Cronaca

“Ultimatum a Giannatempo”. Pece: sindaco prende solo pugni


Di:

Enzo Pece (ST)

http://www.statoquotidiano.it/wp-content/uploads/2011/06/174335_1541349822_2699249_n.jpgCerignola – “LEGGO di oggi di una tregua all’interno della rotta maggioranza. Sembra esserci stato un patto tra i due gruppi del Pdl (quello dei quattro consiglieri e l’altro di ciò che resta del partito). Tre mesi di tempo. Questo sembra l’ultimatum del gruppo dei quattro desperados. Se non si raggiungeranno i risultati entro quel periodo usciranno dalla maggioranza. Ma quali sono i programmi da realizzare e le cose da sistemare non si sa. Ci piacerebbe saperlo”. Dice in una nota Enzo Pece, coordinatore cittadino di Fli.

“Il commento odierno è sempre che il nuovo gruppo abbia “appetiti” assessorili. I quattro hanno negato sempre e continueranno a farlo. Era il 16 luglio scorso quando l’attuale capogruppo Laguardia ripeteva che: ‘Ancora oggi procede definendo i 4 dei ricattatori, sebbene sia noto a tutti che Defeudis, Laguardia, Morano e Netti non hanno mai chiesto niente né tantomeno hanno intenzione di farlo: credono ancora in una politica scevra dai giochi di potere, dai nepotismi, dagli interessi personali’ A me e a tutti noi è chiaro che il ricatto continua.E Giannatempo è inerme nell’angolo a prendere pugni da pugili dilettanti”.


Redazione Stato

“Ultimatum a Giannatempo”. Pece: sindaco prende solo pugni ultima modifica: 2011-10-19T18:00:42+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This