Eventi

La giustizia a doppia velocità. Cavo e Lorusso a Foggia


Di:

expoitalyonline.it

Foggia – È sempre più ‘a due velocità’ la giustizia penale italiana: da un lato i ‘processi mediatici’, quelli relativi a crimini di grande impatto sull’opinione pubblica per l’efferatezza dei delitti commessi o per la notorietà delle persone coinvolte; dall’altro i processi dimenticati, quelli che hanno come protagonisti la gente comune, spesso travolta da vicende giudiziarie kafkiane dalle quali non è facile uscire indenni.

“Storie di ordinaria ingiustizia”, le ha definite Ilaria Cavo nel suo libro Cortocircuito (Mondadori ed., 2011), storie anonime di cittadini accusati di reati anche molto gravi, di imputati innocenti stritolati dagli ingranaggi inesorabili della macchina giudiziaria e poi assolti a distanza di anni, magari dopo aver patito un’iniqua custodia cautelare: uomini finalmente liberi, ma con le vite irreversibilmente segnate e da ricostruire faticosamente, irrimediabilmente feriti nella reputazione, nel lavoro, negli affetti.


Lontano dai riflettori dei media, tali drammi si consumano quotidianamente, nell’indifferenza generale, frutto a volte dell’imponderabilità della giustizia umana, più spesso di errori, disattenzioni, superficialità, pregiudizi o accanimenti investigativi.

E così, mentre la “giustizia-spettacolo” catalizza l’attenzione del pubblico, alimentando le schiere contrapposte di innocentisti e di colpevolisti come in un reality show, o presentandosi quale surrogato di un dibattito politico sempre più svilito e ridotto al clamore degli scandali giudiziari, la giustizia dell’uomo comune continua ad arrancare, costretta da croniche inefficienze a tempi irragionevoli. Oltre l’immagine artefatta che della giustizia offrono i mezzi d’informazione, resta solo il buio che avvolge, silenzioso, le vite e le vicende di tante persone qualunque.

È su questi temi che si confronteranno nell’Aula Magna della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Foggia venerdì 21 ottobre, alle ore 9.30, Ilaria Cavo, giornalista televisiva esperta di cronaca giudiziaria e scrittrice, e Sergio Lorusso, professore ordinario di diritto processuale penale nell’ateneo foggiano e giornalista.

Redazione Stato, n.m.

La giustizia a doppia velocità. Cavo e Lorusso a Foggia ultima modifica: 2011-10-19T16:14:01+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This