Cronaca

Biccari, Mignogna: “pagati altri 100mila euro di debiti delle vecchie amministrazioni”

Di:

G.Mignogna, sindaco di Biccari (ST)

Biccari – QUASI 100mila euro di debiti fuori bilancio pagati dall’amministrazione comunale di Biccari. Si tratta di conti ereditati dalla gestione precedente l’elezione del sindaco Gianfilippo Mignogna nel 2009. Con determina dirigenziale del settore Affari generali (n. 87 del 13 settembre scorso), si è provveduto a liquidare quanto già riconosciuto nella primavera 2009: 99.991,83 euro, quale saldo della quota di debiti fuori bilancio per l’anno 2010 (40mila euro) e prima rata di quelli relativi al 2011 (la restante parte di 59,991,83 euro). Si tratta di importi dovuti ad un avvocato, che aveva assistito il Comune di Biccari per procedimenti degli anni passati.

“Questa liquidazione – osserva il sindaco Mignogna – è un atto doveroso nei confronti del professionista che attendeva il proprio compenso, ma rappresenta un enorme sacrificio in un momento assai delicato per gli enti locali, piccoli comuni soprattutto. L’unico sollievo viene dal fatto che pian piano stiamo spazzando via le vecchie incombenze che pendono sul capo dell’amministrazione, sebbene si tratti di debiti assunti dalle passate amministrazioni, che oggi ricadono in primo luogo sui cittadini”. “Non ci limiteremo a pagare i debiti altrui – fa sapere l’assessore al Bilancio, Costantina Cecchia – ma staremo attenti ad evitare di contrarne di nuovi, per poter, tra qualche anno, iniziare un ciclo virtuoso per tutti. È bene sottolineare come questo sacrificio non stia comportando la riduzione di servizi essenziali per i biccaresi, che restano comunque ampiamente garantiti nella loro erogazione”.
“Certamente – conclude Mignogna – il rammarico è dover distogliere tante risorse per risanare bilanci vecchi, limitandone l’utilizzo per rispondere alle crescenti esigenze del paese”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi