Capitanata

Foggia, Comune mette all’asta le Cappelle monumentali. Costi fino a 200 mila euro


Di:

Foggia – NON si sa ancora quando ma, in compenso, si inizia a capire quanto. Smentite le voci del pagamento del biglietto d’ingresso, il cimitero di Foggia torna al centro dell’attenzione della cittadinanza attiva del Capoluogo dauno. Questa volta, a suscitare le prime battute d’ilarità sono le quotazioni stabilite per battere all’asta le cappelle gentilizie site all’interno del camposanto. D’altronde la decisione di vendita è irrevocabile, assunta in esecuzione della dlibera di Giunta n.112 del 6 ottobre 2010.

In effetti, i prezzi sono grosso modo simili a quelli di piccoli e medi appartamenti di città zona centro e affaccio movida ed oscillano fra gli 88 ed i 226 mila euro. Niente male considerando il fatto che si tratta di un’ultima dimora. Volendo, una pensione eternza, senza incidenza per quel che attiene i costi di colazione, pranzo e cena.

I 5 LOTTI – I lotti messi all’asta dall’Ufficio Servizio Contratti e Appalti di Palazzo di Città sono cinque e riguardano cappelle la cui datazione più antica risale addirittura a 211 anni fa. Nel 1800 è stata infatti eretta la Cappella gentilizia “Zanni – Prestini” (lotto numero 1), importo a base d’asta € 99.917,55. Ubicata in Viale San Luigi e composta di 8 loculi, la cappella ha una volumetria di 49,15 mc ed una superficie di 34.5 mq. Ragionando in termini d’acquisto canonici, siamo addirittura sui 2896.17 euro per ogni metro quadro messo all’asta.

Più recente (ma, in proporzione, per nulla più conveniente) il lotto numero 2, quello costitito dai 18.4 mq della Cappella gentilizia “Belletti Giuseppina ved. Quinto Raffaele”. La cappella della vedova Belletti risale ai tempi dell’Italia liberale, datata 1910, ed è ubicata nella stessa strada della precedente. Dodici i loculi, per una volumetria che supera i 73mc. Chi vuole riposarvi le ossa dovrà, come importo minimo, sborsare 88.196,02 euro. Ovvero, 4793,26 euro, il costo che ha un metro quadro a Bologna, per intenderci ed il doppio di quello di una di Trento e Trieste.

122.350,00. Tanti gli euro che dovranno, come basa d’asta, versare al Comune di Foggia i componenti di una famiglia interessati a garantirsi l’immortalità all’interno della cappella gentilizia “Cardone Salvatore” (Viale San Luigi). E’ la seconda struttura monumentale più cara messa all’asta, risalente al 1879, 18 loculi, 100 mc di volumetria e 25mq di superficie. Ogni metro quadro di spazio funebre costerà attorno ai 5000 euro. Per la preciszione, 4894.

In Viale dell’Umiltà (da non confondere con la capitolina Via dell’Umilità, sede del Popolo della Libertà) c’è il quarto lotto, la Cappella gentilizia “De Nittis Salvatore”. La cappella è composta da 15 loculi. 92,16 mc la volumetria, 19,2mq la superficie. Anche in questo caso, il costo sfora i cinque zeri, piazzandosi sulla consistente somma di 103.304,11 euro. Che è come dire 5380,42 euro per ogni metro quadro acquistato. Valore non lontano da quello di un appartemento in zona quasi centrale di Firenze.

La cappella gentilizia “Gico” è quella più pregiata. 82,72mc di volumetria, addirittura 93,73 mq di superficie. Praticamente un appartamento di modeste dimensioni, buono per accogliere una famiglia (viva) di quattro persone. E’ stata eretta in Viale della Contrizione. Sul documento ufficiale di Palazzo di Città non ci sono indicazioni (d’altronde non v’erano neppure del lotto precedente) circa la data d’erezione. Gli otto loculi sono stati posti a base d’asta di 226.136,49 euro (2412, 63 euro al mq).

Condizioni. Chiaramente l’alto costo è direttamente proporzionale al valore storico del bene. Reputata talmente alta che, il Comune ha già imposto ai neo proprietari (sempre ci saranno) le proprie condizioni. “Considerata la particolarità monumentale delle suddette cappelle – il diktat – gli aggiudicatari dovranno necessariamente assumersi l’obbligo di procedere alla loro sistemazione, quanto meno strutturale e architettonica entro un lasso di tempo non superiore a tre anni”.

p.ferrante@statoquotidiano.it
riproduzione riservata

Foggia, Comune mette all’asta le Cappelle monumentali. Costi fino a 200 mila euro ultima modifica: 2011-10-19T20:05:14+00:00 da Piero Ferrante



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This