FoggiaManfredonia
La Fismic Confsal ribadisce la* totale estraneità dell’Organizzazione* da qualunque atto illecito teso a favorire l’assunzione di giovani

“Tangenti per lavorare nell’indotto Fiat di Melfi”, Fismic “Estranei a qualsiasi illecito”

Di:

Roma, 19 maggio 2017*. La Fismic è venuta a conoscenza dei fatti soltanto dagli organi di stampa, fatti che sono stati peraltro archiviati a suo tempo dal Tribunale di Foggia e che non hanno comunque alcun tipo di corrispondenza con quanto dichiarato dal Vescovo ​di Melfi ​ Todisco, né temporalmente né nel merito.

La Fismic Confsal ribadisce la* totale estraneità dell’Organizzazione* da qualunque atto illecito teso a favorire l’assunzione di giovani. La Fismic ribadisce il proprio impegno, pieno ed assoluto, a tutela dei valori fondamentali che propugna il nostro sindacato, al cui primo posto campeggia​no​ *l’onestà* e la certezza che il lavoro è un diritto e che l’accesso a lavoro dei giovani deve essere basato esclusivamente su criteri di professionalità e di pari opportunità.

*A tal proposito, sospende cautelativamente secondo l’Art.49 dello Statuto, con effetto immediato e tempo indeterminato, Vincenzo Mauriello da tutte le funzioni da esso ricoperte al fine di tutelare l’immagine dell’Organizzazione sindacale.*

La Fismic Nazionale, Macro regionale di Puglia-Basilicata e di Melfi riaffermano la propria totale disponibilità a collaborare con la Magistratura e chiedono di essere ascoltati da essa nell’ambito dell’inchiesta aperta sulla base delle dichiarazioni del Vescovo Todisco.

*Lunedì, 22 maggio il Segretario generale Roberto Di Maulo, a Melfi per l’attivo dei delegati, alle ore 12:00 terrà una conferenza stampa per le testate giornalistiche e televisive presso la sede Fismic, in via Attilio Di Napoli, 20.*​

* Ufficio Stampa **Fismic Nazionale*



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • IL GIUSTO

    Se i reati fossero accertati andrebbero assimilati con condanne come l’usura. Che indegno approfittarsi di un disoccupato in cerca di lavoro, ma anche chi ha versato eventualmente i soldi dovrebbe essere condannato.


  • DALLA PARTEDELLAREALTA'

    Atti illeciti…. o Atto di Dolore………..Qual’e’ la realta? Si vive in un mondo dove la realta’ e’ paralella alla verita’. Dunque si vive in un mondo virtuale. In sostanza chi dice la verita? Chi deve tutelare e’ bravo o chi deve essere tutelato e’ cattivo?
    Ammetere un reato non nasce dalla fantasia ma viene fuori dalla realta’. Se un Vescovo fa delle dichiarazioni di questo genere e’ finzione o e’ realta’??????
    A VOI I COMMENTI…..


  • antonio

    ma guarda un po…


  • Emosocazvustr

    Ancor mo ce ne so corte…. E che ce ste


  • PIPPO

    A CHE PRO IL VESCOVO AVREBBE DOVUTO INVENTARSI TUTTO?CHE SCHIFO QUESTI SINDACATI…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This