Stato prima
Fonte Ansa

Turchia: arrestati salgono a 9.300. Sospesi 15.200 insegnanti

Docenti sospesi per sospetti legami con la rete che fa capo a Fethullah Gulen

Di:

(ansa) Purghe di massa, arresti: la vendetta di Erdogan contro i presunti autori o sostenitori del fallito sembra non avere fine, mentre la situazione nel paese è tutt’altro che tornata calma. Sono 9.322 – secondo quanto riferito dal vicepremier e portavoce del governo di Ankara, Numan Kurtulmus – le persone arrestate finora con l’accusa di complicità nel fallito golpe in Turchia. Non solo. Il ministero dell’Educazione turco ha annunciato di aver sospeso 15.200 dipendenti per sospetti legami con la rete che fa capo a Fethullah Gulen, accusata da Ankara di essere dietro al tentato golpe. (ansa)



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    Le Università pugliesi si appellano
    al diritto di critica e di dissenso,
    contro le epurazioni in Turchia.

    Le Università della Puglia (Bari Aldo Moro, Bari Politecnico, Foggia, L.U.M. Jean Monnet e Salento) si appellano al diritto universale di critica e di dissenso, contestando le epurazioni che stanno avvenendo in questi giorni in Turchia dopo il fallito tentativo di colpo di Stato. Una preoccupazione che riguarda soprattutto i recenti accadimenti che hanno interessato anche il mondo accademico e quello dell’istruzione, con la rimozione e la detenzione di decine di docenti e insegnanti.

    «Le Università e le Scuole vanno considerate istituzioni intoccabili, all’interno di una società civile: quello che sta avvenendo ci preoccupa molto, anche alla luce dei molti progetti e delle tante collaborazioni internazionali (progetti erogati o in corso di erogazione da parte della Commissione europea), avviate ormai da anni con le Università turche e che adesso, nei fatti, dobbiamo considerare sospese».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati