Regione-Territorio

Monopoli, falsa invalida, in 14 anni 180mila euro

Di:

Controlli Guardia di Finanza (fonte image: fadolandi.blgspt)

Monopoli – MILITARI della compagnia guardia di finanza di monopoli hanno effettuato una mirata attivita’ investigativa a tutela della spesa pubblica ed in particolare nel settore delle pubbliche erogazioni da parte dell’Inps di pensioni d’invalidita’. Le Fiamme Gialle di Monopoli hanno posto l’attenzione su una persona di 47 anni, che da 14 anni era stata accertata non vedente assoluta, e cui spettava la pensione d’invalidita’ e la indennita’ d’accompagnamento.

Dalle indagini eseguite, mediante rilievi video-fotografici, i finanzieri hanno accertato che la signora conduce una vita normale, giacche’ e’ stata vista ripetutamente uscire di casa da sola, entrare in vari negozi, scegliere ed acquistare prodotti di ogni genere e selezionare il denaro per pagare ed il resto che eventualmente riceveva dai negozianti, nonche’ camminare a piedi, evitando eventuali auto poste in doppia fila e/o marciapiedi. Inoltre, i militari hanno sottoposto la persona ad un controllo all’uscita di un negozio, relativo al possesso dello scontrino fiscale e la donna, dopo aver esibito i propri documenti, ha anche firmato regolarmente il verbale redatto.

Per queste ragioni la falsa invalida è stata denunziata per truffa aggravata ai danni dello stato, per aver indebitamente percepito, nel corso degli anni, un importo di oltre 180 mila euro, per il quale l’autorità giudiziaria, ha disposto un sequestro preventivo dei conti correnti postali intestati alla medesima signora, in relazione alle indebita percezione scoperta.


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi