Manfredonia

Omosessualità, Francesca: “Caro Ivan, ci avete regalato un papocchio”

Di:

Francesca, Manfredonia (archivio, sit-in Gay Pride di Barletta FB@)

Manfredonia – OMOSESSUALITA’ e diritti: lettera di Francesca Brancati – cittadina di Manfredonia e membro del coordinamento nazionale di Equality Italia – portavoce Foggia – a Ivan Scalfarotto, deputato Pd.

IL TESTO – Caro Ivan,
ti scrivo questa lettera con tutto il “ri- sentimento” che provo in questo momento. Un sentimento che non si identifica in nessuno di quelli a cui è stata data una definizione, e che appunto viene sentito più volte, altalenato nell’incertezza, nel dubbio, nella paura. Una paura che si è rivelata giusta, purtroppo.

In queste ore, sospirate e agognate io, come centinaia di fratelli e sorelle omosessuali, bisex e trans, ci siamo stretti nella speranza di essere riconosciuti come esseri umani, con le stesse fragilità e gli stessi difetti, le stesse capacità e gli stessi punti di forza. Umani come tutti gli altri. E’ passato qualche mese da quando alla sosta dell’autobus che ci avrebbe portato al Gay Pride di Barletta, tu chiaristi ai miei occhi e a quelli delle persone che erano li presenti e che hanno creduto in te, le motivazioni che ti spinsero ad ottenere il diritto di estendere l’assicurazione prevista per il partner dei parlamentari, al tuo compagno. Cosa che noi, forse impulsivamente, definimmo “privilegio di casta”. Tu ci dicesti che questo ed altri diritti avresti lottato fino allo stremo delle tue forze per conquistarli.

Decidemmo così di “metterti alla prova”. Perché sei un Parlamentare, e come tale devi accettare critiche e giudizi anche se non sono in linea con il tuo pensiero.

Sfilammo insieme, portando alto lo stesso striscione e, credo, lo stesso desiderio nel cuore di vederci riconosciuti quelli che sono i diritti inviolabili di ogni individuo.

Mossi dallo stesso entusiasmo e dalla stessa passione , parlammo alla gente, a tutti quei cuori pulsanti dei ragazzi e delle ragazze seduti in quell’anfiteatro pugliese, pensando a come la loro vita potesse davvero cambiare di lì in poi. Ricordo la tua mano sulla mia spalla mentre ascoltavamo gli interventi dei nostri compagni. Ricordo il sentimento di sicurezza che provai, pensando “Ivan è con noi!” E’ quello stesso sentimento che oggi , purtroppo , mi è imploso dentro, purtroppo come ossimoro.

Qualche settimana fa io con tanti ragazzi della mia città insieme al tuo babbo (che io ho sempre considerato un secondo padre, ed è per questo che ti scrivo a cuore aperto come una sorella), abbiamo sfilato per le vie del centro storico, sotto il palazzo del Comune, con la partecipazione del sindaco, proprio per gridare forti e uniti “no all’omofobia”. Quella stessa forza e unità che purtroppo oggi è venuta meno, che non abbiamo sentito come risposta a quello che per noi era tutto il sostegno che potevamo darvi. Quella è stata la nostra risposta ad un tentativo di Forza Nuova di raccogliere firme contro la legge che oggi sarebbe approdata alla Camera.

E’ evidente che il loro fallito tentativo sul territorio ha prodotto in maniera del tutto inversamente proporzionale un effetto ahimè positivo per loro in sede parlamentare. Eh si, perché sappiamo tutti che con questo testo ne verremo fuori distrutti con i nostri stessi mezzi. E paradossalmente avremo arrecato anche un danno a intere comunità che per anni hanno lottato (anche al costo della pelle) come o più di noi: ebrei, membri di altre comunità religiose, neri , gialli.. e così per uno, nessuno , centomila volti, per usare una metafora pirandelliana.

Come potete pensare di averci regalato un diritto? Questa può essere definita solo la beffa che segue il danno. Non possiamo pensare non solo di avere leggi a metà, ma addirittura di togliere conquiste centenarie altrui , per ricavarne poi cosa? Un vero e proprio papocchio.

La nostra vita è nelle vostre mani. Spero che questo possa farti riflettere. Con stima , ti abbraccio fraternamente.

Francesca Brancati, membro del coordinamento nazionale di Equality Italia – portavoce Foggia.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

MANFREDONIA, 30 AGOSTO 2013, GIORNATA “NO OMOFOBIA”.

VIDEO

Fotogallery Redazione Stato@


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
48

Commenti


  • LeoTeratomix

    siamo alla frutta.. prima si nascondevano.. ora dobbiamo anche ascoltare che non vengono rispettati i loro diritti.. povera Italia..


  • Gabriele

    ci siamo stretti nella speranza di essere riconosciuti come esseri umani… Ma ti rendi conto di quello che dici? In Italia anche i cani vengono trattati come esseri umani e tu hai il coraggio di offendere gli eterosessuali facendoli passare come razzisti e insensibili. La vera casta siete voi. E vergognati per quello che dici.


  • Redazione

    Ok ma moderazione, grazie, Red.Stato


  • zoover

    Alla fine si è difeso il principio che opinioni espresse all’interno di organizzazioni di natura politica, culturale o religiosa,debbano rimanere tali.
    Qual’è il problema?ah si é dato retta e ci si è fidati di un partito ed un parlamentare che ha disatteso le promesse?
    Ahahahahah…mi ricorda la storiella del buon Silvio sulla via di Damasco che predicava agli italiani le tassazioni dello Stato Italiasono ingiuste vessatorie e vergognose


  • zoover

    Alla fine si è difeso il principio che opinioni espresse all’interno di organizzazioni di natura politica, culturale o religiosa,debbano rimanere tali.
    Qual’è il problema?ah si é dato retta e ci si è fidati di un partito ed un parlamentare che ha disatteso le promesse?
    Ahahahahah…mi ricorda la storiella del buon Silvio sulla via di Damasco che predicava agli italiani le tassazioni ed i suoi metodi sono ingiuste vessatorie e vergognose come in uno stato di polizia tributaria,quando alla fine sulla via di Damasco ad armare equitalia è stato proprio il suo ultimo governo!


  • Francesco

    Dobbiamo imparare a rispettare e ad avere misericordia di chi è diverso da noi. Il papa ha espresso due dichiarazioni che sembrano contrastanti fra loro, invece si completano: “Chi sono io per giudicare i gay”, “La famiglia è composta da uomo e donna” (alcuni giorni fa).
    Dobbiamo perdonare e avere tenerezza, ma “perdonare” e “riconoscere” sono due termini con significato completamente diverso. Significa combattere l’omofobia (il perdono, la misericordia, la tenerezza per chi la pensa diversamente da noi), ma difendere la famiglia tradizionale, quella consacrata a Dio, uomo e donna che formano l’arco gotico dove la chiave di volta è Dio; se viene meno un semiarco, il rimanente cade, così come se viene meno la chiave di volta. Questa è la famiglia voluta da Dio. Lo Stato dovrebbe difendere questo concetto.
    Per il resto guai a condannare e a giudicare un omosessuale: chi è senza peccato, scagli la prima pietra! Quindi inveve di giudicare, facciamo appello alle nostre mancanze, tutti, compresi gli ecclesiastici.

  • Uno che, nascondendosi dietro l’anonimato, Francesca, una delle persone più coraggiose di Manfredonia, a vergognarsi è una di quelle cose che ti fanno cominciare male la giornata.


  • --- GIOVANNI

    Perciò Dio li ha abbandonati all’impurità secondo i desideri del loro cuore, sì da disonorare fra di loro i propri corpi, [25]poiché essi hanno cambiato la verità di Dio con la menzogna e hanno venerato e adorato la creatura al posto del creatore, che è benedetto nei secoli. Amen.

    [26]Per questo Dio li ha abbandonati a passioni infami; le loro donne hanno cambiato i rapporti naturali in rapporti contro natura. [27]Egualmente anche gli uomini, lasciando il rapporto naturale con la donna, si sono accesi di passione gli uni per gli altri, commettendo atti ignominiosi uomini con uomini, ricevendo così in se stessi la punizione che s’addiceva al loro traviamento. [28]E poiché hanno disprezzato la conoscenza di Dio, Dio li ha abbandonati in balìa d’una intelligenza depravata, sicché commettono ciò che è indegno, [29]colmi come sono di ogni sorta di ingiustizia, di malvagità, di cupidigia, di malizia; pieni d’invidia, di omicidio, di rivalità, di frodi, di malignità; diffamatori, [30]maldicenti, nemici di Dio, oltraggiosi, superbi, fanfaroni, ingegnosi nel male, ribelli ai genitori, [31]insensati, sleali, senza cuore, senza misericordia. [32]E pur conoscendo il giudizio di Dio, che cioè gli autori di tali cose meritano la morte, non solo continuano a farle, ma anche approvano chi le fa.
    Lettere di San Paolo ai Romani – Capitolo 1
    — GIOVANNI


  • traffico

    ma volete capire che i politici sono prima di tutto politici e poi esseri sessuati? Fanno i cavoli loro per i voti, quello è Il loro orgasmo: il potere. Sia che tu possa comandare sul lungomare fantasma (pardon, municipio) che su leggi… Tutto e tutti gli altri vengono DOPOOOOOOOOO


  • gino

    nono che sono ste cose….svegliamoci manfredoniani…


  • Salvatore CLEMENTE

    Per LeoTeratomix e Gabriele:
    prima di dire a Francesca di vergognarsi, dovreste capire il perché ella sostiene che non vengono trattati come persone normali.
    Forse l’unico modo di capirlo sarebbe che diventaste gay e vi innamoraste di qualcuno, che con questo qualcuno decideste di vivere insieme le gioie ed i dolori che la vita riserva, etc.
    Solo allora vi accorgereste di quanta gente vi emarginerebbe o addirittura vi aggredirebbe fisicamente.
    Vi accorgereste che non potreste ottenere gli ANF, le detrazioni fiscali per carichi famigliari, la reversibilità della pensione, etc…
    Ed ancora, che non potreste assistere al vostro caro in ospedale (non siete mica parenti!). E tante tante altre privazioni.
    Ora, appare palese che occorre disciplinare per legge alcune importanti fattispecie oggi tralasciate vergognosamente dal nostro ordinamento giuridico.
    Comprendo che non si possano fare rivoluzioni con un solo testo di legge.
    Magari si dovrà procedere per gradi, man mano che la popolazione assimila gli effetti di ogni legge.
    Ma si doveva iniziare a legiferare in coerenza rispetto a quanto enunciato nei comizi.
    Qui parliamo di testi approvati che hanno stravolto quelli originali.
    Qui si parla di elettori che hanno creduto in qualcuno e si sentono traditi.
    Qui si tratta di mettere in mostra la barzelletta che inscenano i nostri politici ogni giorno. Agli occhi degli europei, noi siamo feccia.
    Ed io mi sento feccia sapendo che sono rappresentato da questi politici.
    E che c’è gente come voi, LeoTeratomix e Gabriele, che non si sforza minimamente di comprendere i disagi estremi in cui vivono i gay.
    Fate uno sforzo, calatevi nei panni di un gay. Non ne sarete contagiati perché, come ripeto sempre, non è una malattia contagiosa.
    Sono etero e sono fiero di avere tantissimi amici gay da cui non sono stato mai contagiato.
    Anzi, un contagio l’ho avuto da loro: mi hanno contagiato una maggiore sensibilità ai problemi di quelli che noi consideriamo diversi.
    Ricordatevi che ogni tanto, nella vita, capita di essere noi i diversi.
    Un cingalese da noi è un extracomunitario come noi quando andiamo negli USA.
    Ed era solo un esempio.
    Ciao Francesca, vi sono vicino con tutta la mia famiglia


  • ginolato

    X Giovanni,Gabriele e Teo Teratomix:Un detto popolare di:Meglio lavare la testa agli asini che agli uomini e voi tre,razzisti,non siete e non sarete mai uomini.Per nascondere la vostra omosessualità:1)vi siete sposati;2)Avete aderito ad una confessione cristiana(setta,nel senso dispregiativo della parola!);3)Avete fatto figli ,il cui sesso,fino ad oggi,forse perchè piccoli,non è venuto allo scoperto.Dovete sapere che,in ogni famiglia,allargata,ccome sono quelle attuali o prolifiche,come lo erano alla vecchia maniera……chissà quanti omosessuali(sia uomini che donne!)si nascondono!Salvo poi,trattare le mogli ed i figli con isterismo!Chissà,quanti mariti e mogli,a Manfredonia,in attesa della passeggiata serale,con le mogli o i mariti sotto braccio,cercano uno “svago”sessuale con lo stesso sesso!


  • Corto Maltese

    @— GIOVANNI @LeoTeratomix @Gabriele: quanta ignoranza!


  • Corto Maltese

    però, francesca, te lo devo proprio dire: cosa ti aspettavi da un membro del PD? cancelliamoli dalla scena politica italiana! loro e lo zoo di B.


  • Corto Maltese


  • topo gigio

    giovanni quindi bergoglio non conosce le scritture?


  • Gabriele

    Miei cari. Io sono il primo a chiedere totale eguaglianza per tutti e dico veramente tutti i diritti civili ai diversamente etero. Vedrete che fra un po’ li chiameremo tutti cosi. Il problema è che questi pretendono il diritto di adottare bambini. E per me questa è una cosa assurda. In caso di divorzio tra una coppia il giudice affida sempre i minori alla mamma e io dico giustamente, perché il minore tirato su dalla mamma sicuramente gode di tante attenzioni essenziali in più. E questi pretendono di tirare su un minore nella normalità. Affidereste un vostro nipote in adozione una coppia di omosessuali? Sono certo che per nulla al mondo. E sono altrettanto certo che se si trattasse di un bambino a voi estraneo non avreste alcun problema a dire che niente di più normale vero? Avete detto che sono un ignorate, bene, se i colti siete voi sono felice di esserlo.


  • Salvatore CLEMENTE

    Gabriele io non penso tu sia ignorante perché hai espresso in modo circostanziato il tuo punto di vista.
    Anch’io ho molti dubbi sulla possibilità di adottare figli e, se dovessi esprimermi con un si o un no, direi senz’altro no.
    Tuttavia il tema non era l’adozione.
    Io ti consiglio di parlare con Francesca o con altri di Equality. Sono convinto che non ti sottrarrai ad un confronto aperto e franco.
    La tua opinione è importante, ma lo è anche il confronto con persone disposte a farlo civilmente


  • AZ

    per me gabriele ha ragione…non si tratta di razzismo ma di verita’. quanti di voi realmente vedono una normalita’ nell’affidare un bambino a 2 gay? soprattutto se sono uomini? quanti di voi sanno per certo che il bambino crescera’ con dei problemi psicologici,sia per avere 2 uomini e no una madre e un padre, sia perche’ nella realta’ odierna il bambino verrebbe deriso e allontanato da molti se non tutti i suoi coetanei…un conto e’ essere amico ad un omosessuale, un conto e’ che questi possa avere e crescere un bambino,anche se potrebbero essere i migliori genitori del mondo,il bambino avra’ problemi gravi nell’adolescenza secondo me…la normalita’ vuole che uomo e donna concepiscano un figlio…ma quello di oggi e’ un mondo strano purtroppo…nulla e’ piu’ normale.


  • Luigi

    Ma voi non immaginate quanti gay, omossessuali ci sono in questo Paese, e soprattutto in Manfredonia, più coppie di donne che uomini, il bello che la maggioranza di questi, si sono sposati anche in chiesa, solo per copertura, predicano bene, ma agiscono al contrario. Per Giovanni, voglio solo chiedere ma è valido ancora il vecchio testamento si o no, perché Papa Francesco
    alla domanda sui gay come la pensava, ha risposto ” chi sono io per giudicarli ” aprendo la chiesa alla omosessualità, mentre i politici bastardi di sinistra hanno chiuso alla Camera questa apertura.
    Mandiamoli tutti a casa questa sinistra di —, ci hanno proprio rotto sti —politici tutti.
    Luigi


  • Francesca Brancati

    Grazie Salvatore Clemente , grazie a te e ai tuoi cari che, come sempre, vi mostrate vicini e cari . Un abbraccio .


  • Francesco

    Ma dove sta scritto che la Chiesa apre all’omosessualita! Il papa ha detto “Chi sono io per giudicare”. Non ha detto “essere gay o essere etero è la stessa cosa”. Non mettete parole false nella bocca del papa. Il papa, esattamente come Benedetto XVI, combatte contro il relativismo, ossia quella dottrina che dice che A=B. A non è uguale a B, ma bisogna provare misericordia per B, anche se la via giusta è la A. Non so se mi sono spiegato.


  • Miky

    Non sapete che gl’ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non v’illudete; né fornicatori, né idolatri, né adúlteri, né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né ubriachi, né oltraggiatori, né rapinatori erediteranno il regno di Dio.
    1corinzi 6:9-10
    Ragazzi voglio darvi un consiglio x chi si ritiene cristiano!
    Non giudico…. Ma fate attenzione a quello che dice Dio


  • fabio

    cara Francesca è una botta forte quella che abbiamo ricevuto dopo anni di speranze…non ho parole.
    Grazie a te Salvatore che come sempre ci sei vicino con tutta la tua famiglia.

    Un appunto per chi non sa di che legge si sta discutendo in questo forum:non si discute l’adozione in famiglie omogenitoriali, imbecilli, siamo lontani anni luce. studiate,leggete e poi parlate.

    Per GIOVANNI, leggiti le lettere di san paolo in greco e poi ne discutiamo sul significato di “contro natura”

    Per AZ. Come mai io che sono gay, nato da un uomo e una donna, sono stato “deriso e allontanato da molti se non da tutti i coetanei” nonostante sia stato cresciuto da una famiglia eterogenitoriale? La tua teoria non regge…dov’è il concetto di normalità?
    State tranquilli tutti
    Fate sonni lunghi, dormiti tranquilli e asciutti…occupatevi dei figli se ce li avete, i gay se la vedranno da soli come sempre è stato nella storia dell’umanità.
    Auguri a tutti, e coraggio Equality


  • legnasanta

    Leo, mi rivolgo prima a te perchè sei stato il primo a dire —di cui non capisci il significato: “vatt — n——
    Mi fate capire perchè parlate di Dio? (non nominare il nome di Dio invano). Se proprio ci tenete, parlate di Papa Francesco che di recente ha detto di abbracciare questi nostri fratelli e sorelle o gay.
    Oggi 20 settembre 2013 di cosa parliamo ancora?


  • AZ

    caro FABIO, il mio commento sta a sottolineare proprio quello che hai detto tu stesso: sei nato da una famiglia normale e sei stato (allontanato) se cosi si puo’ dire,dai tuoi coetanei,io mettevo in evidenza il possibile trauma che puo’ subire un bambino o un ragazzo nell’essere figlio di due uomini…perche’ se fossero due donne nessuno penserebbe ninete e ci farebbero su battute osé anche,mentre con gli uomini e’ un sacrilegio.a me che un uomo ama un uomo,e una donna un altra donna non mi interessa,perche’ persona e’ luilei persona sono io, poi che amano uno dello stesso sesso sara’ per i loro motivi,non credo ci nasci. a me preoccupa piu’ la questione dell’adozione di bambini.


  • mariateresa

    Meglio un padre ed una madre separati in casa che un figlio adottato da due uomini o due donne!Meglio un bambino-a in un orfanotrofio,che adottato da due uomini o da due donne!Ai fautori del famiglia uomo e donna,dico :Quanti uomini o quante donne sono presenti nella vita dei figli?Quanti uomini vivono all’estero,lontano dai propri figli-e?Quanti uomini o donne hanno abbandonato i propri figli?Ma cosa pensano i contrari all’adozione di bambini da parte di coppie gay che i questi possano diventare il trastullo nei loro letti?Un gay,proprio per quello che ha vissuto e molto più attento nei confronti di un bambino.NON confondete Omosessualità con Pedofilia!Questo è una similitudine o accostamento fatto da persone in mala fede e che,con molta probabilità,sono quelle stesse che poi sottopongono i bambini alle loro bramose voglie di sesso.Personalmente sono contrario ma,non mi sento di rifiutare,alla luce di tantissime cose viste ne lmio passato che,una coppia gay possa adottare e rendere felice un bambino!


  • Nibbio

    per quanto mi riguarda sono persone e meritano rispetto,hanno scelto di vivere in modo di verso per qualcuno inconcepibile,ma chi siamo noi x dire che sbagliano???
    io dico sempre
    finchè nn vengono a darmi fastidio facciano come vogliono.
    l’importante è mettere subito le cose in chiaro con loro,perchè nn sono stupidi anzi……


  • G.de Filippo

    Cosa significa “non sono stupidi loro, anzi ..“; ma di cosa stiamo parlando? e poi: “sono persone .. “, “fino a quando non mi disturbano …“; mi scusi ma il linguaggio utilizzato è davvero denigratorio: la sua tolleranza implicita è forse più dispregiativa di un insulto; smettiamola, grazie; il giornale ha per la prima volta preso posizione: NO OMOFOBIA; RISPETTO PER I DIRITTI DI TUTTI; NO DENIGRAZIONI NEL FORUM; fermiamo questa pietà caritatevole; basta pregiudizi; la ringrazio; un invito alla moderazione – sul tema – a tutti i lettori; Giuseppe de Filippo; Dir.Red.Stato


  • topo gigio

    cara legnasanta o cachizzo non voglio entrare in merito alla discussione tengo x me quello che penso ma qui non e stato nominato invano DIO chi ne ha parlato ha espresso inerente alla discussione poi x quando riguarda bergoglio che la mattina dice una cosa poi dopo smentisce puo dire quello che vuole e un suo pensiero non quello di DIO. nella scrittura non ce scritto che lui debba decidere anzi la bibbia non gli attribuisce nessun potere E un uomo come me e te praticamente e un abusivo e CRISTO IL CAPO DELLA CHIESA


  • armero

    L’ ho scritto già l’altra volta, ma passò inosservato i peggiori omofobi sono quelli che hanno dubbi principalmente su se stessi.
    Il caso Richi Martins è emblematico lui oggi gay dichiarato felice e con figli era omofobo e faceva il bullo con i gay la rete è piena di articoli basta cercarli e leggerli.
    Sulle adozioni due uomini in gamba o due donne in gamba sono perfettamente in grado di crescere un bambino così come i genitori etero;
    ma agli etero viene data la chance illimitata alla procreazioni agli omo viene negata.
    I gay nascono da genitori etero quindi l’assioma gay porta gay non c’è i genitori etero fanno a volte figli frustati, esauriti, deboli, problematici quindi sicuramente quando ci saranno le adozioni e ci saranno assisteremo ad fenomeno noioso di vita riperpetuata vedremo gay ottimi genitori con figli realizzati, gay ottimi genitori con figli problematici, gay pessimi genitori con figli figli realizzati gay pessimi genitori con figli problematici, assisteremo alla normalità della vita.
    Certo i primi bambini avranno problemi di ambientamento, ma poi ce la faranno e le generazioni successive neanche capiranno più la differenza.
    Altro che noi e loro diceva Lucio:
    “dai retta a me qui l’impresa eccezionale è essere normali”


  • Corto Maltese

    in questo forum si nota ancora un livello culturale dell’età della pietra: gente bigotta, chi parla di “anormalità”, chi crede che l’omosessualità sia una scelta e chi non ha ancora capito il contenuto dell’articolo. è per questo che nessuno di noi, bianco, nero, rosso, gay, etero, cristiano, musulmano, ebreo, juventino e farmacista vedrà mai tutelati i propri diritti.


  • armero

    x topo gigio
    Ti sbagli se sei Cristiano Apostolico Romano Cattolico quella che per comodità chiamiamo Cattolicesimo, viene attribuito al Papa il potere di “discernere” e di “interpretare” cioè essere un testimone del tempo, adesso non mi voglio avventurare in discorsi troppo complessi, comunque una cosa sia chiara a tutti io ho letto con attenzione i discorsi di Francesco ed è un lasciatemi passare il termine ” progressista” grande uomo, in antitesi totale con il Papa polacco che era un
    “conservatore” della peggiore specie.
    Infatti a volte penso come faccia la chiesa a far amare a tanti fedeli sia Francesco sia il polacco.
    Sulla questione diritti, pedofilia, economia, potere temporale, sono all’antitesi.
    La storia credo che alla fine quando non brillerà più il carisma del polacco darà un giudizio negativo e se non lo faranno fuori prima L’argentino passerà alla storia con tutti gli onori.
    Il fatto che non dorma nella “stanza papale” la dice lunga definita come un’ imbuto grande ma di piccola entrata, lui no mica romano anche Pertini e Scalfaro avevano rinunciato a vivere al Qurinale ma vivevano nelle loro case romane da una vita, uno viene dall’Argentina e non vuole la casa di rappresentanza forse è fobico di corvi e di talpe strani animali.
    Quindi topo gigio prima di sparare dicci prima di che religione sei e poi comunque è nostro dovere rispettarti se hai un culto diverso, ma non mischiare le carte.


  • topo gigio

    caro armero non sono cattolico sono cristiano non mi sbaglio confermo quello che affermo con rispetto saluti


  • Mufulus

    Effettivamente esiste ancora tanta gente che ignora la materia di cui stiamo parlando. E’ anche vero che a scuola si parla poco, ma in casa, i genitori quando hanno spiegato il sesso ai propri figli avrebbero dovuto esporre tutto il quadro generale.
    Propongo alla redazione, con l’aiuto di esperti e dotti della materia, di fissare un incontro e studiare un modo per per capire a tutti questo argomento.


  • topo gigio

    dimenticavo armero rispetto il credo cattolico lo ero anchio e tutte le religioni quello che non rispetto e la posizione del papa che in base alla bibbia non dovrebbe esserci ALLA CROCE E ANDATO CRISTO(X CHI LO VUOLE CREDERE)NON LUI se sei anziano da ricordare il concordato chiesa romana stato e tutti i soldi che i contribuenti sono obbligati ha dare alla chiesa(non credere che sia facoltativo) il SIGNORE DICE GRATIS AVETE AVUTO GRATIS DATE la mia chiesa evangelica non ha mai avuto un solo euro di contributo il locale che ci raduniamo e frutto del nostro lavoro ti risaluto con rispetto


  • armero

    x topo gigio
    Sulla questione stato-vaticano hai ragione
    Quella poi banca (lo Yor) non aveva proprio senso.

    con rispetto saluti


  • Nibbio

    egregio sign. de filippo…forse mi sono espresso io male 🙂 nn era mia intenzione essere denigratorio..volevo solo dire che se qualcuno accosta l’essere omossessuale = stupidità significa che il primo ignorante è egli stesso 🙂 ecco questo volevo dire…poi ribadisco ciò che ho detto nella parte iniziale del mio post precedente..ribadendo che n ho nulla contro nessuno e nel rispetto della legalità che ognuno faccia quello che ritenga giusto x sè stesso 😉 spero di aver chiarito l’arcano.


  • Giuseppe de Filippo

    Grazie Nibbio, naturalmente partendo dal suo intervento ho cercato di rivolgermi un pò a tutti; in ogni modo, sono lieto della sua precisazione; ciao, a presto; Giuseppe de Filippo


  • Francesca Brancati

    Grazie Giuseppe de Filippo.


  • zoover

    Ma possibile che ogni volta che StatoQuotidiano pubblica un articolo inerente alle problematiche dell’ omofobia,qui nel forum assistiamo al solito chiacchiericcio sconnesso improprio e qualunquista?
    Ma avete capito il senso dell articolo?qui ci stanno pigliando in giro!se io esprimo una mia opinione che entra in conflitto con la lagiferazione in materiale di reati di opinioni,reati discriminatori razzisti e come in questo caso omofobi,io vado incontro a sanzioni pene ed aggravanti!mentre se lo si fa all’interno di una comunità,associazione,partito politico,congregazioni od enti religiosi come la nostra Chiesa ciò non costituisce reato!
    Voi state a fare zinzagne e retoriche da bar quando alle vostre spalle stanno giocando con la vostra libertà!


  • Redazione

    Legge Contro l’omofobia – GD Apricena

    Nell’esprimere soddisfazione per l’approvazione in un ramo del Parlamento di una legge contro l’omofobia – la cui mancanza pone il nostro Paese in un drammatico ritardo sul tema dell’eguaglianza dei diritti e della lotta a tutte le forme di discriminazione – non possiamo non alzare con decisione la nostra
    voce contro l’emendamento Gitti, contenuto nel testo, che salva
    dall’applicazione delle aggravanti della legge Mancino le associazioni
    politiche e religiose, in nome di una pericolosissima interpretazione della
    salvaguardia della libertà di opinione.

    Emendamento che inoltre indebolisce le
    tutele per tutte le forme di discriminazione, di stampo razziale, etnico e religioso.

    Non c’è margine di mediazione politica possibile quando si parla di diritti
    umani e di uguaglianza: i Giovani Democratici hanno sempre espresso con forza questa posizione, anche in Parlamento, e quindi chiediamo con forza che la legge venga modificata in Senato, salvaguardandone ‘impostazione originaria e mettendo di fronte alle loro pesanti responsabilità quelle forze politiche che riterranno di opporsi. Lo dobbiamo a tutte le vittime di omofobia e transfobia.

    Lo dobbiamo alle vittime di ogni discriminazione perchè sappiano con certezza di poter guardare in ogni momento ai GD e al PD, trovandoli dalla propria parte in questa battaglia, senza alcun possibile dubbio. Lo dobbiamo a tutte le
    cittadine ed i cittadini che si aspettano da noi l’applicazione dei principi della nostra Costituzione.

    Con preghiera di pubblicazione


  • Fabio

    Caro GABRIELE secondo la tua teoria dell’affidamento dei bambini alla mamma in caso di divorzio tra due etorosessuali, allora la coppia lesbica avrebbe più chances della coppia gay, perchè appunto ci sono due mamme…
    il discorso non quadra, secondo la tua teoria ci sarebbe un’ulteriore discriminazione tra gli stessi omosessuali…
    Signori e signori, bando alle chiacchiere, guardiamo ai fatti. Quanti di voi conoscono una coppia omosessuale?
    Quanti di voi sono stati a cena da loro?
    Quanti di voi conoscono i loro progetti di vita?
    Quanti di voi conoscono famiglie omogenitoriali?
    Vivete e poi vedrete
    Un abbraccio a tutti e un augurio sincero perchè possiamo vivere per la pace, con la pace e nella pace


  • Fabio

    Per AZ rispetto il tuo pensiero, ma non sono in accordo con “non credo ci nasci”…
    tu sei percaso nato omosessuale e poi hai scelto di diventare etero? Beh, la stesso cosa è successa a me. Non sono nato etero e poi ho deciso magicamente di diventare omosessuale. L’omosessualità non è una scelta.
    I gay, le lesbiche non scelgono…vivono come ogni uomo e come ogni donna, amano e odiano come ogni uomo e donna…
    Ciao

  • Ma perché poi discutendo di queste cose bisogna sempre mettere in mezzo la religione?


  • vittoria gentile

    Perché la religione è un pilastro del pregiudizio culturale in merito. Almeno nell’immaginario collettivo: il “contro natura” che ciascuno ha metabolizzato sin da bambino nel percorso del catechismo, in forma esplicita o anche solo implicita e indiretta, è un imprinting collettivo difficilmente “attaccabile”.
    Ma scienza mendica, progresso sociale e anche legislativo e religione non sono necessariamente contrapposti e in antitesi e forse sarebbe ora di farla finita con le reciproche barricate. Papa Francesco mi sembra indichi proprio la strada dell’umiltà di ascolto e del dialogo, sebbene resti custode dell’ortodossia cattolica (vedi le affermazioni recenti su aborto e cultura dello scarto).
    Ma non sono binari antitetici tout court, io sono credente ma a favore della legge sull’omofobia e anche dei matrimoni (civili) gay. Così come mi arrabbio moltissimo ogniqualvolta si cerchi strumentalmente di metter mano alla 194 sotto la bandiera del diktat religioso. Non ragioniamo solo per antitesi semplici o rigide contrapposizioni, per il resto ciascuno pensi e senta come crede e ritiene. L’importante è ascoltarsi sempre pur nello scontro delle reciproche convinzioni. Nessuno ha l’assolutezza delle verità in tasca, in fondo sono questioni umane complesse per definizione


  • fabio

    Grazie vittoria…
    un saluto sincero


  • fabio

    “Non sapete che gl’ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non v’illudete; né fornicatori, né idolatri, né adúlteri, né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né ubriachi, né oltraggiatori, né rapinatori erediteranno il regno di Dio.
    1corinzi 6:9-10”
    Caro Miki sei veramente convinto che ciò l’ha detto Dio? Non credi che l’abbia pensdato e scritto San Paolo? Sai chi era? sai da dove veniva e cosa ha fatto? sai poi che si è convertito? e sai pure che scriveva alle comunità cercando di mettere assieme i pezzi e non disperdere la buona novella? sai che è stato lui a fondato il Cristianesimo, e non Gesù’o Dio?
    Leggiti questa lettera che hai riportato nella versione greca, leggiti il significato e studia la traduzione di malokoi e di arsenokoitai, che non significano effemminati e sodomiti.
    Sono anche io cristiano, e sono omosessuale…ma l’ignoranza non ha scusanti.
    Prima di pregare da cristiano, studia da uomo.
    In bocca al lupo, o se preferisci in culo alla balena!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi