Editoriali
Undici i membri che siedono nel consiglio di amministrazione. Mansione che dura 3 anni,con possibilità di essere rieletti

Banca PPB, il cda approva il progetto di Bilancio 2015

Società cooperativa per azioni con sede legale e direzione generale in Altamura.Il consiglio di amministrazione ha deliberato il progetto di Bilancio 2015

Di:

Bari. La Banca Popolare di Puglia e Basilicata (BPPB) ha 137 sportelli, 36.046 soci e 1139 dipendenti. Società cooperativa per azioni con sede legale e direzione generale in Altamura.Il consiglio di amministrazione ha deliberato il progetto di Bilancio 2015. Quest’ultimo verrà sottoposto,il 30 aprile prossimo, all’assemblea degli azionisti. In una nota la Banca rileva che il consuntivo dell’anno passato “consolida il cambio di passo avviato nel precedente esercizio”. Tra i principali risultati ottenuti “la crescita dei ricavi di qualità primaria che risulta pari al 5% e la crescita della raccolta complessiva di + 2,3% che si aggiunge al + 5,5% dell’esercizio precedente….l’aumento della copertura dei crediti deteriorati giunta al 48% rispetto al 42,7% del 2014, la riduzione dello stock dei crediti deteriorati netti scesi al 4,9%”. In conclusione “il progetto di Bilancio esprime una perdita di esercizio pari a 43,8 milioni, un risultato finale che sconta oneri e rettifiche che per la loro entità e per le circostanze che le hanno determinate possono essere considerate fuori dall’ordinario”.

Undici i membri che siedono nel consiglio di amministrazione. Mansione che dura 3 anni, con possibilità di essere rieletti.

Ecco i loro incarichi ricoperti, anno 2015, nella Banca e società e associazioni e fondazioni e ordini professionali.
Michele Stacca. Presidente BPPB, presidente Oasi Diagram spa, consigliere Associazione sviluppo
Studi di Banca e Borsa,presidente Collegio sindacale ABI,consigliere Associazione Banche Popolari

Giovanni Colangelo. Vicepresidente BPPB,amministratore unico Colcos srl,socio Eco Building srl,
socio Sagis Costruzioni srl,presidente Life 3 Energy srl,presidente Alto
Bradano srl,consigliere Basento Greenenergy srl,presidente Vulture Energy, consigliere C.G. Building srl

Benedetto Ceglie.Consigliere BPPB,consigliere Aedes spa società quotata in Borsa e partecipata
dalla BPPB,consigliere Praga Holding Real Estate spa,presidente Nova Re spa,
presidente Golf Tolcinasco srl, consigliere Acciaierie Valbruna Group, amministratore unico Poeti srl

Giuseppe D’Andrea. Consigliere BPPB, presidente Collegio sindacale Gruppo Styling srl,
consigliere Wolkswagen Zentrum Bari srl,consigliere Autocity Bat srl,
presidente Commissione studi principi contabili Ordine commercialisti Bari

Domenico Digiesi. Consigliere BPPB, socio I Quattro Carri srl

Pietro Di Leo. Consigliere BPPB,amministratore unico Di Leo Pietro spa,presidente Sezione
Industria Confindustria Basilicata

Salvatore Nardulli.Consigliere BPPB,presidente società cooperativa agricola Silvium-Giovanni
XXIII,amministratore unico NP srl,componente direttivo Consorzio Lino Lana – Lenticchia Altamura

Adriano Giannola.Consigliere BPPB,presidente Svimez,presidente onorario Banca del Sud spa,
presidente Teatro Stabile Napoli,consigliere Fondazione del Sud

Leonardo Patroni Griffi. Consigliere BPPB,componente comitato sorveglianza Banca Cosenza,
componente Bari Bar Association,socio Studio legale Patroni Griffi,
consigliere Saicaf spa,componente direzione rivista “Le Corti pugliesi”,
commissario liquidatore Cooperativa Piano della Spina e Banca Cosenza

Antonella Presta. Consigliere BPPB, presidente Associazione italiana dottori commercialisti
Taranto, amministratore giudiziario e curatore fallimentare su incarico Tribunale di Taranto

Filippo Simone. Consigliere BPPB, consigliere Edil Project Simone srl,socio Maestrale srl – Hotel Boston,consigliere Società consortile Puglia e Turismo,socio Bewons Company srl.

Filippo Simone,altamurano,ha rassegnato le dimissioni a metà 2015. Al suo posto è stato cooptato Massimo Claudio Loiudice, altamurano. Il 31 dicembre 2015 è scaduto il mandato del vicepresidente Giovanni Colangelo e dei consiglieri Pietro Di Leo e Antonello Presta. Tocca all’assemblea dei soci della Banca,30 aprile 2016, decidere se riconfermare o meno Colangelo,Di Leo e Presta.

(A cura di Nino Sangerardi, autore del testo ‘Quello che i pugliesi non sanno’)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi