Regione-Territorio

Introna a Bossi: “Basta slogan padani, non c’è ripresa senza il Sud”

Di:

Il presidente del consiglio regionale Introna (image by Egidio Magnani)

Bari – “‘SECESSIONE, ‘Europa giù, Padania su’, ‘Roma ladrona’: da Venezia Bossi straparla di ‘la lotta per la libertà’ e ripete i suoi logori proclami, ma senza il Mezzogiorno non si va da nessuna parte, il Senatur e i suoi se ne facciano una ragione”. È la replica del presidente del Consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna, agli “slogan padani del ministro per le riforme”. “Sarebbe ora semmai di parlare dei veri problemi e di pensare a risolverli. Un grande Paese come il nostro – aggiunge – non merita una classe di governo che dimostra una mancanza totale di sintonia con gli italiani”.

“Il Parlamento è paralizzato da tempo per le leggi ad personam, ai cittadini sono stati chiesti sacrifici pesanti con manovre che penalizzano impietosamente chi ha di meno, la questione morale rende sempre meno credibile e sempre più lontano il governo Berlusconi dall’opinione pubblica”. Per Introna, “non è possibile che ad un Paese in queste condizioni, con una crisi che aggredisce le famiglie, che minaccia i lavoratori, che mortifica l’occupazione giovanile e femminile, si possano offrire immagini di folklore sbiadito, che presentano il capo di una delle forze politiche di governo ergersi come un novello Mosè e cantare il de profundis all’unità nazionale, incitando alla secessione e annunciando un referendum fra i cosiddetti ‘popoli padani’ per poterla realizzare”.
“Di atteggiamenti populisti non se ne può più. Il Paese ha bisogno di altro – insiste il presidente del Consiglio regionale pugliese – ha bisogno di statisti, di buona politica, di uomini di governo che sappiano sintonizzarsi con i bisogni dei cittadini: occupazione, sanità, servizi, welfare, investimenti a sostegno delle imprese”. Introna fa appello a tutte le forze politiche, “perché dimostrino responsabilità e serietà e vogliano tornare a interessarsi dei problemi della gente”.

“Soltanto uno sprovveduto – conclude – può ritenere che l’Italia potrà salvarsi senza Mezzogiorno. Il Sud rappresenta la risorsa per riavviare un percorso di crescita e per far tornare l’Italia ad essere il grande Paese che è, rinsaldando il vincolo di solidarietà umana e istituzionale e recuperando quella credibilità internazionale che in questi giorni abbiamo visto scadere a livelli mai toccati in passato”.

LEGA NORD, SPERONI: HO REGALATO A BOSSI PER COMPLEANNO UN DVD CON IMMAGINI DI SUA MOGLIE ATTIVISTA LEGA NEL 1987. L’eurodeputato leghista a Radio2: non staccheremo spina a Governo; nessun problema per candidatura Di Pietro Jr. “Oggi, per il compleanno di Umberto Bossi, ho regalato al Senatur un dvd con una registrazione del 1987, in cui si vede sua moglie Manuela Marrone che fa l’attivista per la Lega. Quindi dire che la sua moglie è una Zarina o roba del genere è assolutamente sbagliato è infondato, lei è una leghista di vecchia data”. Lo ha detto oggi ai microfoni del programma di Radio2 ‘Un Giorno da Pecora’ Francesco Speroni, eurodeputato della Lega Nord. Cosa ne pensa della bufera che si è abbattuta su Di Pietro per la candidatura di suo figlio? “C’è stato un Bush, figlio di un altro Bush, che è diventato Presidente degli Stati Uniti, e nessuno si è scandalizzato. Cioè, perché se uno è figlio di un altro non dovrebbe fare l’attività del padre? Se fosse candidato a Senato e Camera si potrebbe capire perché oggi non c’è la preferenza, ma quando uno deve conquistarsi voti di preferenza questi li conquista col suo nome, non con quello di un altro”, ha spiegato Speroni. Che non pensa minimanente ad una rottura tra Lega e Pdl: “non vedo perché dovremmo staccare la spina al Governo, non mi sembra che sia in coma”, ha concluso.

Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi