LavoroManfredonia
Sollecitare il Governo regionale in merito ai tempi d’attesa per l’erogazione dei contributi

Tempi attesa per Microcredito e NIDI, Capone precisa

Sul microcredito ci sono 2.944 domande. Sono state concluse per l’ammissibilità 1.633 domande e 1.188 imprese oggi hanno già chiuso la loro attività


Di:

Bari. Sollecitare il Governo regionale in merito ai tempi d’attesa per l’erogazione dei contributi relativi al microcredito/microprestito d’impresa e al progetto NIDI. Questo l’obiettivo dell’interrogazione presentata dal consigliere CoR Erio Congedo che “riconoscendo il valore delle iniziative messe in campo dalla Regione a sostegno dell’imprenditorialità e dell’occupazione”, lamenta la “lentezza dell’iter burocratico per l’erogazione dei finanziamenti”. Secondo l’interrogante ricorrono sei mesi tra la presentazione della domanda preliminare e il colloquio istruttorio, quattro o cinque mesi tra il colloquio istruttorio e la concessione del finanziamento, altri due mesi per la firma delle convenzioni, ulteriori due mesi per l’erogazione. “È evidente – ha sottolineato – che quando si parla di un finanziamento di imprese operative, ma non bancabili, o di strumenti per l’auto-impiego, tempi di attesa così lunghi sono assolutamente incompatibili con le esigenze di carattere economico”.

La risposta dell’assessore allo sviluppo economico Loredana Capone. “Il bando è stato ritenuto dalla Commissione europea uno tra i migliori bandi in tema di auto-impiego dei giovani per l’apertura di un’attività. Oggi il tempo medio di valutazione dell’ammissibilità di una domanda, e quindi di risposta, è di centotrentacinque giorni. Questo tempo si modifica a seconda della quantità di domande pervenute. Per esaminare le domande non si valutano soltanto i documenti presentati, ma è previsto anche un colloquio, i cui tempi per la risposta, vanno dai trenta ai sessanta giorni. L’ammissibilità è determinata innanzitutto dalla reale conoscenza del progetto, dalla sua sostenibilità tecnica o economico-finanziaria e dalla reale possibilità di portare a termine gli adempimenti amministrativi e di completare il programma degli investimenti entro il termine di sei mesi. Un’idea non è finanziabile con questo bando. Con questo bando non si finanziano idee. Con questo bando si finanziano business plan d’impresa. Nel caso di esito positivo, la prima tranche viene erogata entro quarantacinque giorni.

Qualche ritardo si sta registrando sull’erogazione della terza tranche, perché siamo in attesa di approvare a breve, la delibera sugli spazi finanziari con la quale si stanziano ulteriori risorse sia sul bando Nidi che sul microcredito. Sono state presentate, per il bando Nidi, 3.576 domande. Tra queste 3.576, vi sono state 420 rinunce e 1.193 domande senza i requisiti. Sono state sostanzialmente accolte 800 domande. Ma la notizia estremamente positiva è che di quelle 800 ben 788 hanno già quasi ultimato la loro attività. Ciò vuol dire che si tratta di imprese che sono natenon solo in virtù dell’aiuto, ma che si sono consolidate sulla base dell’erogazione del finanziamento. Sul microcredito ci sono 2.944 domande. Sono state concluse per l’ammissibilità 1.633 domande e 1.188 imprese oggi hanno già chiuso la loro attività, chiuso in senso positivo, cioè hanno definito complessivamente la loro attività. Quindi possiamo dire che, in virtù di questi due bandi, si è data opportunità di autoimpiego con imprese vere e proprie a 1.190 soggetti delle 800 imprese beneficiarie e si è data opportunità di accesso al credito a 1.188 imprese, che in realtà non potevano accedere al credito bancario e oggi, invece, hanno potuto accedere. Di queste 397 hanno completato la realizzazione degli investimenti previsti”.

Tempi attesa per Microcredito e NIDI, Capone precisa ultima modifica: 2016-04-19T16:06:05+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This