CapitanataSan Severo
"Basta verificare gli atti pubblicati all’albo pretorio del comune di San Severo per constatare che l’appalto per il servizio di igiene urbana è scaduto da due anni"

Fanelli “La Giunta Miglio e le sue misere giustificazioni”

"L’improvvisazione e la mancanza di programmazione nel settore dell’igiene urbana e nella gestione del ciclo dei rifiuti stanno determinando conseguenze negative su aspetti sanitari e danni alle casse comunali, con ripercussioni sulla vivibilità della città"


Di:

San Severo. ”Il sindaco Miglio e i suoi assessori cercano di dare giustificazioni assolutamente misere al loro fallimento, anche nel settore dell’ambiente e dell’igiene urbana.

In tre anni, la Giunta Miglio è riuscita a far precipitare le percentuali della raccolta differenziata, a mandare allo sbando il servizio di igiene urbana lasciando interi quartieri nell’incuria e nell’immondizia, a trasformare l’isola ecologica di via Tardio in una discarica “a cielo aperto” di rifiuti “tal quale”. Si tratta di dati di fatto verificabili da ogni cittadino, al contrario di quanto diffuso dalla propaganda dell’amministrazione comunale.

In riferimento al consiglio comunale del 31 luglio, nel corso del quale è stato discusso l’impianto di smaltimento di rifiuti che la Giunta comunale intende far realizzare da una ditta privata presso l’ex stabilimento SAFAB, è emersa chiaramente una manifestazione di contrarietà al progetto da parte di tutte le rappresentanze sociali che sono intervenute. Non è un mistero che l’amministrazione ha abbandonato il finanziamento della Regione Puglia per realizzare un impianto a tecnologia “anaerobica”, di proprietà pubblica, nei pressi della stazione ferroviaria di San Marco in Lamis, di modeste dimensioni e con una capacità di smaltimento (20.000 tonnellate all’anno) proporzionata al fabbisogno di San Severo e delle cittadine limitrofe.

Basta verificare gli atti pubblicati all’albo pretorio del comune di San Severo per constatare che l’appalto per il servizio di igiene urbana è scaduto da due anni e che la Giunta comunale proroga ogni due mesi, con una semplice ordinanza sindacale, un contratto del valore di 6 milioni di euro.

L’improvvisazione e la mancanza di programmazione nel settore dell’igiene urbana e nella gestione del ciclo dei rifiuti stanno determinando conseguenze negative su aspetti sanitari e danni alle casse comunali, con ripercussioni sulla vivibilità della città”.

Dott. Roberto Fanelli – coordinatore Noi con Salvini Foggia e Provincia

Fanelli “La Giunta Miglio e le sue misere giustificazioni” ultima modifica: 2017-08-19T18:59:42+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi