CapitanataSan Severo
"E' dal 2005 che la città attende il completamento della struttura"

Caposiena “Comune completi il canile sanitario”

"Il canile sanitario è fondamentale nella gestione del randagismo sul territorio"


Di:

San Severo. ”Occorre completare il canile sanitario del comune, così come chiesto più volte dagli animalisti della città. Lo scorso 31 luglio il consiglio regionale ha approvato variazioni al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2017 – pluriennale 2017-2019. In quella seduta sono stati approvati interventi in favore dei comuni pugliesi per la realizzazione dei canili sanitari e rifugi per un totale di 500mila euro.

Infatti è dal 2005 che la città attende il completamento del canile sanitario. E, mentre nel 2007 Enpa ha realizzato il canile rifugio, la sistemazione definitiva del canile sanitario del Comune non si è ancora concluso.

Il canile sanitario è fondamentale nella gestione del randagismo sul territorio. Infatti una volta che i randagi vengono catturati vengono sottoposti a visita, sono tenuti in osservazione sanitaria, microchippati e sterilizzati proprio nel canile sanitario. Soltanto dopo possono essere accolti nel rifugio. Un’occasione quindi che non andrebbe persa per completare una struttura
utile anche alla lotta contro il randagismo. Secondo quanto stabilito dalla legge del 1995, e ancora in vigore, i comuni, singoli o associati, avrebbero dovuto provvedere alla costruzione o al risanamento dei canili sanitari entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge, ma ciò non è avvenuto. Ho interrogato il sindaco e l’assessore al ramo per chiedere se è volontà dell’amministrazione comunale candidarsi all’iniziativa annunciata dalla Regione e contribuire così a ridurre il fenomeno del randagismo in città.

Il Consigliere Comunale Capogruppo F.I.
avv. Rosa Caposiena

Caposiena “Comune completi il canile sanitario” ultima modifica: 2017-10-19T18:06:55+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi