Cronaca

“I giovani e le droghe”, evento a Cerignola: c’è Placido

Di:

Cerignola. Si stima che circa il 10% della popolazione in Italia (tra i 15 e 64 anni), quasi 4 milioni, abbia assunto almeno una volta nell’ultimo anno una sostanza illegale. Cannabis e cocaina sono le droghe più diffuse. È la fotografia, inquietante, che emerge dall’ultima Relazione annuale al Parlamento sulle dipendenze del Dipartimento delle politiche antidroga e che stima un giro di affari annuo di 23 miliardi di euro.

Muove da questi dati la volontà dell’assessorato alle Politiche sociali del Comune di Cerignola di avviare, mesi or sono, una campagna di sensibilizzazione a largo raggio sul territorio, in particolare tra le nuove generazioni, dal titolo “Salviamoci la pelle”, che si concluderà con un grande evento sabato 22 aprile 2017, presso il Teatro Mercadante.

La location scelta non è casuale: l’amministrazione, infatti, ha voluto che a parlare ai giovani fossero personaggi autorevoli del mondo del teatro, dello spettacolo, della musica, dell’arte in generale, per spiegare loro la vera essenza del bello e della vita a fronte dei danni derivanti dall’uso di sostanze stupefacenti.

“I giovani e il decadimento culturale nell’era delle droghe e degli smartphone” il titolo del forum/dibattito che metterà, a partire dalle ore 10.00, due generazioni a confronto, genitori e figli, con la partecipazione straordinaria, come padre e come artista, dell’attore e regista italiano Michele Placido. L’incontro ruoterà attorno alla toccante testimonianza di una ragazza, Giorgia Benusiglio, che ha vissuto in prima persona i dolori e le conseguenze della droga (trapianto di fegato a seguito dell’assunzione di mezza pasticca di ecstasy), che racconterà se stessa e il suo calvario legato ad una leggerezza. A rafforzare il tutto le parole di suo padre e la proiezione del docufilm “Giorgia Vive”, ispirato alla triste vicenda.

Interverranno il sindaco Franco Metta, l’assessore alle Politiche sociali, Rino Pezzano, il Vescovo della Diocesi di Cerignola – Ascoli Satriano, Mons. Luigi Renna.

Internet, il media più utilizzato dai giovani, diventerà il vero e proprio “teatro” da cui partiranno video e clip (molti realizzati in esclusiva per l’evento) che si rivolgeranno direttamente alla platea offrendo spunti per la riflessione. Per i ragazzi sarà come assistere ad una lunga navigazione su You Tube, ma per un volta i contenuti diffonderanno un solo concetto: la Prevenzione.

Messaggi arriveranno anche dai dj più famosi del panorama nazionale, come Claudio Coccoluto, e dello Sport con la presenza di Emanuele Blandamura, campione europeo di pesi medi.

L’organizzazione, affidata a Standing Ovation, prevede poi un momento finale molto significativo.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!