Regione-Territorio

Uccisa per difendere sorella; assassino è l’ex

Di:

Palermo, assassinata 17enne (st - lapresse)

LA polizia ha arrestato l’assassino di Carmela Petrucci, la ragazza di 17 anni uccisa a coltellate a Palermo, nell’androne del loro abitazione a via Uditore. Si tratterebbe di Samuele Caruso, 22 anni, ex fidanzato di Lucia, 18, la sorella della vittima, anche lei ferita a coltellate. Il giovane è stato rintracciato nella stazione di Bagheria grazie alle celle telefoniche del suo cellulare. La sua posizione è al momento al vaglio della magistratura.

Il pm di turno, Caterina Malagoli, sta andando in questura per l’interrogatorio del ragazzo che secondo le prime ricostruzioni, non si sarebbe rassegnato alla fine della storia con Lucia Petrucci la sorella della vittima. Da tempo l’avrebbe molestata tentando di convincerla a riprendere la storia. Secondo le prime ricostruzioni, il giovane e la sorella della vittima avevano avuto una relazione di un anno alla quale Lucia Petrucci aveva posto fine. Ma l’ex fidanzato non si sarebbe mai rassegnato alla decisione della giovane che avrebbe continuato a molestare e a contattare per farle cambiare idea.

Fonte ANSA



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • vittoria gentile

    Cento vittime nel 2012, una donna uccisa ogni due giorni. I dati, allarmanti, arrivano dalle statistiche.
    Una donna ogni due giorni. Nella maggior parte dei casi l’assassino è
    l’ ex partner. Trasversale anche l’età, come in questo caso di Palermo (non il solo) dove chi ha ucciso aveva egli stesso poco più che vent’anni.
    Inadeguati nelle separarazioni, inadeguati nella gestione del lutto della separazione. Questi femminicidi ci tirano in ballo tutti quanti, con ben pochi sconti collettivi autoassolutori. E intanto il penoso copione si ripete e si ripete ancora l’allarme è chiaramente rosso ma sarà ben visibile a tutti?


  • Redazione

    La ringraziamo per il Suo intervento dr.ssa; buona serata; saluti; Red.Stato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi