Manfredonia
"L’Associazione di promozione sociale Quadrifoglio nasce il 18 Agosto 2014 e sceglie quale ambito di intervento e di indirizzo i servizi sociali"

Manfredonia, l’A.P.S. Quadrifoglio inaugura nuova sede sociale più centrale (foto)

"In questo modo si arricchisce anche il bagaglio culturale intrecciando le esperienze personali reciproche che sono alla base della crescita dell’intera società”

Di:

Manfredonia. L’A.P.S. Quadrifoglio il 16 Aprile 2016 inaugura una sede più centrale, aprendosi sempre più al sociale. Alla segretaria di codesta associazione di promozione sociale Rita Marasco domandiamo della motivazione del trasferimento della sede. Rita Marasco: “La nostra prima sede era in periferia di Manfredonia, oggi abbiamo ritenuto opportuno spostarci in una zona più centrale per essere di maggior supporto ai bisogni dei cittadini divenendo più accessibili”. Al Presidente Antonio Valente domandiamo quando nasce l’associazione e quali sono i suoi ambiti di interesse.

Antonio Valente: “L’Associazione di promozione sociale Quadrifoglio nasce il 18 Agosto 2014 e sceglie quale ambito di intervento e di indirizzo i servizi sociali. Volendo fare una sintesi la scelta del campo operativo della associazione si allarga fino a ricomprendere: migranti, rifugiati e richiedenti asilo; formazione e documentazione; adozione; solidarietà internazionale; cultura;sport; turismo; sanità; protezione civile; ambiente; servizio civile.” Alla domanda sul perché di tale ambito operativo sempre il Presidente risponde che tale decisione è dovuta alla necessità degli associati di manifestare la propria attività nella solidarietà sociale, in particolar modo verso i soggetti socialmente più deboli quali anziani, disabili, emarginati e migranti, attraverso capacità di dialogo, accoglienza e ricerca di soluzioni ai bisogni più urgenti. Oggi più che mai all’apparato pubblicistico dei Servizi Sociali, svolgente una larga e approfondita attività di sostegno verso le formazioni sociali in difficoltà, deve affiancarsi il mondo dell’associazionismo, quale soggetto in grado di cogliere gli aspetti di disagio manifestati dai singoli. Il tutto secondo uno spirito di collaborazione che deve muovere trasversalmente i soggetti impiegati in tale attività, nella quale l’Associazione “Quadrifoglio” si presta ad esser considerata parte integrante. Alla segretaria Rita Marasco domandiamo concretamente: “Come l’azione del “Quadrifoglio” può essere di sostegno ai minori in situazioni di svantaggio e non? Rita Marasco: “ Cercando di creare sostanzialmente: integrazione, capacità di relazione, recupero e valorizzazione della integrale personalità del fanciullo. Tutto ciò con semplicità supportando chi è in prima linea nelle opere di carità, in favore dei minori meno fortunati adoperandosi in favore dell’infanzia in difficoltà.

In questo modo si arricchisce anche il bagaglio culturale intrecciando le esperienze personali reciproche che sono alla base della crescita dell’intera società”. Alla domanda su quale possa essere il passo successivo dell’associazione; La segretaria Marasco risponde che il prossimo step sarà quello di programmare, produrre e gestire vere e proprie attività, sia individuali che di gruppo, nell’intento di realizzare opere e strumenti di divulgazione, fornendo anche servizi culturali. E nell’ambito dell’attività di prevenzione ed educazione, anche nelle evenienze delle emergenze che il mondo dell’Associazionismo unisce le sue energie con quelle pubbliche collaborando con le autorità competenti. Un esempio è quello organizzato dal responsabile sicurezza di Marina del Gargano, infatti alle ore 11 circa di questa mattina ci sarà un fittizio incendio in barca, e la chiamata a noi ed ai Vigili del fuoco per intervenire a soccorrere. Il nostro supporto avverrà anche con un AMBULANZA DI TIPO A CON DEFIBBRILLATORE e relativo personale “Soci Volontari con preparazione infermieristica” esperti del primo soccorso e della RCP, rianimazione cardiopolmonare. Insomma un ambito d’azione vitale quello dell’associazione quadrifoglio, di qui l’importanza della preparazione ed aggiornamento dei suoi associati”.

(A cura di Benedetto Monaco, Manfredonia 19 aprile 2016)

FOTOGALLERY



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi