CronacaStato news

Commissioni tributarie Puglia, 33mila ricorsi pendenti

Di:

Bari, 19/06/2014 – Sono più di 33mila i ricorsi ancora pendenti nelle commissioni tributarie provinciali della Puglia. Oltre 9mila le controversie in attesa di sentenza in commissione regionale. Non si arresta, anzi cresce il contenzioso tributario in Puglia e la macchina giudiziaria continua ad ingolfarsi sempre più. E’ quanto emerge dalla seconda indagine sul contenzioso tributario, condotta dal Centro Studi di Confartigianato Imprese Puglia.

In particolare, nella commissione provinciale di Bari risultano pendenti 6.513 ricorsi, in quella di Brindisi 1.954, in quella di Foggia 8.455, in quella di Lecce 11.112 e in quella di Taranto 5.411. Per un totale di 33.445 istanze. Più altre 9.285 in commissione regionale. Guardando all’ente impositore, ben 15.428 contestazioni (pari al 46,1 per cento) riguardano l’Agenzia delle entrate, 5.828 (pari al 17,4 per cento) quelle avviate contro l’Agenzia del territorio, 235 (0,7 per cento) contro l’Agenzia delle
dogane e monopoli, 3.417 (10,2 per cento) contro Equitalia, 6.076 (18,2) contro Enti localie 2.461 (7,4 per cento) contro altri enti.

Nel corso del 2013, nelle commissioni provinciali della Puglia, sono stati definiti 17.020 ricorsi. Solo nel nove per cento dei casi (1.542 sentenze), l’esito è stato favorevole all’ufficio. Le istanze dei contribuenti, invece, sono state accolte nel 39,3 per cento dei casi (6.698 controversie). Un giudizio intermedio è stato emesso per 5.986 ricorsi (pari al 35,2 per cento). Irrilevanti le conciliazioni (0,4 per cento), mentre gli «altri esiti», come il condono, sono stati pronunciati 2.740
volte (16,1 per cento).

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi