Cronaca

Massafra, si rompe un macchinario, imprenditore foggiano spara 4 colpi in aria

Di:

Azienda vinicola

Azienda vinicola (fonte image: agroalimentare.it)

Massafra – AVREBBE sparato quattro colpi di pistola in aria minacciando i suoi dipendenti di aver causato l’esplosione di un macchinario. E’ successo ieri pomeriggio, ore 16, a Massafra, nel Tarantino, con autore del gesto l’imprenditore 29enne foggiano Sebastiano Scopece, proprietario della ‘Ivs’ (Industria vinicola Scopece) di Massafra.

L’arma era detenuta illegalmente dal 29enne foggiano. Scopece avrebbe accusato alcuni operai dell’azienda di aver causato la rottura di un macchinario per la fermentazione del mosto. In seguito la presunta ira e i 4 colpi di pistola sparati in aria.

Intervenuti i carabinieri della Compagnia di Massafra, in provincia di Taranto. Il fatto è avvenuto nei pressi della cantina ‘Caramia’, in via Chiatona di Massafra. Una volta giunti nell’azienda vinicola, i militari hanno notato una grossa fuoriuscita di mosto dall’interno della cantina che si estendeva fino alla strada. L’uomo in seguito arrestato avrebbe inizialmente negato di aver sparato i colpi in aria, motivando il rumore degli spari a causa della rottura dello stesso macchinario.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi