Foggia
Il sindacato rompe le trattative

Vertenza Ataf Foggia: riassunti i 18 ex parcheggiatori

Nervi molto tesi e tavolo contrattuale a “gambe all’aria”, è il caso di dire giacché con tale scelta saltano tutte le concertazioni che i sindacati avrebbero voluto discutere

Di:

Foggia, giovedì 19 maggio 2016. E terminato a “gamba all’aria” il tavolo di concertazione tra sindacati e Ataf. Ieri, 18 maggio 2016, presso la sede amministrativa della ex municipalizzata dei trasporti di Foggia, in via Motta della Regina, si è tenuto l’incontro tra CDA e rappresentanze sindacali sulla lunga vertenza in atto tra le parti. All’ordine del giorno, l’azienda ha posto in essere in primis la questione “ex parcheggiatori”. Una scelta che i sindacati avrebbero voluto discutere con più calma e tempo. Esito finale voluto dall’Ataf il riassorbimento dei 18 lavoratori esclusi da Apcoa, la nuova società che gestisce la sosta tariffata. Scelta non approvata dai sindacati poiché alle maestranze avrebbero voluto offrire la disponibilità dei lavoratori in essere a rinunciare a benefici e straordinari a patto che l’Azienda rinunciasse all’idea di riassorbire i 18 ex parcheggiatori esclusi da Apcoa. Ed invece, a sorpresa, l’Ataf ha ribaltato il tavolo, riassumendoli ma con un contratto di somministrazione e con assunzione mediante agenzia interinale, pagati col taglio degli straordinari ai dipendenti ATAF. Il tutto avrà seguito entro 2 mesi quando sarà pubblicato il bando.

Nervi molto tesi e tavolo contrattuale a “gambe all’aria”, è il caso di dire giacché con tale scelta saltano tutte le concertazioni che i sindacati avrebbero voluto discutere. L’incontro doveva essere il primo di quattro programmati. Ora si dovrà attendere al 25 maggio prossimo, data del probabile prossimo incontro, per conoscere gli sviluppi della scelta intrapresa. Da porre in evidenza che tutto è accaduto l’indomani l’avvertimento “funebre” indirizzato al presidenze del CDA, Ferrantino.

Ad Maiora!

(A cura di Nico Baratta, Foggia)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This