GarganoManfredonia
"Attivare tutte le procedure previste, sia legislative che sanitarie"

Grano tossico, Cera: “Più controlli sulla filiera produttiva”

"Nei mesi scorsi c’è stato un importante sequestro di grano proveniente da paesi extracomunitari"

Di:

Foggia. Piena soddisfazione è stata espressa dal consigliere Napoleone Cera, presidente gruppo Popolari Regione Puglia, per la risposta all’interrogazione urgente presentata a tutela e salvaguardia dell’agricoltura pugliese. Nello specifico, il presidente Cera ha interrogato l’assessore regionale Leonardo di Gioia, chiedendo un immediato intervento a tutela dei prodotti made in Puglia, specie nel settore della pasta e dei derivati dalla lavorazione del grano. «Nei mesi scorsi c’è stato un importante sequestro di grano proveniente da paesi extracomunitari e risultato altamente tossico e pericoloso per la salute dei consumatori. Tra l’altro il grano è stato acquistato con prezzi notevolmente più bassi di quelli nazionali e la stessa Coldiretti è dovuta intervenire per salvaguardare i produttori italiani e chiedere l’obbligo di indicare in etichetta la provenienza del grano utilizzato per produrre pasta e derivati», ha evidenziato Cera.
Nel solidarizzare con gli imprenditori agricoli di Coldiretti che manifestavano davanti alla sede del Consiglio regionale, Cera ha concluso chiedendo di «attivare tutte le procedure previste, sia legislative che sanitarie per contrastare il fenomeno dell’importazione di prodotti agroalimentari pericolosi per la salute dei consumatori, prevedendo anche la realizzazione di controlli più assidui in sinergia con le Asl, le capitanerie di porto, le forze dell’ordine, i produttori e le associazioni dei consumatori».

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Dany

    Solo il grano? Poveri noi, e che vergogna quelli che prendono degli stipendi ed altro per danneggiare la salte di esseri umani…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This