Regione-Territorio

Caso Moro: audito Priore. Emergono novità apocalittiche

Di:

Foggia – I lavori della commissione parlamentare per far luce sul caso Moro continuano senza soste. I componenti non si arrendono all’ idea di chiudere il caso come paventato negli ultimi giorni. Le audizioni continuano e sortiscono sempre nuovi elementi.

Nella seduta che si é svolta il 17 dicembre, di novità ne sono scaturite parecchie ed alcune scottanti. Novità che sembrano scontate per le solite voci popolane che in 36 anni si sono succedute, divenendo finanche racconti da misteri insoluti. Il 17 la commissione, presieduta dall On. Gero Grassi, alle ore 23.30 era ancora in attività. Ha ascoltato l’ex giudice Rosario Priore, figura di spicco durante il processo al commando BR, il quale sostiene che- riporto testuali affermazioni:

Le Brigate Rosse avevamo legami internazionali;
– il brigatista.Moretti non era il capo vero delle BR;
– il Governo italiano fu esautorato della gestione del Caso Moro dalla Gladio internazionale;
– Senzani era centrale nelle BR;

– durante i 55 giorni del rapimento, dalla cassaforte del Ministero della Difesa scomparvero i piani di difesa nazionali, che carte vitali. Ciò lo affermò Martini, capo della Difesa. Inoltre disse che dopo qualche giorno le carte riapparvero;

– i francesi sapevano prima del rapimento Moro;
– i russi erano dentro il rapimento;
– i francesi programmarono che con i missili avrebbero compiuto un eccidio durante una riunione del Consiglio Nazionale DC tenutosi in piazza Sturzo;

– i bulgari volevano uccidere Berlinguer e quello di Sofia fu un tentativo non riuscito.”

Da quanto emerge, se le dichiarazioni di Priore risultassero fondate, in Italia in quegli anni vi fu un vero e proprio tentativo sovversivo studiato a tavolino dagli allora governi europei che non vedevano di buon occhio l’apertura politica che lo stesso Aldo Moro cercò di attuare per un futuro europeista e socialmente utile agli stati occidentali. Insomma l’italia era ad un passo da un’apocalisse sovversiva con tantio di beneplacito della politica. E gli Stati Uniti d’America in tutto questo che funzione avrebbero avuto? Silenzio…, prego!

(A cura di Nico Baratta)

Redazione Stato

Caso Moro: audito Priore. Emergono novità apocalittiche ultima modifica: 2014-12-19T15:19:48+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi