FoggiaScuola e Giovani

Task force Internazionalizzazione, Uni Foggia ospita 7 atenei

Di:

Foggia – L’OBIETTIVO è quello di allestire una cabina di regia attraverso cui programmare, possibilmente con una certa sistematicità, futuro e strategie attuative.

L’Università di Foggia si fa portavoce di questo desiderio comune a tutti gli Atenei, segnatamente tra quelli del Sud, convocando a Palazzo Ateneo (domani 20 novembre, ore 11.30 presso l’aula consigliare al sesto piano) i rappresentati di altre sette Università per discutere di un tema molto sentito come quello dell’Internazionalizzazione e dell’apertura delle cosiddette “frontiere scientifiche”: vi parteciperanno, oltre all’Università di Foggia che assumerà il ruolo di padrone di casa e sarà rappresentata dal Delegato alle Relazioni internazionali e alla Internazionalizzazione prof.ssa Claudia Piccoli, anche l’Università Aldo Moro di Bari, il Politecnico di Bari, le Università del Molise, della Basilicata, del Sannio, del Salento e di Salerno. Una task force composta da otto Atenei del Sud, un gruppo di lavoro come detto stabile e strutturato, che possa porsi come interlocutore unico rispetto al Ministero dell’Istruzione, della Università e della Ricerca ed altre Istituzioni che operano nel mondo della ricerca scientifica e del trasferimento tecnologico (CNR, Fondazioni e altro); che possa favorire la costituzione di gruppi di progetto, definiti volta per volta sulla base delle specifiche esigenze, che lavorino su progetti complessi; che possano intercettare finanziamenti comunitari e nazionali destinati alla ricerca scientifica e al trasferimento tecnologico (primo tra tutti il traguardo della piattaforma progettuale “Horizon 2020”). All’incontro di domani è stata invitata e – salvo impegni istituzionali improrogabili – dovrebbe prendere parte anche il Sottosegretario di Stato all’Istruzione sen. Angela Donghia, mentre gli onori di ospitalità e di introduzione al tema saranno assunti direttamente dal Rettore dell’Università di Foggia prof. Maurizio Ricci.

«Una tappa importante quella di giovedì prossimo – argomenta la prof.ssa Claudia Piccoli – poiché la nostra Università si propone come elemento di sintesi e raccordo del comune desiderio di estendere le frontiere della propria ricerca, per cui cercare di farlo attraverso una cabina di regia che anziché soltanto noi rappresenti anche altri Atenei del Sud potrebbe essere un modo per aiutarsi a crescere meglio e più in fretta degli altri. Un modo intelligente, se possibile, di fare sistema tra gli Atenei che riscontrano problemi comuni rispetto alle grandi Università del Centro e del Nord Italia».

Redazione Stato

Task force Internazionalizzazione, Uni Foggia ospita 7 atenei ultima modifica: 2014-11-19T09:25:33+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi