Manfredonia
Presentazione Mercoledì 24 maggio 2017 - alle ore 10,00 presso la Sala Consiliare di Palazzo San Domenico

Manfredonia, report 1° anno di attività raccolta differenziata “porta a porta”


Di:

Manfredonia. IN programma Mercoledì 24 maggio 2017 – alle ore 10,00 presso la Sala Consiliare di Palazzo San Domenico – la presentazione del report relativo al 1° anno di attività della raccolta differenziata porta a porta a Manfredonia. E’ quanto reso noto da Palazzo San Domenico.

Previsti gli interventi di Angelo Riccardi – sindaco della Città di Manfredonia, Innocenza Starace – assessora all’Ambiente della Città di Manfredonia, Adriano Carbone – amministratore unico ASE SpA, Antonello Antonicelli – dirigente settore Ambiente della Città di Manfredonia e Tommaso Castrignano – dirigente Polizia Municipale della Città di Manfredonia.

focus raccolta differenziata Manfredonia
Manfredonia, da lunedì 15 maggio differenziata a Siponto
Manfredonia, differenziata Siponto: sorteggiate 15 unità (più 15 riserve): i nomi
Manfredonia, partita la differenziata in Centro. Nota ASE
Riccardi su FB “Manfredonia: oltre il 40% di raccolta differenziata”
Manfredonia, differenziata. ASE “Facilitatori e 12 unità non avevano priorità per assunzione”
Manfredonia, differenziata porta a porta. Utilizzo LSU: modifica protocollo ASE – Comune
Potenziamento differenziata, 1^ anticipazione somme da Regione a Comune Manfredonia
“Oltre 400.000 euro a Manfredonia per incrementare differenziata carta e cartone”
Differenziata nella provincia Foggia: percentuali e aliquota conferimento
“Comuni Ricicloni”: bene Motta. Manfredonia e Zapponeta tra 41″Indifferenti”

redazione stato quotidiano.it

Manfredonia, report 1° anno di attività raccolta differenziata “porta a porta” ultima modifica: 2017-05-19T12:41:11+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
15

Commenti


  • Antonio

    Signori finalmente missione compiuta il primo obbiettivo non era la differenziata era assumere nell’ASE figli e nipoti tutto il resto è noia.
    Sorteggi? È tutta una presa per il c…o


  • e cosa cambia

    Avete il coraggio di fare anche un report.
    Bisogna essere ciechi, é evidente che questa gente non circola per manfredoni,non vede il degrado della città, non vede il paese pieno di sacchetti sparsi dappertutto, non ascolta il paese, non legge i commenti scritto su una testa come stato quotidiano che reputo un faro importante per la capitanata e non solo…
    Quindi una sola parola VERGOGNA.


  • Rione stazione Manfredonia

    Il reporter personale: raccolta differenziata scrupolosa e attenta nel passato, educazione nella pratica altamente civica ai figli e conoscenti, cura al limite del maniacale dopo la consegna dei mastelli. Conclusione: Bolletta invariata nonostante la max attenzione sino all’autolesionismo alimentare, sino al punto di litigi con la compagna per il consumo di pesce da espletarsi solo il martedì, giovedì e domenica.e tanto altro. Bolletta invariata, strade sporche, periferie e zone della città piene di rifiuti, escrementi canili per terra e anche buste piene di escrementi ovenqyw. Evviva, finalmente si nota cun cestino adibito a raccolta feci animali e che vedo la gente butta la merda per terra e i rifiuti in quella tipologia di raccoglitore ubicato nei pressi di una piccola zona verde in pieno centro inibita ai cani con tanto di segnaletica!! Questa mattina nell’ aiula c’era un mastino che si trastullava senza guinzaglio e una signora (??) che osservava dai bordi l’operato della sua cara bestia, tu che fai? Ora chiamo il vigile e la faccio multare.. dove sono i vigili?


  • Angelo

    Hanno la sfacciataggine anche di autocelebrarsi dopo tutto questo scempio che hanno procurato!!!!


  • Anonimo

    Una sola lamentela vorrei fare io,cioè le persone impiegate per il porta a porta non vengono supportate abbastanza da coloro che guidano i mezzi e poi se una persona non è idonea sia per problemi fisici che perché è poco sveglio impiegate lo altrove,ci sono ciaciotti che pure se sono giovani si muovono poco,e noi avesse voglia a tenere i rifiuti sotto ai portoni.Quindi il mio consiglio è: Dieta e meno passività.


  • svolta

    Anche se c’è il porta a porta non ne usciamo puliti in quando incivili gettano dappertutto buste piene di immondizia: aree a verde, porti, lungo i margini delle strade ecc.. ecc… Questa è gente IMMONDA…. genere derivato dall’IMMONDIZIA….. Si gradirebbe un pò di civiltà in tal senso, se non altro per una diversa ed antica immagine di Manfredonia, che veniva definita una piccola cittadina con un bellissimo mare, arenili/scogli, pulita e genuina…… in altri tempi….. tanto da venirle attribuita la denominazione “MANFREDONIA; LA PORTA DEL GARGANO”.


  • Post

    La differenziata è una misura valida e ci sono molti che l’hanno sempre fatta.
    Ma una cosa è fare la differenziata, altra cosa è la frequenza del ritiro dei rifiuti.
    Infatti, fino a ieri chi differenziava poteva smaltire ogni giorno i rifiuti, con il nuovo calendario di ritiro ciò non è più possibile.
    Ai cittadini elettori si chiede l’impegno di differenziare la spazzatura e, in cambio, invece del ritiro quotidiano si passa a quello saltuario.
    Perché i cittadini elettori dovrebbero essere contenti di passare da un ritiro giornaliero a un ritiro saltuario della loro immondizia?
    Il passo avanti della differenziata viene annullato dai tre passi indietro del differimento del ritiro.
    Inoltre, se dal ritiro quotidiano, si passa a quello settimanale, è ovvio che qualche “incivile” sarà più tentato (sbagliando) di smaltire i rifiuti in modo irregolare, come è dimostrato dalla diffusa presenza di buste di immondizia sparse a casaccio nelle vie della città.
    I cittadini elettori dovrebbero richiedere il ritiro giornaliero dei rifiuti, perché l’attuale calendario è un peggioramento del servizio e non va bene.


  • Cittadino attento

    46 metri quadrati di casa, 2 adulti e una bambina e 5 mastelli per la differenziata, conclusione 270 euro di tassa rifiuti, addirittura 6 euro in più rispetto all’anno passato, lascio tirare a voi le somme. Vergogna amministrazione, ase e chi più ne ha più ne metta.


  • ciro

    bisogna cambiare gli orari di raccolta ,l’organico deve essere ritirato ogni giorno,specialmente in estate la puzza dei pesci e meloni ci rimane nei portoni.poi volevo dire agli operatori di non essere troppo fiscali quando vedete delle carte odelle bottiglie di vetro ritiratele lo stesso non fate gli schizzinosi lasciandoli a terra .ci passate vicino ma non li prendete e non vi lamentate c’e’ gente che non lavora voi siete privilegiati non vi lamentate.


  • ciro

    bisogna cambiare gli orari di raccolta ,poi l’organico deve essere raccolto tutti i giorni mettete altri due raccomandati cosi coprite il servizio


  • Indignato

    Il servizio offerto dall’Ase sicuramente non è all’altrzza di un paese civile e soprattutto di una popolazione che paga una Tari così elevata. Il servizio di raccolta a domicilio di rifiuti ingombranti non funziona (a dire del personale per mancanza o inefficienza dei mezzi), ai numeri di telefono pubblicizzati non risponde mai nessuno, a chi invia delle mail non risponde mai nessuno, le strade sono sporche, la periferia è colma di rifiuti. Questo è il report del primo anno di attività, che non dimentichiamo è stato pagato con i nostri soldi. Grazie per il servizio offerto ma soprattutto grazie a coloro che contribuiscono a rendere la nostra città sempre più sporca.
    Visto l’andazzo delle municipalizzate a livello nazionale, perché non assegnare tali servizi a Privati?


  • Emosocazvustr

    Bla bla bla …. Al posto di blaterare andiamo a prendere i signori amministratori per le orecchie oltre a non pagare il balzello che avrebbe dovuto essere al ribasso quando invece volevano anche aumentarlo nonostante la differenziata. Il vero male sipontino sono i cittadini, buoni solo a chiacchiere. Fatti non pugnette


  • Trallalero

    leggendo da calendario della raccolta: esporre…entro le ore 4:00…questo vorrebbe dire che alle 8:00 i mastelli dovrebbero essere vuoti! ASPITT TOJE! Passano a ritirare negli orari di punta del traffico con relativo intralcio e poi per la fretta e la cattiva volontà dimenticano mastelli pieni o addirittura intere traverse, a me è successo proprio stamattina con la carta. Non parliamo poi del ritiro degli imballaggi di cartone! Vedo negozianti lasciare fuori i cartoni alla chiusura ora pranzo (come prescritto dal calendario) ma alla riapertura pomeridiana sono ancora lì e sono costretti a riportarseli dentro. ALLORA A CHI VOGLIAMO DARE LA COLPA?
    Ah dimenticavo! Ma perchè gli spazzini lasciano quei bustoni neri sui marciapiedi, se un cittadino lascia una busta e “viene beccato” prende una multa e a questi magari spetta un premio…


  • francesco

    OK alla differenziata. Ma non c’è al momento una soluzione per i rifiuti prodotti fuori casa. Di certo non sono tenuto a portarmi in casa rifiuti esterni, solo quelli prodotti in casa. Spesso non sono libero di soffiare il naso. Oppure un picnic o una giornata in campagna (dove non è servita la differenziata): perché dovrei caricare i rifiuti in auto e portarli a casa? OK alla differenziata, male che non ci siano cassonetti in giro.


  • Michele

    Ci sono ancora persone, indegne e incivili, che abbandonano le buste piene di rifiuti “prodotti in casa” per strada.
    Certo bisogna individuarle e pesantemente sanzionarle ma per far questo occorre anche la collaborazione dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi