Capitanata

Damone insiste: perchè si è dimesso Procaccini?

Di:

Damone (Ppdt)

Il consigliere F.Damone (immagine d'archivio - IlGrecale)

Foggia – “LA notizia delle dimissioni del Direttore Sanitario del Policlinico di Foggia dr. Procaccini ha suscitato notevolissimo disappunto e mobilitato un immediato e totale sostegno alle motivazioni che hanno determinato un gesto così grave ed inatteso”. Lo dice in una nota il consigliere regionale della Puglia prima di tutto Francesco Damone.

LE DICHIARAZIONI DEL DOTTOR D.PROCACCINI A STATO

“Ho avuto il piacere di conoscere il dr. Procaccini durante la mia presidenza alla USL di San Severo, quale primario di Nefrologia e Dialisi e ricordo ancora il momento in cui ha conseguito il primariato: il cattedratico di Verona che presiedeva la commissione, infatti, espresse pubblicamente al sottoscritto il plauso perché il vincitore – secondo il professore – era certamente uno dei migliori nefrologi d’Italia”.

“La caratteristica fondamentale di Procaccini, però, si registra quotidianamente nell’alto senso di servizio verso il prossimo e le istituzioni, nella grande generosità ed umanità nei confronti dell’ammalato, nella sua esemplare gioia di essere utile, elementi questi che gli derivano dall’essere seguace vero e totale dell’insegnamento di don Tonino Bello che continua ad essere incarnato in umiltà in tutte le attività quotidiane e professionali. Di fronte ad un dirigente così valente (merce rara per la pubblica amministrazione che soffre di una notevolissima carenza di queste figure umane prima che professionali), mi dispiace che gli amministratori locali (Sindaco, Presidente della Provincia, sindacati e categorie interessate) non abbiano mostrato nessun interessamento”.

“Ritengo che il direttore sanitario non si è dimesso per motivi personali o interessi particolari, ma per lanciare un forte segnale a chi ha a cuore le sorti di Foggia e della provincia. Sono convinto però che i colleghi consiglieri regionali della provincia di Foggia saranno solidali con il sottoscritto che ha richiesto, con una mozione urgentissima, un tavolo con gli organismi della giunta regionale al fine di definire tutte le tematiche (e ne sono molte), che affliggono gli Ospedali Riuniti di Foggia”.

“Sono grato, infine, al Direttore generale dott. Moretti che ha respinto le dimissioni ed invito il dott. Procaccini ad attendere le decisioni del Consiglio regionale prima di dichiarare la volontà di lasciare definitivamente l’incarico: il suo senso del dovere, sono certo, saprà guidarlo anche in questa scelta”, termina Damone.


Redazione Stato@riproeduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi