ManfredoniaSport

Atletica, corsa su strada a Molfetta, Cotugno: quando una pista a Manfredonia?

Di:

G.Cotugno (statoquotidiano)

Manfredonia – SARANNO ancora una volta i ragazzi di Manfredonia Dario Santoro e Alessandro Tomaiuolo – in attesa di ricevere un encomio solenne per i risultati acquisiti durante tutti questi anni di militanza nel sodalizio Sipontino della ASD Gargano 2000 – a promuovere e diffondere la cultura sportiva della città a suon di titoli italiani e di piazzamenti o rappresentative con la maglia azzurra. Permane comunque il sogno: quando una pista di Atletica Leggera?

L’ ASD ATLETICA ADEN EXPRIVIA MOLFETTA organizza il “Campionato Italiano Assoluto di Corsa su strada di 10 Km valido per l’assegnazione del titolo di Campione Italiano di corsa su strada Assoluto maschile e femminile 2013. La manifestazione avrà luogo a Molfetta sabato 21 settembre 2013 sul caratteristico circuito cittadino di Piazza Garibaldi e lungomare Colonna interamente pianeggiante, chiuso al traffico di m. 1250 pari a 8 giri del percorso per le cat. SEN/PROM/JUN – M/F.

Possono partecipare tutte le società del settore Assoluto affiliate alla FIDAL, per l’anno 2013 con un numero illimitato di atleti italiani e stranieri, così come previsto dalle rispettive normative (pag. 73/75 vademecum att. 2013).

4 RITROVO – ORARIO – NUM. DI GARA
Ore 16:00 – ritrovo giuria e concorrenti presso Palazzo Giovene- Piazza Municipio ove funzionerà la segreteria tecnica, l’addetto ai concorrenti e ritiro buste. Entro le 16:30 conferma iscrizioni.

Programma orario gare:
• Ore 16:45 – Esordienti m/f m. 600 (1 giro villa comunale)
• Ore 17:00 – Ragazzi/e m. 1250 (1 giro)
• Ore 17:20 – Cadetti/e m. 2500 ( 2 giri)
• Ore 18:00 – S/P/J Femm. Km. 10 (8 giri)
• Ore 19:00 – S/P/J/ Masch. Km. 10 (8 giri)
• Ore 20.00 – Cerimonia ufficiale di premiazione sull’apposito palco situato nei pressi dell’arrivo.

Dario SANTORO talento innato e ragazzo serissimo che sin dalla sua apparizione sui campi di cross aveva messo in luce la sua caparbietà e il suo talento. Dopo numerosi risultati di prestigio a livello nazionale nelle categorie Allievi, Juniores, Promesse oggi milita nella categoria Seniores ed è tesserato con la ASD Atletica Civitanova Marche in cerca di quel salto di qualità e di un lavoro stabile che gli permetterebbe di dedicarsi con più serenità e tranquillità agli allenamenti e alla vita di atleta vero, senza le mille problematiche della vita e della nostra città. Ha vestito 4 maglie azzurre e in questo campionato sarà un protagonista keniani e etiopi permettendo.

Alessandro TOMAIUOLO vive per l’atletica leggera, atleta FISDIR e FIDAL tesserato con entrambe le federazioni sportive ha recentemente vinto in questo 2013 ben 6 titoli italiani assoluti in pista sia indoor e outdoor ed è attualmente l’atleta più rappresentativo della FISDIR e dell’intero movimento della atletica leggera che rappresenta la disabilità intellettiva e relazionale, non sdegna di ben figurare anche tra i normodotati nella categoria Juniores della FIDAL, infatti è giunto 60 ai Campionati Italiani Individuali di cross 2013, allenato da Dario SANTORO e seguito dalla ASD Gargano 2000, ha raggiunto la piena integrazione sociale attraverso lo sport, ben inserito nel contesto sociale della nostra città e’ tifosissimo della squadra del Manfredonia Calcio e del Club Curva Sud Pasquale Cotugno.

“No auspichiamo che la nostra città al più presto sia dotata di una pista di atletica leggera o di un campo scuola, e di maggiore attenzione. Di storie come queste ne abbiamo vissute tante e ne viviamo tutti i giorni, noi ci adopereremo con tutte le nostre forze per permettere a tutti questi campioni di poter realizzare i loro sogni attraverso lo sport e l’atletica leggera e chissà non possa accadere almeno per uno di loro Dario di vincere il titolo italiano e altrettanto per Alessandro di rappresentarci alle prossime Paraolimpiadi di Rio de Janeiro”, dice a Stato Giovanni Cotugno, dell’ASD GARGANO 2000 MANFREDONIA.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
15

Commenti


  • Guido

    Z ross, —“comunista” ——–.., vai a lavorare , non ti —, ——- che personaggi dobbiamo convivere in questo paese——- sinistra, a ragione un certo MARASCO, che ve lo fa a cappello di prete
    Guido – Manfredonia


  • Redazione

    MODERAZIONE, GRAZIE, NDR


  • Respighi

    Una vera istigazione e offesa grave ,anche con i trattini,commento non pubblicabile…fuori dal coro.Saluti


  • 5x1000 ALLA CIVILIS

    L’impiantistica sportiva a manfredonia è scarsa,incompleta o ridotta al degrado.La giunta quando si accorgerà che oltre al calcio ci sono discipline sportive che vedono i giovani sipontini prmeggiare?????


  • DACUMBA

    siamo bravi solo a parlare giovanni perché non investi i tuoi soldi privati per fare la pista se ci credi cosi’ tanto o vuoi i soldi dal comune per farla e gestirla tu.mettetevi in testa che soldi non ci sono tra un po’ c’e’ il dissesto comunale


  • il fatto

    Dario vai e vola,tanto tu sei più veloce dei Keniani,spero di vederti ancora una volta sul podio più alto.Auguri anche a Tomaiuolo.


  • Vito

    per Guido Giovanni si impegna per i ragazzi senza nessun interesse quindi RISPETTO


  • Amedeo Riccardi

    per Vito, non dire stronzate varie, Giovanni (E’ DIFFAMAZIONE,NDR) non si mette —————- inoltre peccato povero ragazzo, ——————– del comune di Manfredonia e la Magistratura dorme, fax, telefonate, solo Anna Rita Prencipe ex assessore ha avuto il coraggio, di mandarlo —, —————- (E’ DIFFAMAZIONE,NDR)

    questa e Manfredonia e parlano pure, e vogliono anche avere ragione, per favore Direttore Giuseppe de Filippo non tagliate niente di tutta questa verità e pubblicate il mio commento, grazie di cuore.
    Amedeo Riccardi

    (Ciao Amedeo, purtroppo se ci porta degli atti possiamo pubblicare, contrariamento il commento è denigratorio, ci comprenda, è nel suo interesse,ndr)


  • paolo

    Ma x favore che questo fa allenatore giovani ————————— (MODERAZIONE,NDR)


  • Luisi

    Lo sport è vita!!
    sarebbe ora che Manfredonia si sveglia, non esiste solo il calcio, ci sono tanti talenti che purtroppo non escono perchè le strutture non ci sono, (manca una piscina, un buon palazzetto, una pista di allenamento) purtroppo a Manfredonia si pensa prima al Carnevale, poi si pensa alle giostre e non si pensa ad altro..quindi complimenti e un plauso a tutti quelli che riescono a promuovere lo sport con quei pochi mezzi che ci sono….


  • Un imprenditore .

    …un classico. Parlare bene è razzolare male!


  • Redazione

    La RINGRAZIAMO per il suo intervento; Red.Stato


  • tucano

    x amedeo riccardi… appunto non dire stronzate..perche proprio chi hai nominato..alle manifestazioni organizzate e promosse GIOVANNI COTUGNO quando si trattava di mettersi in mostra davanti alla gente con belle parole e promesse…mai mantenute..erab sempre in prima linea… comunque se in questi anni si e’ visto qualcosa di bello dello sport…evidenziando campioni ..come SANTORO DARIO..TOMAIUOLO ALESSANDRO..ED ALTRI lo si deve solo ad un unica persona che ha sacrificato e sprecato un intera vita x lo sport.. quindi baciate i piedi.. purtroppo e’ vero che nessuno e’ profeta in casa propria..infatti giovanni cotugno fuori da MANFREDONIA e’ apprezzato,rispettato,richiesto e applaudito ..x quello che riesce a dare e fare lo sport..x chiunque lo voglia praticare…donne..bambini ..anziani.. normodotati e sopratutto disabili.. BEN vengano gente come COTUGNO che ha fatto uso di fax e telefono d’ufficio… meglio di chi in ufficio usa di tutto per uso personale..vedi facebook,,giochi..skipe..internet.. percio tanto di cappello… x GIOVANNI COTUGNO E speriamo che qualcuno di di dovere faccia qualcosa x lo sport povero come l’atletica.. come impianti siamo come al solito fanalino di coda in capitanata…


  • Respighi

    Forza Giovanni,queste persone che ti offendono non sanno neanche il significato della parola onesta’.Oramai sei rimasto l’unica speranza ancora viva a Manfredonia,vai per la tua strada che e’ quella giusta…queste persone non immaginano quanti sacrifici c’e’ dietro a questo tipo di sport dei poveri per un paese che ci ha abbandonato sul piano di assenze di ogni tipo di impianto sportivo punto


  • Nicola

    Una pista su strada? Ma se a Manfredonia non abbiamo neanche le strade!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi