Cronaca

Sannicandro: “Difendere il territorio dal cemento e dai barbari”

Di:

Il presidente della I commissione regionale A.Sannicandro, consigliere regionale Sel (ST)

Foggia – IL consigliere regionale e presidente della I commissione Arcangelo Sannicandro (Sel): “Tanti anni fa un cambio di parole su una legge in Consiglio Regionale determinò l’avvio di quella vicenda che si chiama ecomostro di Punta Perotti”.


“Oggi gli esponenti del Pdl –significativa in proposito la rivendicazione del collega Zullo- rivendicano il possibile cambiamento della legge a tutela degli ulivi monumentali con il cambiamento del termine “completati” con “approvati”. Una deregulation degli strumenti urbanistici che comporterà migliaia di metri cubi di cemento e l’espianto di centinaia e centinaia di alberi. Evidentemente per il Pdl siamo di fronte ad un esempio da manuale della politica “del fare” che ha già distrutto l’Italia e che in Puglia è stata fermata dal centrosinistra a guida Vendola. Voglio sperare che questo accada ancora e che nel caso in questione come nelle altre vicende di deregulation urbanistica (carburanti e golf) si lascino gli unni fuori dai confini”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi