Manfredonia
A cura del neo-costituito Nucleo di Polizia Ambientale della Direzione Marittima della Puglia e della Basilicata Jonica

CP Manfredonia “Sequestro scarico rifiuti impianto acquacoltura a Poggio Imperiale”

"Al contempo è stato elevato un verbale per una sanzione amministrativa da 6.000 a 60.000 Euro in violazione delle disposizioni in materia del Testo Unico in materia ambientale"


Di:

Manfredonia, 19 ottobre 2017. Nella giornata di ieri, a seguito di controlli mirati alle autorizzazioni allo scarico di rifiuti da parte di impianti di acquacoltura/piscicoltura, gli uomini del neo-costituito Nucleo di Polizia Ambientale della Direzione Marittima della Puglia e della Basilicata Jonica ha accertato la mancanza del titolo autorizzativo allo scarico di acque reflue di un impianto di 45.000 mq circa in territorio di Poggio Imperiale.

Lo scarico è stato immediatamente posto sotto sequestro cautelare amministrativo, ed è stata notiziata l’Amministrazione provinciale di Foggia – Settore ambiente, quale autorità competente a ricevere il rapporto.

Al contempo è stato elevato un verbale per una sanzione amministrativa da 6.000 a 60.000 Euro in violazione delle disposizioni in materia del Testo Unico in materia ambientale (D.lgs. 152/2006). Le attività di repressione in materia di tutela dell’ambiente poste in essere dalla Guardia Costiera continueranno con sempre maggiore incisività, in considerazione della primarietà del bene della pubblica incolumità, a tutela della salute dei cittadini e della salubrità del mare e del territorio da qualsivoglia forma di inquinamento.

CP Manfredonia “Sequestro scarico rifiuti impianto acquacoltura a Poggio Imperiale” ultima modifica: 2017-10-19T17:19:46+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi