Musica

“Musica concentrazionaria” (1933/45)

Di:

Francesca Lotoro (st)

Foggia – LUNEDI’ 22 ottobre si concluderà presso l’Auditorium del Conservatorio U. Giordano di Foggia il Master di “Musica concentrazionaria”, primo master in assoluto dedicato allo studio, esecuzione e approfondimento storico–filologico della musica scritta nei Campi di concentramento civili e militari aperti in Europa, Africa settentrionale e coloniale, Asia e Oceania dal 1933 al 1945.

Sono stati 30 gli effettivi del Master tra allievi del Conservatorio, musicisti in carriera e studenti universitari provenienti dall’intera Puglia, da Roma e da Torino che hanno partecipato al Master, a partire dal 16 maggio scorso, per un totale di 30 ore di tirocinio. Il Master è stato impostato su due indirizzi, strumentale e musicologico; l’esame finale (alla presenza di una Commissione giudicatrice composta da docenti del Conservatorio e da un membro esterno) verterà, per il primo indirizzo, sull’esecuzione delle opere studiate durante il Master, per il secondo sulla discussione di una tesi su problematiche della fenomenologia musicale concentrazionaria approfondite durante il Master.

Le lezioni del Master sono state tenute dal pianista Francesco Lotoro, docente di pianoforte presso il Conservatorio di Foggia nonché autore dell’Enciclopedia discografica KZ Musik in 24 CD–volumi (407 opere scritte nei Lager registrate tra il Teatro e il Conservatorio dauno tra il 2001 e il 2011), che si è altresì avvalso delle lezioni tenute dal Prof. Franco Piperno (Università La Sapienza di Roma) e Paolo Candido (docente di armonia presso il Conservatorio di Foggia).

Grazie alla presenza di docenti di altissimo livello come Lotoro, il Conservatorio “Umberto Giordano” sta sempre più affermandosi come centro di alta formazione, specializzazione, ricerca e produzione nel settore musicale e contribuisce in maniera concreta allo sviluppo culturale a artistico della comunità territoriale.
In occasione della chiusura del Master sarà altresì presentato il primo dei 10 volumi del “Thesaurus Musicae Concentrationariae”, Enciclopedia sulla Musica scritta nei Lager durante la 2a Guerra Mondiale (ogni volume contiene partiture scritte nei Lager, CD di ascolto, analisi critica e bibliografia) realizzata da Lotoro e pubblicata grazie al sostegno e patrocinio dell’Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia.

Sarà proprio l’Assessore al Mediterraneo Silvia Godelli ad avviare i lavori finali del Master e presentare il Thesaurus lunedì 22 ottobre allo ore 10:00 presso l’Auditorium di Foggia.

Ai lavori parteciperanno altresì il direttore e il presidente del Conservatorio di Foggia Francesco Di Lernia ed Enrico Sannoner.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • zil

    Sarà in tutti i negozi dal 30 ottobre in tutti i negozi “Io e te”, la colonna sonora del nuovo film di Bernardo Bertolucci, con musiche originali di Franco Piersanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi