Politica
Senza nulla osta preventivo, TAP non avrebbe potuto inviare la documentazione per avviare le procedure di verifica di ottemperanza di competenza degli enti regionali

Tap, Trevisi: “Possibili irregolarità nella documentazione trasmessa”

Senza nulla osta preventivo, TAP non avrebbe potuto inviare la documentazione per avviare le procedure di verifica di ottemperanza di competenza degli enti regionali

Di:

Bari. Il Portavoce Regionale M5S Antonio Trevisi ha depositato un’interrogazione il 18 Marzo indirizzata all’Assessore alla Qualità dell’Ambiente, Domenico Santorsola: “Chiediamo se sia stata effettivamente presentata, da parte della società TAP AG, presso gli enti regionali competenti la documentazione per l’avvio della procedura di verifica di ottemperanza di competenza degli enti regionali relativamente alle prescrizioni A.18, A.28, A.29, A.44 e A.45 antecedentemente alla data del 19 febbraio 2016. Qualora tale documentazione sia stata presentata, chiediamo di sapere quali siano gli intendimenti della Giunta e se la stessa non ritenga opportuno assumere azioni volte all’immediato annullamento di qualsiasi atto inerente le operazioni di verifica di ottemperanza compiuto dalle Autorità competenti per la verifica di ottemperanza antecedentemente la data del 19 febbraio 2016, poiché la documentazione trasmessa da TAP risulta priva di necessario nulla osta preventivo da parte della CTVIA, rilasciato il 20 febbraio 2016.”

Senza nulla osta preventivo, TAP non avrebbe potuto inviare la documentazione per avviare le procedure di verifica di ottemperanza di competenza degli enti regionali (quali Regione Puglia e Arpa). Eventuali attività svolte prima dell’emissione del nulla osta non sarebbero, quindi, da considerarsi valide.

Il termine ultimo di TAP AG per l’avvio dei lavori è il 16 maggio 2016, mentre l’opera dovrà essere completata entro il 2020, per non perdere l’Autorizzazione Unica rilasciata dal MISE e ai fini del mantenimento dell’Esenzione Accesso Terzi (TPA). È quindi evidente la volontà di TAP di accelerare le procedure di verifica di ottemperanza per rientrare nella scadenza della data di avvio dei lavori.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi