Politica

Martucci: 170mila euro per un day hospital dedicato ai cambi di sesso?

Di:

Consiglio regione Puglia, immagine d'archivio

(immagine d'archivio)

Bari – NOTA del Consigliere Antonio Martucci (Mep): “Apprendiamo che la Regione Puglia avrebbe stanziato 170mila euro per un day hospital che si dedichi a chi decide di sottoporsi ad un percorso di cambio di sesso. Premettendo che si tratta di scelte intime e che mettono l’individuo di fronte ad un percorso etico non facile ma che attiene alla libertà di ognuno di noi, riteniamo in ogni caso – se la notizia rispondesse a verità – di trovarci di fronte ad una beffa ai danni dei pugliesi che si trovano in uno stato di salute precario e che devono quotidianamente confrontarsi con la scarsità di strutture e apparecchiature sanitarie. Una beffa che secondo noi colpisce anche il personale del sistema sanitario regionale e i manager delle aziende ospedaliere impegnati in una impari battaglia con una richiesta sempre più alta di assistenza soprattutto in presenza di malattie gravi”.

“Certo 170mila euro sono una goccia nel mare dei fondi necessari ad una sanità moderna e efficace. Ma in tempi di vacche magre anche il “messaggio” che si lancia ha la sua importanza. E in questo caso ci troveremmo di fronte ad un segnale dal forte sapore di “interesse” e non di salute”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    IL DAY HOSPITAL PERI DISTURBI DELL’IDENTITÀ DI GENERE ACCOLTO POSITIVAMENTE DAI PARLAMENTARI PUGLIESI M5S

    I deputati De Lorenzis,Scagliusi e L’Abbate criticano le dichiarazioni del consigliere Martucci (Mep) che rispecchiano le posizioni assunte alla Camera sulla legge contro l’omofobia

    La scelta della Regione Puglia di stanziare 170 mila euro perallestire un day hospital dedicato a chi soffre di disturbi dell’identità di genere (DIG) trova l’approvazione dei parlamentari del MoVimento 5 Stelle. “ Una scelta coraggiosa e lodevole –dichiarano i deputati pugliesi Diego De Lorenzis, Emanuele Scagliusi e Giuseppe L’Abbate – Sono, infatti, più di 10 anni che il Policlinico di Bari rappresenta un presidio importantissimo, uno dei pochi del Sud Italia, rivolto a questa fetta di popolazione che da sempre è stata oggetto di ghettizzazione, pregiudizio, paura. È per questo corretto che le Istituzioni si facciano carico di accompagnare, chi ne fa richiesta, nel lungo e doloroso percorso del cambio di sesso, un percorso che avviene su più piani: psicologico, medico,chirurgico, burocratico. Lungi dal rappresentare un furto di risorse che potrebbero essere destinate alla lotta a “malattie gravi”, come sembra intendere il consigliere Martucci, il servizio di DH istituito dalla Regione potrebbe rappresentare una speranza di riscatto per il nostro sistema sanitario regionale e soprattutto un’oasi nel deserto per quei cittadini, di frequente adolescenti, che si trovano a dover affrontare il problema della propria identità sessuale non riconoscendo nel proprio corpo la conferma di quello che dentro di sè sanno di essere. Ricordiamo al consigliere Martucci che in passato, ed ancora oggi, le persone con DIG si trovano a subire una discriminazione che troppo spesso culmina in atti di brutale violenza. Chi soffre di questo disturbo è stato storicamente considerato un cittadino “di serie B” da tenere ai margini della società. Ci chiediamo appunto se non sia proprio questa la linea di pensiero del consigliere – concludono De Lorenzis, Scagliusi e L’Abbate – non ce ne stupiremmo, visto econsiderato che il partito di cui fa parte si schiera al fianco del PdL che oggi, con l’alleato PD, ha appena licenziato una vergognosa legge contro l’omofobia, criticata anche da tutte le associazioni LGBT”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi