Manfredonia
"Mi chiedo da tempo perché siamo così sporcaccioni e distruttivi"

Manfredonia. “In città le bestie colpiscono ancora” (FOTO)

"Il vandalismo purtroppo è ancora protagonista, anzi è un vanto di questi idioti che io spero nel tempo si ravvedano nei comportamenti per un vivere sociale più corretto"


Di:

Manfredonia, 18 giugno 2017. Dal 1620 i turchi da Manfredonia non se ne sono mai andati via. Mi chiedo da tempo perché siamo così sporcaccioni e distruttivi a Manfredonia. Perché quando compriamo le sigarette al tabacchino, appena usciti buttiamo il vecchio pacchetto a terra; perché dopo aver sorbito un gelato buttiamo a terra la carta che ci siamo puliti la bocca e non la cestiniamo ?; perché lasciamo in corso Manfredi, sacchetti di immondizia di organico e umido nei cestini porta rifiuti; perché buttiamo le cicche di gomma che mastichiamo a terra; perché lasciamo i mozziconi di sigarette in ogni dove schiacciandoli sotto i piedi; perché quando andiamo in pizzeria e compriamo la pizza, dopo averla mangiata ci disfiamo della carta oleosa che ha avvolto la pizza lasciandola in un qualsiasi luogo; perché molti ragazzi e non solo i giovani, dopo aver bevuto birre in vetro, barattoli di Coca Cola e di birra lasciano le lattine e le bottiglie vuote come trofei ovunque; perché siamo così “purche cevule a Manbredonje ” e non impariamo a comportarci da persone civili come facciamo o ci costringono a farlo quando andiamo fuori Manfredonia ?; perché (e mi riferisco a quei figli di -z…la- che hanno compiuto quell’ignobile gesto) hanno preso a martellate il volto del busto di Simòn Bolivar ubicato in un villetta in via dei Mandorli, rivoluzionario, patriota e liberatore del Venezuela ?; perché i ragazzini e le ragazzine in loco fumano e bevono come forsennati: lo fanno per sentirsi protagonisti o per farsi accettare in un gruppo ?;

Perché quando portate il vostro cane a spasso per i suoi bisognini, non pulite dove il cane lascia il suo ricordino?, purtroppo sono ancora pochi quelli che lo fanno; perché molte signore “scadute” puliscono la tovaglia dopo aver pranzato o cenato sul balcone buttando giù “i remasògghje” avanzati sulla tavola o spazzano sui balconi e gettano giù residui vari raccolti; perché si continua a buttare sacchi pieni di immondizia, vecchi divani, frigoriferi, cuscini, sanitari, poltrone, sedie, plastica ed altro materiale nelle periferie e in particolare in zona mercato settimanale: ”vergogna alla faccia vostre!”; perché non la smettete di lanciare o lasciare sacchetti di immondizia e carte in ogni dove (canaloni, scalinate, villa comunale, lungomare x Siponto); perché quei figli “de nu poche apedune” continuano a sporcare i muri in ogni dove della Città, con frasi d’amore: “de li murte… ca tenute” in particolare sul Lungomare per Siponto, dietro la chiesa di S.Andrea, sul porto turistico e persino sul faro del molo di Levante?. Quando la finirete di rubare i marmetti in zona Porto Turistico e in altre zone della Città?. Quando impareremo ad essere più civili, più corretti, più responsabili “forse all’anne du ca….!”.

Scusate, se ho esagerato per le mie espressioni colorite “ma quanne ce vole ce vole!”. Sono d’accordo a Manfredonia ci sono tanti problemi seri che attanagliano la Città e che andrebbero risolti: fabbriche che chiudono, il disinquinamento dell’area ex Enichem, la disoccupazione giovanile galoppante, il porto industriale che non decolla, l’Ospedale Civile che rischia la chiusura di altri reparti, che funzionano tra l’altro magnificamente con personale sanitario qualificato; la pesca che sta morendo, alcune strade e viali deformati da alberi di pini fatti piantare lungo le strade da menti dissennate; il parco giochi per i bambini alla villa comunale in disarmo da mesi ed altre problematiche serie, ma questa è la nostra Città, che comunque negli ultimi anni è stata abbellita con tante opere realizzate. Cerchiamo almeno di tenerla pulita e renderla più decorosa.

Il vandalismo purtroppo è ancora protagonista, anzi è un vanto di questi idioti che io spero nel tempo si ravvedano nei comportamenti per un vivere sociale più corretto. Purtroppo l’ignoranza (il termine viene da ignorare), l’arretratezza culturale e il senso civico in molte famiglie sipontine è ancora un’utopia. Bisogna evidenziare però che non tutto in loco è negativo, ci sono tantissime persone educate e di livello che vivono a Manfredonia che si comportano in maniera esemplare, come numerose sono le associazioni e i collaboratori che operano attivamente nel volontariato con finalità nobili.

A proposito di volontariato e di pulizia della Città, qualche settimana fa alcuni bravi volontari della Lega Ambiente di Manfredonia, hanno pulito un tratto del lungomare di Siponto (in zona porto turistico) che era diventato un ricettacolo vergognoso di immondizia e di topi, riportando il decoro in quella zona del nostro bel Lungomare x Siponto, che avrebbe bisogno nel tempo di manutenzione più efficace.

(A cura di Franco Rinaldi, cultore di storia e tradizioni popolari di Manfredonia, 18 giugno 2017)

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata

fotogallery

Manfredonia. “In città le bestie colpiscono ancora” (FOTO) ultima modifica: 2017-06-19T09:21:49+00:00 da Franco Rinaldi



Vota questo articolo:
14

Commenti


  • Michelantonio

    Che ci siano tanti vuoti a perdere e dementi, e’ sotto agli occhi di tutti.
    Ma e’ mai possibile che non si trova mai nessuno che scatti una foto per un’ eventuale denuncia?.


  • Pasquino

    Egregio Rinaldi le tue espressioni colorite sono il minimo che si possa rivolgere nei confronti di persone incivili che deturpano il decoro di Manfredonia. Purtroppo in questo paese vi è anche tanta carenza di controlli ed è risaputo che l’immunità rende quei vili più forti. I problemi e’ vero sono tantissimi in questo paese ma non vi è neanche tanta voglia di risolverli. Saluti


  • Antonello Scarlatella

    Ok alla carenza di controlli, tant’è che la città è una pattumiera a cielo aperto e nessuno dico nessuno fa nulla e prende provvedimenti.
    Resta inteso però l’inciviltà e la cattiva educazione la fa da padrona.


  • ENTITA' SUPREMA

    MANFREDONIA E’ DEGRADATA MORALMENTE E DI FATTO DAL 2000 IN POI.


  • Gomorra sipontina

    Invece il porto commercialè diventata una discarica!
    http://www.manfredonianews.it/2017/06/11/molo-ponente-discarica-cielo-aperto/
    Una città dove le istituzioni sono praticamente morte! Nessuno controlla, nessuno denuncia! Semplicemente pazzesco lo stato in cui è ridotta la nostra ex bella cittadina! Cialtroni, incapaci, gente che percepisce stipendi e non fa un cazzo di niente!! Inetti, cialtroni andate via da posti che occupate che siete la rovina di manfredonia e anche dello stato italiano!!


  • ciro

    ok tutto giusto quello che dici.,ma i cestini dei rifiuti perche non li mettono anche alle periferie verso l’acqua di cristo ultima strada non ce ne sono chi taglia gli alberi che sono con dei rami che non si puo passare sul marciapiede tutte queste cose che noi paghiamo e non si fanno rendono anche noi umani delle bestie icazzate eallora la rabbia buttiamo tutto a terra.


  • M'NNEZZ

    A VOLTE ANCHE INSOSPETTABILI SIGNORE DI MANFREDONIA DANNO IL BUON ESEMPIO…


  • renato

    All’acqua di cristo hanno messo i cestini di cemento..


  • Il mostro delle paludi sipontine in pieno centro

    e’ solo l’inizio del tunnel degli orrori.


  • Il bagnante dell'Isola che c'era

    Inciviltà e incuria dappertutto….Ora mancavano i palietti di cemento in una zona che apparteneva al popolo sipontino e ora…


  • Freccino

    Sig.Rinaldi,gli uffici tecnici comunali, come dedicano 5 minuti al giorno per la pausa caffè, potrebbero fare altrettanto per censire tutti quegli spazi privati incustoditi senza una recinzione adeguata e quindi diventando ricettacolo di ogni tipo di spazzatura. Infatti proprio sabato pomeriggio un imbecille ha appiccato il fuoco ad recinto privo di un adeguata protezione dove precedentemente degli ingenui criminali avevano abbandonato spazzatura di ogni tipo facendo respirare diossina a più non posso a degli innocenti. Deficienti irresponsabili non avete voluto il termovalorizzatore all’epoca di ciu nuaj e adesso produciamo diossina in pieno centro cittadino. L’episodio che denuncio ripeto è avvenuto in via g. Di Vittorio angolo tratturo del Carmine nei pressi del semaforo. Bravo Franco,continuiamo a denunciare sperando che non ci rimettiamo tempo acqua e sapone,a lavare a kep a u ciucc’.


  • Michele Caterino

    Grazie Franco per questo articolo denuncia
    gli spazi pubblici devono essere a disposizione di tutti che amiamo questa Città, Sipontini e non.
    Giorno dopo giorno ci sacrifichiamo per farla conoscere a livello nazionale ed internazionale, ci costa sacrificio accendere l’interesse sulla nostra amata Manfredonia.
    Fa male vedere questo scempio
    siamo preda di pochi ignoranti che sono abituati a vivere a modo loro da scorie umane.


  • STUFO

    COMMISSARIO PREFETTIZIO!


  • Manfredoniano

    Caro comprare Giuseppe pasquale .(diceva Totò) signori si nasce … qui a manfredonia nascono figli di cagne e vogliono solamente fare le mosse(atteggiarsi) con la solita ignoranza… io credo che la colpa sia dei genitori e degli adulti che non educano a tenere pulita la propria città .. perché gli adulti sono i primi che disprezzano il piatto in cui mangiano e i ragazzi crescono con la stessa cultura .. però è anche vero che la colpa ce l’ha anche chi ci amministra !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi