BAT
Il provvedimento restrittivo, eseguito il 23 luglio del 2013, riguardò 16 persone responsabili

Componenti clan Griner, Corte Appello conferma condanne I grado

Di:

Bari. La Corte d’Appello di Bari, nei giorni scorsi, ha sostanzialmente confermato le condanne inflitte in primo grado, confermando anche l’aggravante dell’art. 7 L.203/91, nei confronti dei componenti del gruppo criminale, facente capo a Griner Filippo cl. 82, operante ad Andria (BT). I ricorrenti, nel luglio 2013, furono destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare perché ritenuti, a vario titolo, responsabili di rapina aggravata, porto e detenzione di armi da guerra e comuni da sparo e ricettazione, fatti aggravati dall’art.7 della L.203/91. Il provvedimento restrittivo, eseguito il 23 luglio del 2013, riguardò 16 persone responsabili, a vario titolo, di una rapina commessa a Ruvo di Puglia (BA), il 30 maggio 2012, ai danni di due rappresentanti di gioielli in cui, minacciando le vittime con una pistola semiautomatica e una pistola mitragliatrice, gli indagati si impossessarono di oro e preziosi per un valore di 50.000 Euro, e di porto e ricettazione di numerose armi da guerra clandestine, munizioni di tipo bellico ed esplosivi, materiale sequestrato ad Andria nel novembre 2012.

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!