Manfredonia

Manfredonia, comparti residenziali: ancora attesa per acqua, luce e gas

Di:

Comparto CA4 Manfredonia (St)

Comparto CA4 Manfredonia (image Stato)

Manfredonia – ALLOGGI nei nuovi comparti residenziali: “lavori ultimati da tempo ma palazzine ancora inagibili causa la mancanza attuazione delle opere di urbanizzazioni primarie”. La protesta è stata rivolta a Stato da un gruppo di (futuri) residenti del Comparto CA4 del Comune di Manfredonia, comparto previsto dal Piano regolatore Generale vigente (l’espansione residenziale della città, prevista dal P.R.G.’91 con modifiche, è stata prevista tramite il sistema dei comparti: “CA” –residenziali- e “CB” -misti residenziali più attrezzature di interesse generale).

Diversa l’opinione del Comune: dopo la sottoscrizione nel 2006 delle convenzionicon i consorzi dei singoli comparti, e l’approvazione del progetto delle opere di urbanizzazione primarie, i lavori nel comparto CA4 – in questo caso – dovrebbero essere terminati “entro il 19 settembre 2011“. “Il Comune per quello che riguarda la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria ha fatto quello che doveva fare – ha detto in una lettera il sindaco Angelo Riccardi – pur conservando la responsabilità di verificare la rispondenza delle opere eseguite con il progetto approvato, per rendere possibile il passaggio delle stesse alle strutture comunali che si dovranno occupare della gestione”.

IN ATTESA DELL’UBICAZIONE DEI RESIDENTI PARTONO LE “OFFERTE LOCAZIONE LANCIO” NELLA CITTA’ SIPONTINA – “Per periodi frazionati chiediamo un canone locativo di 25 euro al giorno comprensivo di spese, compreso lavatrice,cucina,frigo etc”. In attesa che i prossimi residenti del CA4 possano trovare presto una sistemazione finale nei propri appartamenti è partito intanto in città il “toto annuncio immobiliare” con possibilità per i cittadini di poter usufruire di un alloggio “anche per periodi frazionati” ma alla modica cifra di 25 euro al giorno.

IL CASO, INNANZITUTTO IL PRG – Il Comune di Manfredonia ha adottato il suo Piano regolatore generale (per l’organizzazione urbanistica di tutto il territorio comunale e la delimitazione delle zone, secondo le destinazioni d’uso, con indicazioni per la redazione dei Piani Particolareggiati e delle Lottizzazioni Convenzionate) lo scorso 16 luglio del 1992, a seguito di prescrizioni ed osservazioni della Regione Puglia, con approvazione dello stesso Consiglio comunale nel maggio 1997, ed approvazione della Regione Puglia il 22 gennaio del 1997, con l’atto dell’organo esecutivo regionale (la Giunta) e la relativa pubblicazione sul Burp n.21 del 27 febbraio del 1998.

I COMPARTI CA – Come recita l’articolo 38 (Insule per edilizia economico-popolare) del Prg: “Nei comparti CA in fase di redazione dei Piani Attuativi verranno scelte le aree per l’edilizia economico-popolare nella misura del 40% della cubatura ammessa per ogni comparto – stessi indici previsti per i comparti CA ; mentre l’articolo 39 “Parere igienico-sanitario” stabiliva come “prima di un’ulteriore espansione necessario il potenziamento a Manfredonia dell’impianto di depurazione esistente e la realizzazione dell’impianto previsto dal P.R.G. in località “Frattarolo Scalo”.

LA SUPERFICIE COMPRENSIORIALE PREVISTA PER IL CA4 (CONFERMATA ANCHE NEL MAGGIO 1998, DOPO PRESCRIZIONI REGIONE PUGLIA DEL 1998) ( Superficie comprensionali Prg ’91 con modifiche ) comprende: area residenziale e strade perimetrali, svincoli, fasce di rispetto, parcheggi, area di risp. cimit. (RC) per Mq 209.838, con superficie territoriale dell’insula residenziale per mq. 146.400


LA PROTESTA DAL PRINCIPIO DEI RESIDENTI DEL CA4: “ALLOGGI ULTIMATI MA MANCA ANCORA L’ACQUA, LA FOGNA E LA LUCE: IMPOSSIBILE LA SOTTOSCRIZIONE DELL’ATTO DI COMPRAVENDITA” – “Abbiamo comprato sfortunatamente casa in uno dei nuovi comparti residenziali della città, il CA4. Nel nostro comparto ma anche negli altri ci sono alloggi che sono stati ultimati da un anno (9 agosto 2009, ndR) ma gli stessi sono ancora inagibili a causa della mancata attuazione delle opere di urbanizzazione primaria (fogna, enel, acqua, ma anche gas nonostante la firma dello scorso luglio, ndR)”. Di conseguenza – dicono i residenti – gli alloggi non sono agibili e di conseguenza “non è stato ancora possibile sottoscrivere l’atto di compravedita”. L’Enel avrebbe risposto ai residenti che per “energizzare” le cabine dell’area sarebbe stato necessario un atto di traferimento del Comune. Il Comune – a sua volta – ha comunicato ai cittadini di aver fatto quanto richiesto, così come per l’acqua e la fogna (lo scorso 28 luglio del 2010 la P.A., revocando le ragioni espresse dalla deliberazione di Consiglio Comunale del 30 novembre 2009, ha approvato la cessione dei suoli con le relative cabine elettriche del comparto CA4, ad Enel distribuzione Spa, vedi in seguito).

PROBLEMA MUTUI, PAGAMENTO ICI E ASSENZA VIGILANZA: FURTI NELL’AREA – “Ci siamo indebitati – dicono i residenti – mutuo con rate da 500 euro mensili, con affitti medi da 450 euro, dopo che per costruire abbiamo ceduto gratuitamente parte di terreni (quote) al Comune che a sua volta non ha ancora ceduto (vedi la precedente approvazione) le cabine all’Enel. Qui si continua a rubare la rubinetteria, i sanitari, le caldaie dagli appartamenti, da tempo manca un sistema di vigilanza – dice il gruppo dei residenti – inoltre paghiamo anche il deposito dei mobili ma senza poterli utilizzare. Infine – continuano dal comparto CA4– a nostro carico anche l’Ici: in 6 mesi abbiamo elargito circa 3600 euro”. Difatti, causa la mancanza dell’agibilità, gli immobili non potrebbero ancora essere trasferiti ai soci della cooperativa locale, “intestataria di circa 24 immobili”. Da qui “l’impossibilità di poter considerare le stesse unità immobiliari come prima casa”. “Ma perché a Manfredonia – si chiedono i cittadini – si costruiscono prima le case e solo dopo le opere di urbanizzazione ? Non dovrebbe essere il contrario ? Perchè se tutto è pronto non ci è stato consentito di allacciarci agli impianti ? Siamo a 200 metri dalla Silac che continua a scarica regolarmente”. In ogni caso, da un sopralluogo nell’area, va registrato che in alcuni alloggi è presente attualmente l’illuminazione e anche l’acqua. Richieste nell’area verifiche sugli allacci.

COSA HA FATTO IL COMUNE, LE DELIBERE – STORIA DEI COMPARTI RESIDENZIALI DI MANFREDONIA

L’AFFRANCAZIONE DEI TERRENI IN LOCALITA’ MEZZANELLE – Dopo le previsioni del Prg del 1991, con modifiche – dopo approvazione – del 1998, lo scorso 20 agosto 2004 il Comune pubblica l’avviso per l’affrancazione dei terreni in località Mezzanelle, “per procedere all’affrancazione dei livelli gravanti sui terreni siti in località Mezzanelle” che avevano modificato la propria “destinazione urbanistica”. In seguito la presentazione delle istanze. Con deliberazione di G.C.dell’agosto.2004 fu affidato al dottore Michele Ciuffreda,” esperto di usi civici”, l’incarico per la verifica dei suoli gravati da livello e ricadenti nei comparti edificatori CA/1, CA/2, CA/4, CA/5 e CA/9.

L’APPROVAZIONE DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE DEL CA4 – LA CONVENZIONE – Il piano di lottizzazione del comparto CA4 del Prg di Manfredonia è stato adottato e successivamente approvato definitivamente con delibere del Consiglio Comunale n°72 del 21 giugno 2004, n°121 del 06 dicembre 2004 (o 23 novembre 2004, come comunicato dal sindaco in una missiva ad un residente). Con atto a rogito del notaio Filippo Rizzo Corallo, del 06 marzo 2006, registrato a Manfredonia il 23 marzo 2006 venne stipulata la convenzione edilizia e regolamentazione di volumetria tra il Comune di Manfredonia e la maggior parte dei proprietari dei terreni facenti parte del comparto CA4 del vigente PRG e aderenti al Consorzio CA4.

IL 16 MARZO 2005 – deliberazione G.C.- la nomina del rappresentante delle Cooperative edilizie quale componente della Commissione per l’assegnazione delle Aree destinate all’E.R.P. nei comparti CA/9 – CA/5 e CA/4. – Il 6 luglio 2005 (come deciso in Giunta) l’assegnazione delle aree in diritto di proprietà per i comparti CA/9, CA/4 e CA/5, con le relative graduatorie. Il 14 ottobre 2005 (deliberazione G.C.94) il rinvio della variante “non sostanziale” e che “non incide sul dimensionamento del piano di lottizzazione del comparto CA4 del Prg vigente”. La presa d’atto da parte della G.C. della variante citata (CA4-CA5) avverrà il 17 ottobre 2005. In seguito, G.C. del 24 febbraio 2006, l’autorizzazione dell’affrancazione dei suoli gravati da canone livellario.


LE CONVENZIONI: “REALIZZAZIONI ALLACCIAMENTI GENERALI A SCOMPUTO DEGLI ONERI PER LE URBANIZZAZIONI SECONDARIE” – (come da delibera G.C. n.308/2008) – I Consorzi CA1 – CA2 – CA4 – CA9 stipularono quasi tutti le convenzioni edilizie richieste con il Comune di Manfredonia nell’anno 2006: 10 maggio, 6 maggio, 6 marzo (comparto CA4 come detto a rogito notaio Filippo Rizzo Corallo del 6 marzo 2006) e 10 febbraio 2006, dando in questo modo attuazione ai rispettivi PGL. Il Comune di Manfredonia con delibera del giugno 2004 aveva previsto che la realizzazione dei necessari allacciamenti generali alle infrastrutture a rete doveva venire eseguita “a scomputo degli oneri dovuti per le urbanizzazioni secondarie”. L’articolo 35 delle convenzioni edilizie aveva previsto infatti che la realizzazione degli allacciamenti generali doveva venire effettuata “in luogo del pagamento degli oneri dovuti per le urbanizzazioni secondarie”, con trenta giorni di tempo per i consorzi dalla stipula della convenzione. In ottemperanza a quanto era stato statuito nella Convenzione, i consorzi (con protocolli tra marzo 2006 e ottobre 2007) chiesero di poter realizzare gli allacciamenti generali, a scomputo delle urbanizzazioni secondarie, provvedendo (al fine di valutarne i relativi oneri di realizzazione e fattibilità) alla redazione di un progetto stralcio funzionale che prevedesse la realizzazione delle infrastrutture di allaccio, stoccaggio e distribuzione dell’acqua e le infrastrutture di raccolta, convogliamento e recapito finale della fogna nera, “necessarie ad assicurare il regolare funzionamento delle reti di acquedotto e fognatura nera”.

Manfredonia, comparti residenziali: ancora attesa per acqua, luce e gas ultima modifica: 2010-09-19T05:10:19+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
17

Commenti


  • virginia

    non ho mai sentito dire che prima si costruisce e poi si fanno le opere di urbanizzazzione!


  • Noi del CA4

    Il sig. Riccardi ci deve spiegare come si fà nel 2010 a costruire prima le case e poi le infrastrutture!!
    L’insegnamento della situazione nell’area industriale non è bastata, dove lo stesso Sindaco Campo affermo in un comizio del candidato Riccardi, di aver fatto il “furbo” ed era pure orgoglioso, perchè altrimenti se non si bleffava sul fatto che quella zona non era provvista di tutte le infrastrutture non avremmo mai avuto i contratti d’area!
    Ora nei comparti si sta facendo la stessa cosa, si nascondono i veri motivi per i quali ci sono tutti questi ritardi, perchè dobbiamo ricordare che fuori al CA4 c’è tanto di cartello che dice FINE LAVORI 21/12/2009….magari ce lo dirà tra 5 anni come ha fatto il suo successore!
    Inoltre non si nascondesse dietro i costruttori, perchè anche lui proviene da quella stirpe e sa benissimo le cose come funzionano!
    Io sono tra quelli che vuole andare ad abitare in modo dignitoso nei comparti e non con l’acqua in cisterne, corrente di….. e fogna …..
    Loro (comune) lo sanno benissimo che molti sono andati ad abitare nelle condizioni sopracitate e gli fa pure comodo in modo da tenerli buoni per eventuali future “ribellioni”. Invece no, noi dei comparti dobbiamo essere più furbi, non ci dobbiamo far mettere nelle condizione di essere in difetto, noi vogliamo ACQUA CORRENTE direttamente dall’AQP e Fogna Urbana!!! Dobbiamo rivendicare i nostri diritti, ci vuole organizzazione ed essere compatti per una grande protesta davanti al palazzo di città, con ciò invito a tutti di alzare la voce e trovare un modo per riunirci ed organizzare il tutto!


  • gio

    Complimenti per l’articolo anche se a mio modesto parere troppo dispersivo!!! Nostra intenzione era sollecitare il ns Sindaco affinchè si impegni maggiormente per dare la possibilità ai suoi concittadini, gravati di mutuo, affitti e penali dei mobilifici, di andare ad abitare il più presto possibile. Non bisogna impegnarsi tanto solo durante la campagna elettorale ma anche quando bisogna lavorare per sistemare queste famiglie che hanno sostenuto, il Sindaco Riccardi, durante la sua campagna elettorale.
    In bocca al lupo!!


  • Redazione

    Accolgo il suggerimento ma evidenzio (da prassi per i testi lunghi) che la prima parte dell’articolo è destinata interamente alla notizia, seguita dalla cronologia della vicenda con relativo sviluppo delle delibere. Grazie per l’attenzione, auguri sinceri per la vostra situazione, Giuseppe dF, Red. Stato


  • piero

    A tutti quelli che come me,hanno acquistato casa nei comparti CA, dobbiamo trovare un modo per organizzarci,per poterci contattare,perchè da soli non si può fare una guerra,altrimenti le case le avremo il 2012.
    In alcuni casi ,come il mio e quello di tanti altri, sarebbe bellissimo andare ad abitare adesso,anche con l’acqua in cisterne, corrente di….. e fogna …..,visto che sono da 3 mesi che pago affitto e mutuo (1100 EURO AL MESE)e purtroppo non abbiamo nulla da cantiere.
    La situazione è drammatica!


  • Io del CA4

    @Piero:
    Nella situazione in cui ti trovi hai pienamente ragione, pero ti dico una cosa, una volta che andrai ad abitare con l’acqua in cisterne, corrente di….. e fogna…, il comune se la prenderà comoda, perchè tu non avrai neanche più voce per dire AH, perchè sarai in difetto….con il rischio di vivere in quella situazione per parecchi più mesi del previsto!
    Invece se ci uniamo tutti, per pretendere i nostri sacro santi diritti e ci muoviamo contro il comune anche per vie legali, vedrai come in breve tempo il comune cercherà di risolvere il problema!


  • piero

    Purtroppo lo diciamo, ma non facciamo nulla!


  • marco

    ci voleva a tutti pechè lo sapevate d’allinizio.


  • Io del CA4

    @marco:
    sei solo un povero cristo che gode sulle disgrazie degli altri!
    Tipica persona che non sa le cose come sono andate, va dietro alle chiacchiere dei politici, e che fin quando non le vive sulla propria pelle certe cose si prendono sottogamba!


  • Sly

    Buongiorno, il vero colpevole non e’ il sindaco, il colpevole e’ colui che gestisce le opere che governa i risparmi di noi tutti e che di certo non fa ns.interessi xche’le ns.palazzine non le ha costruite lui e quindi evidentemente li frega poco. Secondo me dovremmo bloccare i lavori di queste persone, a ndare allo scontro se serve ma creare casino mobilitarci tutti parenti, amici, perche’ hanno paura ricordatevi una cosa chi non ha peccato scagli la prima pietra e loro i peccati li fanno quotidianamente e rischiano la galera.


  • Sly

    Complimenti alla redazione, aggi ho coscienza di come stanno le cose comprese tutte le delibere. Non vi dimenticate di noi. Grazie


  • Redazione

    Restiamo a disposizione. Sempre. Saluti a tutti, Red.


  • Io del CA4

    @Sly:
    A giorni costituirò un gruppo su Facebook, giusto per iniziare, poi spero di passare ai fatti!


  • uno della ca9

    Sono con voi tutti…a disposizione per qualsiasi protesta!!!


  • STEFY

    E UNA VERGOGNA,,,ABBIAMO LE CASE FINITE,,,E NN ABBIAMO ACQUA,LUCE,GAS E ADESSO CI CHIEDONO ANCHE I SOLDI X PAGARE L’URBANIZZAZIONE SIETE DEI VERI (omissis) …….


  • Noi dei Comparti CA

    Ciao a tutti, ho costituito un gruppo su facebook, per parlare tutti insieme delle varie problematiche che ci sono e capire quale iniziative intraprendere….attendo molte iscrizioni….

    http://www.facebook.com/home.php?sk=group_143977335653209#!/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi