Manfredonia
"Un vecchio pescatore, di quelli che hanno segnato la storia della pesca per moltissimi anni"

Manfredonia, scomparso Michele Bottalico, cordoglio

Ricordo del sindaco di Manfredonia

Di:

NON risuoneranno più i luoghi tutti, cari al mondo dei pescatori, della voce reboante di Michele Bottalico: un vecchio pescatore, di quelli che hanno segnato la storia della pesca per moltissimi anni, cercando di rappresentarne i problemi, la sofferenza, la solitudine di chi giorno dopo giorno ha ammirato l’immensità del mare, ne ha scrutato e vissuti i pericoli, ha dialogato con lui nelle lunghe ore in attesa di tirare le reti a bordo o mentre su uno sgabello le rappezzava con cura pensando al nuovo ritorno per solcarne le acque placide o agitate, foriere di tempesta. Michele Bottalico non c’è più.

Con lui se ne è andato un appassionato ed impetuoso difensore di una categoria, che per la nostra città ha un’importanza storica e che ha visto un’evoluzione e anche un’involuzione notevoli a partire dalla seconda metà del secolo scorso: dal povero pescatore che, a malapena, riusciva a smerciare la sera i piattini del pescato dopo una giornata di lavoro faticoso, all’esplosione di motopescherecci, anche di altura, che ne hanno mutato profondamente la condizione economica, alle nuove regole imposte dall’Europa e alla concorrenza, che hanno creato non pochi problemi.

Michele era pescatore diverso dagli altri: profondo conoscitore di questo mondo, tutto particolare, è sempre stato attivo e partecipe alle trasformazioni. Sapeva, proprio grazie alla sua lunga esperienza, dare il contributo necessario per tutelare la sua categoria, per sferzarla e motivarla, sottolineandone i pericoli e gli errori. Pur nutrendo una certa diffidenza nei confronti della politica, non ha esitato a scendere in campo e a svolgere il ruolo di Consigliere comunale per rappresentare, difendere, sollecitare l’attenzione dell’Amministrazione sulle difficoltà e sui pericoli della sua categoria. Echeggiano ancora nelle orecchie di chi ha avuto modo di ascoltarlo la sua voce stentorea e l’argomentare senza fronzoli letterari con l’essenzialità del suo italiano-manfredoniano, sgomento di fronte alle dissertazioni politologiche di consiglieri adusi a dominare la scena. Ora Michele ha compiuto il suo corso terreno.

Tutti i pescatori lo ricorderanno con la sua piccola figura e con gli occhietti socchiusi, attenti e vivaci, con la gioia del vivere, con le sue battute fulminati, che gli avevano fatto guadagnare il soprannome ‘U pazziarill’, con il quale sarà bello continuare a ricordarlo.

A cura del sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi.

(Ufficio Stampa e Comunicazione del Comune di Manfredonia, 19 novembre 2014)

Redazione Stato

Manfredonia, scomparso Michele Bottalico, cordoglio ultima modifica: 2014-11-19T13:47:17+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • uno che ha preso la licenza media dopo tante bocciatura

    -L – L- Nn u pazziarill Grande e brava persona, fa parte della storia di Manfredonia!


  • Giuseppe Nobile

    Grandissimo uomo aveva molto da insegnare a tutti noi, ciao Michele un grande abbraccio


  • Segreteria Statoquotidiano

    Sincere condoglianze ai familiari e parenti del signor Michele Bottalico. Onorati di averlo conosciuto; Statoquotidiano.it


  • Biagio Cuomo

    Condoglianze a tutti i familiari grande uomo ha fatto molto per la pesca a manfredonia

  • Cordoglio alla famiglia e una grande mancanza per un uomo così intelligente ed esempio per tutti


  • Leonardo Bottalico

    Ringraziamo tutti per la stima e l’affetto che avete dimostrato per nostro Padre. Leonardo Bottalico


  • francesca bottalicot

    Mio nonno eta un grande duomo per la sua cooperativa e loro non anno neanche messo una sua fotografia nella cooperativa bel rispetto boooooo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi