentre sono in panchina i due nuovi arrivi Forte e Kyeremateng. Inizio in sordina per entrambe le formazioni, il terreno allentato e sconnesso non favorisce la manovra. Dopo 15’ di studio il Foggia prova a puntare con maggiore convinzione a rete.

Cavallaro, prima si procura un angolo dopo un break a centrocampo di Agnelli, e poi impegna dalla distanza Piacenti che para a terra. Al 21’ azione pericolosa dei padroni di casa con Meucci che impegna Narciso che si salva in angolo. Al 25’ è Giglio, servito da Cavallaro, che dal limite sfiora il palo alla sinistra si Piacenti. Al 36’ Foggia ancora alla conclusione con Filosa che dal limite di controbalzo costringe alla parata in due tempi all’estremo bianco-verde. Sul cambiamento di fronte la Vigor si fa pericolosa per due volte prima con Del Santo, stoppato in uscita da Narciso e poi con Meucci che va sul fondo sulla sinistra ma serve male la palla in mezzo. Nel finale la Vigor chiede la massima punizione per una spinta di Sciannamè su Zampaglione ma l’arbitro lascia correre e poi espelle il secondo di Novelli, l’ex rossonero Tony D’Amico, per proteste.

Il secondo tempo comincia con il Foggia all’attacco. Al 3’ clamorosa occasione per Cavallaro che, servito direttamente da Narciso, dopo una lunga fuga si presenta davanti a Piacenti ma manda a lato. 1’ dopo Agnelli su punizione prova la conclusione da 30 metri, Piacenti respinge con i pugni. E tanta pressione trova sbocco al 10’. Venitucci su angolo, il secondo consecutivo, pennella in area un bel pallone a rientrare, il primo tocco è di Sciannamè che spizzica per Filosa che di destro mette dentro il pallone del vantaggio. La Vigor Lamezia sbanda ma il Foggia non sa approfittare, per due volte Cavallaro ha l’opportunità di chiudere la gara ma prima non riesce a concludere con efficacia e poi serve la palla in mezzo dove nessuno riesce ad approfittare. La formazione calabrese, però, non si arrende, Novelli rinforza l’attacco con due cambi offensivi, e non passa solo grazie a una serie di interventi strepitosi di Narciso. Alla mezz’ora si rifà vivo il Foggia che dopo un paio di contropiedi andati a vuoto potrebbe raddoppiare grazie ad una temibile conclusione di Agnelli su punizione, ribattuta da Piacenti e non sfruttata da Loiacono che manda a lato. Pian piano la gara si spegne, c’è tempo anche per l’esordio di Kyeremateng e Forte, e al triplice fischio è grande festa.

Foggia a tre punti dal Teramo capolista (38), secondo il Cosenza (36), a 35 anche la Casertana.

Il tabellino della gara

Marcatori: Filosa al 8’.

Vigor Lamezia: Piacenti, Rapisarda, Rondinelli; Romano(Scarsella dal 18’st), Marchetti, Gattari; Zampaglione(Carbonaro dal 18’st), Giampà, Del Sante, Meucci, D’Amico (Voltasio dal 31’st). A disp. Bibba, Gona, Strumbo,Torcasio. All. Novelli

Foggia: Narciso, Colombaretti, Sciannamè (Loiacono dal 25’st); Agnelli, Filosa, D’Angelo; D’Allocco, Sicurella, Giglio, Cavallaro (Kyeremateng dal 38’st), Venitucci(Forte dal 45’ st). A disp.: Micale, Grea, Leonetti, Curcio. All. Padalino

Ammoniti: D’Allocco,Piacenti,Gattari, Sicurella

PADALINO. Un sorridente mister Padalino commenta la vittoria del Foggia in terra calabrese: “Una vittoria frutto del lavoro e della coesione del gruppo. Questi ragazzi continuano a stupirmi. A volte, si soffre ma non per questo significa che siamo deboli. Siamo stati bravi ad adattarci ad un avversario che aveva bisogno di far punti. Il cuore non è mai mancato e la dimostrazione non è solo nei risultati ma anche nel lavoro settimanale. Il mio complimento più grande va al gruppo. A Lamezia Padalino da spazio al neo acquisto Kyeremateng: “Oggi, abbiamo visto sgroppate di Giglio, Cavallaro e Kyeremateng. Quest’ultimo è un ragazzo interessante che deve accelerare il percorso di crescita. Il nostro obiettivo resta sempre la promozione e, in questo momento, i risultati ci stanno dando ragione”.

Filosa: “Contento per il gol”. Filosa: “Per noi è stata una partita positiva, importante era vincere e ce l’abbiamo fatta anche senza poter giocare il nostro miglior calcio”.

Seconda Divisione girone B 2013/14, i risultati della 19° giornata (inizio 14:30)

Aprilia-Martina 1-1
Arzanese-Messina 1-0 (inizio ore 15:30)
Casertana-Gavorrano 1-0 (inizio ore 15)
Castel Rigone-Aversa Normanna 1-2 (18/01, ore 14:30)
Ischia Isolaverde-Chieti 0-3
Melfi-Tuttocuoio 0-2
Sorrento-Cosenza 1-0
Teramo-Poggibonsi 1-1
Vigor Lamezia-Foggia 0-1

Classifica: Teramo 38; Cosenza 36; Foggia, Casertana 35; Castel Rigone 29; Melfi, Aversa Normanna 28; Vigor Lamezia 27; Ischia Isolaverde 26; Poggibonsi, Chieti (-1) 25; Messina 22; Tuttocuoio 24; Sorrento 23; Martina, Aprilia 22; Arzanese 17; Gavorrano 14.

Prossimo turno (19/01/14, ore 14:30): Aversa Normanna-Ischia Isolaverde, Chieti-Aprilia, Cosenza-Vigor Lamezia, Foggia-Melfi, Gavorrano-Arzanese, Martina-Casertana, Messina-Castel Rigone, Poggibonsi-Sorrento, Tuttocuoio-Teramo.

Redazione Stato (testo Ufficio stampa Foggia calcio)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi