Capitanata

“Motel e distributori senza conferenza servizio? No”

Di:

Michele Losappio

Michele Losappio (image: linkredulo)

Bari – “C’ERA anche il collega Palese in V Commissione fra gli entusiastici votanti di una legge che vuole sostituire in tutta la Puglia gli ulivi plurisecolari con costruzioni e residenze in barba alle tante parole che si sprecano sulla bellezza del Salento. Questo colpo di mano effettuato grazie al voto di tutti gli esponenti del Pdl non è l’unico segnale della fame di cemento (e di urbanistica selvaggia) che agita il centrodestra e i soliti (e noti) esponenti del centrosinistra.

Domani si voterà in Aula un emendamento (anch’esso trasversale) alla legge di riorganizzazione della rete dei distributore di carburanti, che attraverso una deregulation vuole liberalizzare la possibilità –oggi subordinata ai piani regolatori- di far sorgere motel insieme a un distributore di benzina senza passare per le conferenze di servizio. Oltre a soperchiare le competenze dei Comuni si vuole utilizzare la pompa di benzina per costruire alberghi scavalcando tutto le norme in vigore, drogando il mercato e violando la libera concorrenza a favore di alcuni.

Con lo stesso giochino del “traino” è in discussione in IV Commissione la proposta di legge (sempre del Pdl più altri) che vuole consentire l’edificazione e la vendita di appartamenti e residenze (dopo solo tre anni) da far sorgere nelle oasi e nei parchi regionali e nazionali con il pretesto di favorire il gioco del Golf. Insomma dopo 8 anni di dieta forzata l’appetito dei cementificatori sembra incontenibile: Dalla maggioranza di centrosinistra ci attendiamo atti conseguenti per fermare il banchetto”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi