Manfredonia

Astro-Nave del Mediterraneo, 6^ Report question week

Di:

Manfredonia – PREMESSO che con lettera protocollata il 12 Settembre al N° 30839 è stata fatta formale richiesta al comune di Manfredonia, circa lo stato dell’arte della zona d’interesse su cui realizzare “l’astro-nave” ( nave da crociera prossima alla stazione ferroviaria ). Il giorno seguente sempre allo stesso comune è stato protocollato un articolo da cui si evince la proposta a seguire, il cui esito posto come sondaggio sarà anch’esso messo agli atti con protocollo odierno, auguriamoci una risposta in tempi congrui, per il bene comune.

Infatti, l’iniziativa sull’Astro-Nave “ExtrATerrestre”, può consentire al nostro territorio di entrare nel circuito crocieristico del Mediterraneo, e sviluppare il paese: socialmente, economicamente, turisticamente e culturalmente; Almeno così la pensa la stragrande maggioranza del campione interpellato con il “6° Question Week” della scorsa settimana, come da risultati elaborati ed in seguito riportati pure su diagrammi a torta, basati sulle risposte di un nutrito gruppo composto da 473 persone; ecco le loro
risposte alle seguenti domande:

1 Sapevi che le navi sulla roccia sono già una realtà, e che con “La Nave Puglia al Vittoriale” siam stati i “primi” in Europa in questo? A 42 si B 431 no

2 Condividi che “L’astro-nave sulla roccia” può essere un volano duraturo per lo sviluppo economico-sociale, turistico e culturale della città? C 431 si D 42 no

3 Vuoi far parte es.:di un “movimento di idee”, che sviluppi nuove prospettive e rinnovato slancio per la crescita consapevole del paese? E 385 Si F 88 No

Tornando all’iniziativa in se è da menzionare che l’astro-nave è proposta sia come un polo attrattore turistico per i forestieri, che come centro polifunzionale dedicato ai residenti.

Il fatto di proporre un museo del mare da realizzare in parte della chiglia dell’astronave, è un idea senz’altro originale e spettacolare; Immaginate che esternamente la nave mostri degli oblò, da cui non spuntano cannoni dediti alle distruzioni, bensì acquari visibili pure esternamente proiettando i guizzo delle creature marine, protette in una sorta di Arca di Noè in cui cittadini e scolaresche potranno accedere per scoprire: le specie che abitano il mare, eppure gli strumenti che l’uomo da tempo adopera per tranne conoscenza e sopravvivenza, quindi dalla bussola alle reti da pesca.

Altri ambienti fruibili pure dai locali sono il nuovo cinema “San Michele” ed una discoteca, che funzioni come centro di aggregazione sociale, oltre che di svago. Inoltre avere una discoteca in città, opportunamente insonorizzata, può essere occasione di sano divertimento in sicurezza; pur chi non è automunito potrà accedervi evitando pure spiacevoli inconvenevoli stradali. Mentre l’area delle suite, dei bar, ristorante, ecc… sarà riservata agli ospiti della nostra città; ed in caso di calamità, tipo terremoti, coloro i quali avessero l’edificio non più abitabile, non subirebbero il disagio di stare senza un tetto, in quanto questa struttura antisismica potrà accoglierli fintanto non avranno una novella dimora.

Tante dunque sono le potenzialità di questa Astro-Nave, che pure in caso di avversità diviene una risorsa per l’intera collettività.

Ricordiamo che il termine Astro-Nave deriva dal fatto che la grande “Nave” avrà un “Astro” raffigurato sullo scafo. Altre info suggestive e particolari vi saranno rese note successivamente per lo stupore della gente. Chi giungerà sulla nostra “astro-nave” oltre che il profumo di mare ne assaporerà i sapori e gradevoli emozioni, per le potenzialità dell’astronave, lascio spazio all’immaginazione.

I più grandi potranno ricordare un telefilm girato sulla vita di mare, osservando il video della sigla del telefilm Love Boat cliccando qui

Chi vuole riprendere l’iniziativa significativa e parte delle proposte può cliccare qui

(A cura di Benedetto Monaco)

SLIDE



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi