Cronaca

Piano rifiuti, Pastore: “Sì ad Ato unico, no a contrada Martucci”

Di:

Consorzi di Bonifica, interrogazione Pastore (barlettalife.it)

Il consigliere regionale Franco Pastore (fonte image: barlettalife.it)

Il consigliere regionale Franco Pastore (Misto – Psi), nell’ambito dei lavori della V Commissione, ha sottoscritto l’emendamento proposto dai colleghi consiglieri di Sel Losappio e Ventricelli per ridurre a un unico Ato gli attuali sei ambiti territoriali per la gestione dei rifiuti. Tale emendamento sarà discusso direttamente in Consiglio regionale, anche perché vi sono gruppi consiliari che hanno chiesto tempo per approfondire la materia.

“Io ritengo e spero che il consiglio regionale pugliese intervenga su tale materia modificando la legge numero 24 del 2012, quella con la quale gli originari 15 Ato sono passati a sei, per portarli ad un unico Ambito regionale, anche perché sarebbe preferibile che lo facessimo noi prima che intervenga il governo con una legge nazionale”, ha spiegato Pastore. Il consigliere Socialista, insieme al collega Donato Pellegrino, del medesimo gruppo, ha anche proposto un emendamento che stralcia dal Piano rifiuti regionale la discarica di contrada Martucci a Conversano.

“Onde evitare che si speculi per sola demagogia sulla vicenda – spiga – si è deciso di portare anche questo emendamento direttamente all’esame del consiglio, ma non prima che un comitato, un gruppo di studio, di cui farò parte, trovi le soluzioni alle conseguenze che deriverebbero da quello stralcio, pensando, magari a un criterio di rotazione nel, perché non è giusto e sostenibile che un territorio per oltre 30 anni sia ridotto a una pattumiera. Quell’area ha bisogno di una bonifica”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi