Lavoro
L'Italia risulta essere ancora un paese troppo arretrato

E-commerce in Italia: gli ultimi dati

Nella classifica stilata il belpaese si posiziona solamente al 24° posto su 28, davanti a Cipro, Grecia, Bulgaria e Romania

Di:

Secondo una ricerca condotta recentemente sull’utilizzo dell’e-commerce in tutta Europa è evidente che l’Italia risulta essere ancora un paese troppo arretrato e, anche se sta crescendo, sembra che tutti gli sforzi non siano abbastanza per colmare il gap. Nella classifica stilata il belpaese si posiziona solamente al 24° posto su 28, davanti a Cipro, Grecia, Bulgaria e Romania. Non certo una situazione di cui andare fieri. C’è da considerare, però, che negli ultimi 5 anni c’è stata una vera e propria inversione di tendenza tanto che si sono registrati nell’ultimo anno incrementi del 17% che equivalgono a 2,7 miliardi di euro. In totale l’e-commerce italiano vale poco sopra i 19 miliardi di euro e gran parte degli acquisti avviene attraverso smartphone.

L’uso dell’e-commerce da parte dei consumatori
Solo il 25% degli utenti ha effettuato almeno un acquisto online nell’ultimo anno. Un risultato ben al di sotto della media europea che si assesta sul 53%. Per fare un confronto con i paesi più virtuosi prendiamo d’esempio l’Inghilterra. La nazione della Regina Elisabetta ha raggiunto l’81% di utenti che hannoeffettuato almeno un acquisto online nell’ultimo anno. Se i dati dell’e-commerce non sono ancora molto entusiasmanti un po’ più stimolante è la situazione che riguarda l’utilizzo di internet per home banking. Non saranno certo percentuali stratosferiche ma rapportate alla media europea, rispetto all’e-commerce, sono confortanti per il futuro. Per intenderci il 28% degli italiani utilizza l’home banking contro il 46% del resto dell’Unione Europea.

La situazione per le imprese
Se i cittadini ignorano questo canaleè inevitabile per le imprese avere un fatturato proveniente dall’e-commerce(qui la lista del ranking secondo la Casaleggio Associati) ancora modesto che si assesta sul 9% contro il 17% della media UE. Tra le imprese che fanno registrare trend positivi e fanno in modo di contribuire alla crescita troviamo l’abbigliamento con un +25%, informatica ed elettronica +22%, editoria +16% e il turismo con un +11%. Da non dimenticare poi settori più emergenti come quello dei siti di giochi che prevedono l’apertura di un account con conseguente deposito per iniziare a giocare (es. Paddy Power Casino) fino ad arrivare a quelli di arredamento, home living e food, negli ultimi tempi molto in voga tra i consumatori.

Le differenze fra nord e sud
Ovviamente l’Italia è divisa in due anche in questo caso così come l’intero continente europeo. Infatti, se ai primi posti troviamo tutti paesi del nord Europa (Danimarca, Olanda e Regno Unito) in coda troviamo paesi come Spagna, Grecia e Italia.Per rendere la situazione più chiara basta guardare i punteggi ottenuti dei vari paesi della classifica. La prima della classe, la Danimarca, ha ottenuto 100 punti mentre l’Italia si è fermata ad appena 18 punti che è meno della metà dei punti ottenuti dalla Spagna (37), comunque ben al di sotto della sufficienza. Stessa cosa se diamo un’occhiata a livello nazionale dove il centro-nord è di gran lunga più abituato ad utilizzare l’e-commerce rispetto a chi abita al sud. Molto probabilmente ad influire in questo caso è soprattutto la lentezza da parte delle istituzioni nel creare le giuste infrastrutture da mettere a disposizione degli utenti. Dobbiamo pur sempre ricordare che ci sono zone del profondo sud in cui la connessione adsl è soltanto un miraggio. Non sarebbe forse il caso di intervenire?



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!