GarganoManfredonia
Nota stampa

“Con il ministro Costa AP vicina agli imprenditori del Gargano”

Di:

Roma. “L’arrivo a Vieste del Ministro degli Affari Regionali, con delega alla Famiglia e al Demanio Marittimo, Enrico Costa, ha rappresentato per gli operatori turistici del Gargano un importante segnale di attenzione da parte di Area Popolare e del Governo nazionale, alla luce della direttiva europea mirata a bloccare le proroghe delle concessioni demaniali marittime e favorire l’assegnazione anche agli altri operatori dell’Unione Europea.” Dichiara il consigliere regionale Giannicola De Leonardis, capogrupo di Area Popolare. “Un orientamento che desta una legittima preoccupazione negli imprenditori locali che nel tempo hanno investito ingenti risorse, apportato migliorie alle strutture e offerto un importante contributo al rilancio dell’economia e dell’occupazione, e che rischiano di venire travolti dall’arrivo di colossi e gruppi multinazionali, senza adeguate garanzie e ritorni. Da qui la necessità di interventi di tutela, a ogni livello, e mirati a preservare il Gargano da speculazioni e interessi non necessariamente collimanti con la vocazione naturale e il rispetto doveroso della comunità. Particolarmente apprezzabile l’attenzione del Ministro anche per le problematiche ambientali, e per un territorio che nonostante pesanti handicap infrastrutturali presenta il settanta per cento delle strutture ricettive dell’intera regione e lo scorso anno ha fatto registrare una significativa affluenza”.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi