ManfredoniaSport

Basket, Webbin cede a San Severo

Di:

Giocatori della Webbin (Ph: Lucia Melcarne)

San Severo/Manfredonia – LA Webbin Manfredonia frena bruscamente la corsa in testa alla classifica perdendo la propria imbattibilità stagionale al cospetto della lucidità, fisicità e della chiara identità della Alius San Severo. I padroni di casa partono all’arrembaggio piazzando un parziale di 9-0 che significa sferrare un pugno in pieno volto al quintetto di Ciociola, sceso in campo con atteggiamento troppo remissivo nonostante le esortazioni del proprio tecnico nel pre-partita.

La Webbin sbaglia l’approccio, mentre i ragazzi di Panizza eseguono alla perfezione una “gabbia” arcigna su Ciccone e Gramazio. I padroni di casa, inoltre, sfruttano la grande presenza fisica di Barovic (9) mettendo nelle condizioni Miglio (18) di aprire la difesa con realizzazioni dalla distanza.Gli ospiti riescono raramente a costruire situazioni pericolose, faticando parecchio in attacco e perdendo fiducia con il passare dei minuti. Le sole realizzazioni di Russo (11) mantengono in linea di galleggiamento il Manfredonia: 23-15 il risutato del primo parziale.

Stesso canovaccio nella seconda frazione, con Davico (14) ad orchestrare bene gli attacchi del San Severo, nonostante la difesa allungata in pressing da parte dei sipontini. Il divario si allarga e diventa quasi imbarazzante nel terzo periodo (57-35), con pericolo di naufragio da parte degli ospiti che continuano ad annaspare, nonostante i vari tentativi di cambi difensivi al fine di ridurre lo svantaggio e rientrare in partita.

Nell’ultimo periodo i biancoazzurri finalmente si sbloccano e sembrano voler riaprire i giochi. Dopo 30 minuti di polveri bagnate e di assenze difensive ingiustificate, il Manfredonia difende forte e segna con continuità arrivando quasi al contatto (61-54). Le realizzazioni anche dalla distanza di Ciccone (16) e Aliberti (14) consentono di piazzare un parziale devastante (7-24), ma purtroppo non c’è più tempo per il recupero dal sapore dell’impossibile che rimane una vana illusione. Resta dolente il rammarico in casa webbin per non essere riusciti a trovare il modo per rientrare prima in partita.


Post-gara.
Nel dopo partita il tecnico dei sipontini Ciociola, amareggiato per la prima sconfitta stagionale, commenta così l’andamento della gara: “abbiamo impiegato più del dovuto per capire quale atteggiameto tenere in campo. San Severo ci ha messo in difficoltà con la sua velocità e la sua energia demolendo di minuto in minuto la nostra fiducia in attacco. Solo nell’ultima frazione abbiamo capito la strada da percorrere, ma era troppo tardi. Nelle partite come queste occorre una buona dose di personalità, e noi oggi, purtroppo, abbiamo peccato proprio di scarsa personalità soprattutto in avvio. Occorre far tesoro di questa lezione, e dopo questo inciampo, rimetterci tutti in piedi e continuare il nostro cammino in campionato”. Cammino molto duro visto che la prossima gara per la webbin Manfredonia è da disputare sabato prossimo contro la Diamond Foggia.

Tabellini
Alius SAN SEVERO 64
WEBBIN basket “Giuseppe ANGEL” MANFREDONIA 59

Parziali: 23-15; 12-7; 22-13; 7-24

Alius SAN SEVERO
Trombetta 2 ,Barovic 9, Markus 4, Miglio 18, Vitanostra n.e., Colangelo, Davico 14, Ciavarella 2, Ulano 13, Ferrara Ferrara 2
all.: Panizza

WEBBIN basket “Giuseppe ANGEL” MANFREDONIA B. Carmone 2, D. Totaro, Vaira B., U. Gramazio*, Aliberti G.* 14, Russo S.* 11, A. Ciccone* 16, Alvisi W.* 10, Ciccone R. 4, De Lucia P.2
all.: G. Pio Ciociola; aiuto all.: Carbone F.;


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi