Manfredonia
I lavori sono stati aggiudicati all’Associazione Temporanea di Imprese “CCCspa – Rotice srl”

Manfredonia. Avviato il cantiere per il ripascimento della duna di Ippocampo (F-V)

“L’intervento - spiega il sindaco Riccardi - mira a ridurre il rischio di allagamento dell’abitato di Ippocampo, interessato, nel recente passato, da molteplici fenomeni di inondazione”


Di:

Manfredonia, 19 settembre 2017. Oggi, martedì 19 settembre 2017, è stato avviato il cantiere per la realizzazione dell’intervento di difesa dell’abitato di Ippocampo tramite la ricostruzione della duna preesistente, approvato con deliberazione di Giunta comunale n.126 del 16.06.14 e finanziato dalla Regione Puglia per complessivi € 2.410.687,70.
Come noto, “l’intervento – spiega il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi – mira a ridurre il rischio di allagamento dell’abitato di Ippocampo, interessato, nel recente passato, da molteplici fenomeni di inondazione”.

I lavori sono stati aggiudicati all’Associazione Temporanea di Imprese “CCCspa – Rotice srl”.

L’intervento è stato assoggettato ad una complessa procedura autorizzativa, comprendente l’Autorizzazione Paesaggistica e la Valutazione di Impatto Ambientale. In particolare, per quest’ultima autorizzazione, l’iter, avviato nel 2014, è stato complesso e articolato ed ha visto, in fasi diverse, la contrapposizione della Regione Puglia e dell’ARPA. In considerazione del dissenso espresso da tali Enti, il procedimento è stato rimesso alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. In tale sede, grazie alle proposte avanzate dal Comune di Manfredonia, tese ad individuare soluzioni progettuali condivise, è stato superato il dissenso e, con determinazione dirigenziale n.161 del 13.09.2016, la Regione Puglia ha dato il definitivo via libera alla realizzazione dell’intervento.

“Nel corso del procedimento, il progetto – dice il dirigente del settore Urbanistica della Città di Manfredonia, Antonello Antonicelli – è stato migliorato sotto il profilo delle tutele ambientali e dell’inserimento paesaggistico”.

Al termine di tale complessa fase, il progetto conclusivamente approvato consiste in:
– ricostruzione della duna nella fascia compresa tra l’edificato del villaggio Ippocampo ed il mare;
– realizzazione di un muro a difesa dell’abitato lungo tutto il perimetro del villaggio, sulla cui estremità verrà realizzato un percorso ciclo-pedonale per favorire la fruizione dell’area;
– mantenimento delle zone di palude costiera, importantissimo habitat prioritario;
– eliminazione delle barre di terra emersa all’interno delle paludi e realizzazione di piccoli isolotti utili per la riproduzione degli uccelli.

L’opera verrà realizzata in un’area fortemente tutelata per la presenza di molteplici specie protette, prime tra tutti gli uccelli. In tal senso sono stati adottati numerosi accorgimenti per ridurre al massimo gli impatti ambientali. La realizzazione dovrà essere completata entro e non oltre la primavera del 2018, anche per evitare di incorrere in interruzioni, in concomitanza del periodo riproduttivo degli uccelli.

Ufficio Stampa – Città di Manfredonia (FG)

——————————————-
Focus
Manfredonia. Ricostruzione duna a Ippocampo, affidamento lavori

fotogallery antonio troiano

Manfredonia. Avviato il cantiere per il ripascimento della duna di Ippocampo (F-V) ultima modifica: 2017-09-19T13:54:23+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
13

Commenti


  • Il lungomare della vergogna dell'Adriatico!

    Quando aprirete il cantiere per smuovere quelle stramaledette barriere frangiflutti per poi iniziare una epocale bonifica delle paludi e canneti del lungomare?


  • P.T.S.B - S.F.S.T.


  • Tifoso deluso

    Con tutti i lavori dal porto commerciale alle stazioni alle dune perché Rodige non fa il presidente del Manfredonia calcio? Cosi togliamo gli sponsor indesiderati e chi non ha molte risorse da investire!!


  • gino

    inizia lo spettacoloooooooooooooooooooo


  • giovanni

    Rimuovete quei frangiflutti e restituite la dignità al lungomare del Sole.
    Spero che non siano gli stessi ingegneri
    a realizzare quest’altra opera, altrimenti chissà quali altri pasticci ci dobbiamo aspettare…


  • ORZOWAI

    i vostri impegni vanno sempre in quel senso………S,i verso l’ipocrisia.
    Con la mangiatoia disponibile a senso unico.Il senso opposto ( giovani dissocupati, famiglie disagiate,anziani d’assistere,ecc. ecc.) in campagna elettorale si spende e si spande……..I P O C R I T I …


  • cittadino

    Per quanto ne possa arguire quest’opera non darà i risultati sperati difronte alla forza della natura…. come a dire soldi spesi inutilmente.
    Una cosa andava fatta o meglio non andava fatta… realizzare lottizzazioni, villaggi turistici e fabbricati in quella zona pianeggiante a ridosso del mare. Anche in questo caso i famosi ingegneri, coi loro progetti hanno fatto cilecca……


  • Lecchino

    @giovanni fortunatamente questa volta sembra che siano stai scelti dei veri professionisti del settore (www.cittaconnessa.it/albo/downloadfile.php?ID_atto=11584), sarebbe stato scandaloso dare un’altro progetto in mano a quei geni delle bariere frangiflutti!


  • Abrasivo

    Ma Rotice come fara’ a vincere tutte, e dico tutte le gare d’appalto ? … ma noooo cosa dite,non parlate sempre male degli imprenditori di Manfredonia! e dicevano che con l’autorita’ portuale non c’era nessun conflitto d’interessi………..cmq Mussolini si rivoltera’ nella tomba quando vedra’ come siamo riuscito a distruggere la sua bonifica.


  • Gino

    Tutti i lavori sempre Rotice????!!!???
    Sembra che non esistono altre aziende


  • Chi tifa enerdonia al Miragas non ama Manfredonia

    meglio stendere un velo pietoso..


  • Sipontino ignorante

    Ciao amici, sapete che cosa ne penso pur essendo un ignorante senza alcuna nozione geologica e geografica. Le barriere non servirano a nulla sia a Ippocampo e sia in tutta la riviera sud sino a Zapponeta. L’acqua salina sale dalle viscere sabbiose e quel tratto come già stabilito dagli scienzati tra pochi anni sarà invaso dal mare. Io avrei investito in palafitte e non in barriere.


  • il saggio

    «L’adulazione non viene mai dalle anime grandi, è appannaggio degli spiriti piccini, che riescono a rimpicciolirsi ancor più per meglio entrare nella sfera vitale delle persone intorno a cui gravitano».
    Honoré de Balzac

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This